none_o

In questo periodo di grande confusione una guida medica per chi è malato o pensa di esserlo perché ha avuto, o pensa di aver avuto, un contatto con un positivo al Covid. Un contributo della Voce per fare chiarezza.
 

Massimiliano Angori
none_a
Arci Servizio Civile Pisa
none_a
Massimiliano Angori
none_a
Confraternita Misericordia di Vecchiano
none_a
. . . . . . . . . . . . . . . . è il mio suggerimento .....
. . . ancor di più se avessi il tuo indirizzo mail, .....
. . . t' accontento. Una cosa giusta l'hai detta : .....
Un vecchianese; un pole di la sua ricalcando un pensiero .....
Vecchiano è Voilontariato
#tantifiliunasolamaglia


“Il gioco serio del teatro”

Vecchiano è volontariato
#tantifiliunasolamaglia

L'associazione culturale La Voce del Serchio ospite del giornale online da cui è nata

....Ci siete? Proviamo ad aprire quella porta e ad incontrarci?
Mandateci un messaggio e noi organizzeremo un incontro.

C’è un’idea strana che aleggia su Migliarino, una sorta di profezia, a Migliarino non c’è niente e non succede niente.Siamo sicuri che a Migliarino non ci sia nulla? Proviamo a fare un inventario...

Franca
none_a
La bellezza è negli occhi di chi guarda
di Luigi Polito e Sandro Petri
none_a
Di Matteo Cannella
none_a
La bellezza è negli occhi di chi guarda
di Luigi Polito e Sandro Petri
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Elezioni del PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA
none_a
Alberto Zangrillo - covid
none_a
Circolo Arci Vasca Azzurra Nodica
none_a
Comelico Superiore, Veneto
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Accade a volte
che in sere con orli d'autunno
il ricordo sovvenga di quando
sul finire di scale e cortili
cosparsi nel vento
folle divenni,
senz'altro .....
Con grande dispiacere e soltanto casualmente in questi giorni sono venuta a conoscenza della morte del Dottor Assanta. Ritengo sia stato un esempio di .....
CONTINUA L'IMPEGNO PER L'AMBIENTE DI UNICOOP FIRENZE
Il Sindaco di Vecchiano Massimiliano Angori e l'Assessora all'Ambiente Mina Canarini per "Abbraccia un albero,dai vita a un bosco"

31/10/2021 - 16:28

VECCHIANO 30Ottobre 2021-10-31
 Mentre a Roma al G20, i Grandi della Terra discutono su cosa fare per ridurre la quantità di Co2 immessa nell’atmosfera, principale responsabile dei cambiamenti climatici dovuti al riscaldamento globale, noi nel nostro piccolo, qualcosa stiamo facendo.
 
Dato che, come dice il Prof. Stefano Mancuso, Neurobiologo vegetale di fama mondiale, non è pensabile, almeno nel breve periodo, bloccare tutte le emissioni di Co2,  prodotte dalle attività umane, dalle industrie, dall’agricoltura, dagli incendi e dalle massicce deforestazioni operate in questi anni, pena la paralisi totale delle economie mondiali, allora è necessario contrastare quelle emissioni piantando milioni e milioni di alberi ovunque è possibile perché possano assorbire grandi quantità Co2 e altri inquinanti atmosferici così da contrastare l’innalzamento della temperatura del pianeta Terra, altrimenti entro poche decine di anni si verificheranno cambiamenti ambientali disastrosi.
 
Il progetto “ Abbraccia un albero, dai vita ad un bosco”  che è in corso di realizzazione va in questa direzione ed è così articolato:
 
Sei ettari di terreno da bonificare, 2,2 milioni di euro di investimento, 3000 nuovi alberi e piante. Sono i numeri dell’iniziativa di Unicoop Firenze, che mira a creare a Montopoli in Val D'Arno, in un’area lungo la Firenze-Pisa-Livorno,  il primo bosco biosostenibile d’Italia realizzato su un ex terreno industriale.

 
Il bosco sarà “bio”, in quanto incubatore di diversità naturalistica, e sarà sostenibile per l’assorbimento di anidride carbonica, ma anche perché sarà un modello funzionante di “polmone verde” con una proporzione tra costi e benefici della piantagione ripetibili nel tempo e nel territorio. Un esperimento sul campo, insomma, di quanto si possa fare per cercare di salvare il Pianeta piantando alberi.   L’area su cui si svilupperà il bosco è stata occupata in passato da un allevamento di suini.

Per questo è particolarmente rilevante la bonifica che viene fatta da Unicoop Firenze, e monitorata e rendicontata da Legambiente, e che prevede la rimozione e l’avvio al riciclo di 17.000 tonnellate di rifiuti solidi, fra cemento, asfalto, calcestruzzo. In questo modo il suolo verrà restituito al ciclo naturale di fertilizzazione e assorbimento idrico e sarà possibile iniziare a piantare le tremila piante previste, di cui 800 ad alto fusto lungo, principalmente nella zona che confina con la strada di grande comunicazione Firenze – Pisa -Livorno e 2200 piante e talee forestali. La scelta delle piante, su indicazione del professor Stefano Mancuso e di Pnat, riguarda specie ad alto assorbimento di CO2 e rapido accrescimento del tronco. Questo consentirà di avere importanti benefici per la qualità dell’aria, che aumenteranno esponenzialmente al passare degli anni:

a 10 anni il bosco potrà assorbire 170 tonnellate CO2 e una mole importante di inquinanti (polveri fini, ossido di azoto, ecc), a 20 anni il “risparmio” di CO2 sarà di 600 tonnellate, a 30 anni di 1400 tonnellate.  Ma “Abbraccia un albero, dai vita a un bosco” sarà anche una grande campagna di partecipazione popolare, che durerà dal 23 settembre al 21 novembre 2021, data in cui si festeggia la Giornata dell’albero. Si potrà sostenere il progetto del bosco con donazioni a livello individuale o anche attraverso l’organizzazione di comitati di scopo sul territorio, che coinvolgano  cittadini, associazioni e comunità per contribuire, non solo economicamente, alla creazione dell’area verde.
Una volta concluso il progetto, tutta l’area verrà donata alle comunità locali diventando un laboratorio didattico a disposizione delle scuole e di tutti i cittadini   che vorranno frequentarlo.
Si può contribuire a questo importante progetto tramite le seguenti modalità:
alle casse dei punti vendita COOP.FI donando almeno 1 euro o 100 punti della Carta Socio
online sulla pagina: www.eppela.com/abbracciaunalbero
 
per ulteriori informazioni collegarsi al sito. www.informatore coopfi.it
 
Piero Lomi

Fonte: Informatore Unicoop
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri