none_o

Se la guerra si dovesse decidere in televisione probabilmente sarebbe una guerra infinita, stante le diverse e spesso divergenti opinioni. Su tutto, sulle cause, le strategie, le soluzioni. Ma ogni opinione è di per sé, per definizione, rispettabile, se non presa per interesse personale o strategia politica. Ognuno ha il diritto costituzionale di esprimere la sua evitando sempre di offendere gli altri.

BASE MILITARE A COLTANO
. . . . . finalmente la Provincia .....
La saluto affettuosamente senza improperi…non mi .....
. . . . . . . . . . . . . . . tu sia indottrinato .....
. . . . trovatene uno bono, ne hai immensamente bisogno. .....


Quando la poesia chiama bisogna rispondere.

(di Nadia Chiaverini)


Credo che nascondere o modificare il proprio corpo che invecchia, faccia parte di un agire - imparato - che non vuole farci accedere con agio alla saggezza dell'invecchiamento.


Quando ero bambina aspettavo con entusiasmo la seconda domenica di maggio perché era la festa della mamma e coincideva con quella del paese di Migliarino dove vivevo con la mia famiglia.

di Mara Carfagna, ministro per il Sud (a cura di BB, red VdS)
none_a
Dal blog di Fulvia Ferrero (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Umberto Mosso (a cura di BB, red VdS)
none_a
Zelensky a sorpresa al Festival di Cannes (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
MIgliarino-Vecchiano calcio
none_a
Sentirsi come zolla di terra appena arata e accogliere i semi portati dal vento per sperare sempre in nuove messi.
Ho apprezzato moltissimo che qualcuno abbia sentito il bisogno di far conoscere la scritta di un probabile spacciatore-tossicodipendente poeta presso la .....
Pontasserchio, 24 dicembre
'La Bici delle Storie' e Babbo Natale all’Albero di Pontasserchio

20/12/2021 - 17:06



‘La Bici delle Storie  e Babbo Natale all’Albero di Pontasserchio (AdP) venerdì 24 dicembre h 14-16,30


Arriva BABBO NATALE  a Pontasserchio, proprio  sotto il bellissimo albero di comunità, l’ALBERO DI PONTASSERCHIO, ideato dagli attivisti della pagina fb ‘Sei di Pontasserchio se…’

Un simpatico Babbo Natale incontrerà i bambini e le bambine all’Albero di Pontasserchio Adp’, in un allegro incontro aperto alla cittadinanza in un luogo aperto e nel rispetto delle normative anti Covid .

L’evento si terrà presso la Piazza Giovanni XXIII (già Piazza del Mercato) a Pontasserchio, nei pressi dell’Albero di Pontasserchio il giorno 24 dicembre dalle ore 14.30 alle ore 16,30 circa .


Ad aiutare Babbo Natale ci sarà la maestra narrastorie Daniela Bertini, Presidente dell’Associazione Culturale Il gabbiano, ideatrice del progetto La Bici delle Storie, una bici colorata con un carrello portastorie che per l’occasione ospiterà e trasporterà invece i doni che Babbo Natale darà ai bambini.

L’attrice, con la Bici delle Storie porterà naturalmente storie e allegria, come nella tradizione orale dei cantastorie di un tempo, mentre Babbo Natale incontrerà i piu’ piccoli e consegnerà loro i doni.


Il luogo  dell’incontro ha un forte valore simbolico: l’albero è stato posto una decina di giorni fa, dono dell’azienda agricola locale di  Monia Freschi, completamente spoglio, invitando, dalla pagina fb ‘Sei di Pontasserchio se..’ i cittadini di Pontasserchio e dintorni ad arricchirlo addobbandolo con palline e decorazioni.

E la risposta non si è fatta attendere: grandi e piccini, nonni con nipoti, intere famiglie hanno dato il loro contributo, immortalandosi anche con un selfie che parteciperà ad una estrazione di un premio messo a disposizione dai gestori della pagina FB.

Ma il premio più bello è l’albero stesso: in pochi giorni è diventato coloratissimo, ricco di palline di Natale e festoni brillanti, a testimoniare un senso di appartenenza ad una comunità viva nonostante le restrizioni dovute alla pandemia in corso.

Inoltre il progetto è abbinato ad una campagna di raccolta fondi ‘RipartiAMO’(IBAN : IT35F0856225300000000059286) attivata dal Comune e dalla Consulta delle Associazioni di Volontariato del comune di San Giuliano, che andranno a contribuire al fondo di solidarietà curato dall’Osservatorio delle povertà grazie al servizio la Zattera (segreteria della Consulta).


Pontasserchio, un paese unito, che ha voglia di ritrovarsi e di sostenere chi è in difficoltà, potrà quindi farlo dal vivo venerdì 24 dalle 14 alle 16,30 stringendosi attorno al proprio ALBERO e a Babbo Natale .
I doni, con indicati i nomi dei bambini a cui sono destinati, potranno essere consegnati dalle famiglie al Bar del Circolo il BOUFFET di Pontasserchio, Piazza Togliatti a Pontasserchio (presso il teatro Rossini), nei giorni precedenti (dal 23 dicembre fino alla mattina del 24).
L’iniziativa ha ricevuto il patrocinio del Comune di San Giuliano Terme.
 
 
SEI DI PONTASSERCHIO SE …
La pagina fb SEI DI PONTASSERCHIO SE  è una pagina che tiene aggiornati i cittadini su notizie, eventi di Pontasserchio e dintorni, è anche organizzatrice di diversi eventi on line ( ad esempio ha avuto un grande successo ‘ HallowPETS’ recentemente), e sta avendo un grande seguito in particolare con una raccolta di #storie su personaggi e memorie del paese, un interessante operazione di raccolta di testimonianze volte a ricostruire una memoria collettiva.
 
LA BICI DELLE STORIE 
La Bici delle Storie nasce nel 2015 da una idea di Daniela Bertini, presidente e direttrice artistica dell'Associazione culturale Il Gabbiano (che ha sede a San Giuliano ma opera da oltre 30 anni sul territorio a livello provinciale e anche regionale per alcuni progetti): una bici coloratissima con agganciato un carrello altrettanto vivace e colorato pieno di libri e burattini. Daniela Bertini, insegnante, attrice per passione (una passione che studia e la impegna dal 1987), lettrice incallita e promotrice della lettura, ha portato avanti il progetto dedicando tempo e studio alla forma migliore per poterlo promuovere e far conoscere, come una sua creatura da coccolare e curare.
Il format quindi è stato studiato e promosso e si è adattato alle varie situazioni: in piazza (ad es per Fior di città/Stazione Leopolda e Cento strade per Giocare/Legambiente), nelle scuole (per le iniziative nazionali : il mese del libro, maggio e per ''Libriamoci'' ad ottobre, per il progetto ' Il sorriso di Marianeve'), sul litorale (progetto 'Metti un libro sotto l'ombrellone''), di volta in volta l'Associazione ha dato vita a piccole animazioni, spettacoli, letture per il pubblico di grandi e piccini che si radunava intorno alla Bici delle Storie.
La scelta della bicicletta non è un caso, ovviamente: un mezzo di trasporto ecologico, agile, alla portata di tutti, che unisce quindi la volontà di portare e diffondere la cultura e la promozione della lettura dovunque (in città può muoversi anche nelle ZTL) ad un messaggio di cambiamento di abitudini per una mobilità sostenibile, rivolto ad un target, quello delle famiglie, che ha una gran peso per il futuro delle nostre città, per la loro vivibilità.
E quindi dal 2015 questa bici coloratissima partecipa a numerose iniziative cittadine in collaborazione con le realtà che portano avanti questo ideale di cultura e sostenibilità. Un progetto sostenuto grazie all'attività degli attori e lettori volontari dell'Associazione, ai quali si sono uniti nel corso degli ultimi anni anche lettori e lettrici del Circolo LaAV (Letture ad alta Voce di Pisa) e del gruppo 'Il sorriso di Marianeve', e mantenuto in vita per tutti questi anni grazie anche a piccole sponsorizzazioni e contributi, che hanno permesso di implementare il 'parco libri' e arricchire di accessori e attrezzature (ad esempio, una agile amplificazione per gli spazi piu' ampi) la Bici delle Storie', di promuovere le varie iniziative.
Durante il lockdown purtroppo tanti appuntamenti con la Bici delle Storie sono stati cancellati, ed è rimasta ...in garage, in attesa di tempi migliori, in attesa di poter riprendere le attività nelle piazze e nelle scuole. E sarebbe rimasta li' ancora a lungo, se Daniela Bertini, che di professione è maestra elementare e nel tempo libero si dedica all'Associazione, non avesse dovuto portare un libro ad un alunno in quarantena e non avesse avuto l'intuizione, suggerita dalla gioia dell'incontro, seppur da lontano, con il bimbo costretto a casa!
 
''Perchè aspettare di poter tornare nelle piazze, chissà quando? perchè aspettare che siano i bimbi a venire dalla Bici? Perchè, invece, non portare la Bici dai bambini?''
 
Da qui è nato il progetto 'La Bici delle Storie a domicilio', un servizio di storie 'porta a porta', o meglio da cortile, da strada, da terrazzo: le famiglie possono contattare l'associazione e richiedere una lettura che, ovviamente, viene fatta in totale sicurezza, dalla strada, dal cortile, da sotto un terrazzo, per i bimbi che non possono uscire perchè chiusi in quarantena. Un servizio nato per portare un sorriso, il calore di un incontro, di una storia, di qualcuno esterno al nucleo familiare che possa per qualche decina di minuti, mezz'ora, far dimenticare l'atmosfera tesa che stiamo tutti vivendo in questi mesi, perchè nessuno ha diritto di togliere ai bambini il diritto e la libertà di poter sorridere e sognare.
Inizialmente, è partita Daniela, col suo cappello colorato e la sua carica di energia, poi, quando le richieste sono aumentate, anche gli altri volontari si sono mobilitati ed hanno iniziato a rispondere alle numerose richieste di letture a domicilio. Vinte le prime remore (non tutti sono folli come la nostra Direttrice Artistica!), e una volta capito che il servizio era fattibile in totale sicurezza, nel rispetto delle distanze richieste dagli ultimi DPCM, c'è stato il boom delle richieste e dell'interesse mediatico .  Il progetto La bici delle Storie è stato inserito fin da subito nel piu' vasto bando della Regione Toscana per le misure di sostegno e contrasto dell'isolamento da Covid ed integrato anche con 'Storie al (video) telefono', letture in diretta Facebook dalla pagina dell'Associazione, letture su chiamata e videoletture (registrate in collaborazione con attori professionisti e la Casa della Città Leopolda) con la collaborazione anche di artisti professionisti.
L’interesse mediatico è esploso: grazie agli articoli della giornalista Francesca Bianchi sul La Nazione Pisa e Toscana poi, la Bici delle Storie, con la nostra coloratissima ' maestra Daniela', è stata notata ed invitata al TG1, a TimeLine Focus su Rai 3, a Che succ3de sempre su Rai3, a Isoradio Radio Rai , su Telegranducato ospite della trasmissione Arcobaleno condotta da Valeria Tognotti e della trasmissione PISAONTV,  su Rai 1 in 'A sua immagine' il 6 gennaio, su Tv2000 a 'L'ora solare' condotto da Paola Saluzzi con un bel servizio il 14 gennaio, Radio InBlu2000 venerdì 15 gennaio, e su Radio Vaticana Italia ospite di Paola Simonetti nella trasmissione ‘ Il buon vento-Idee e storie di chi cambia il mondo’ e di Paola Saluzzi, ospite della sua nuova trasmissione Radiofonica su Radio In Blu , ‘Il tempo di una telefonata’.
La Bici delle Storie è poi diventata un progetto editoriale, una raccolta di favole, storie, filastrocche  in cui  una Bicicletta è sempre protagonista, abbinato alla Collana A Marianeve di Pacini Editore, per il progetto ‘ Il sorriso di Marianeve’ della GMA ONLUS, con la costruzione di scuole e biblioteche in Etiopia.
 
 
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri