none_o

Se la guerra si dovesse decidere in televisione probabilmente sarebbe una guerra infinita, stante le diverse e spesso divergenti opinioni. Su tutto, sulle cause, le strategie, le soluzioni. Ma ogni opinione è di per sé, per definizione, rispettabile, se non presa per interesse personale o strategia politica. Ognuno ha il diritto costituzionale di esprimere la sua evitando sempre di offendere gli altri.

BASE MILITARE A COLTANO
. . . . . finalmente la Provincia .....
La saluto affettuosamente senza improperi…non mi .....
. . . . . . . . . . . . . . . tu sia indottrinato .....
. . . . trovatene uno bono, ne hai immensamente bisogno. .....


Quando la poesia chiama bisogna rispondere.

(di Nadia Chiaverini)


Credo che nascondere o modificare il proprio corpo che invecchia, faccia parte di un agire - imparato - che non vuole farci accedere con agio alla saggezza dell'invecchiamento.


Quando ero bambina aspettavo con entusiasmo la seconda domenica di maggio perché era la festa della mamma e coincideva con quella del paese di Migliarino dove vivevo con la mia famiglia.

Dal blog di Fulvia Ferrero (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Umberto Mosso (a cura di BB, red VdS)
none_a
Zelensky a sorpresa al Festival di Cannes (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Giovanni Frullano eletto segretario all’unanimità
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
MIgliarino-Vecchiano calcio
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Sentirsi come zolla di terra appena arata e accogliere i semi portati dal vento per sperare sempre in nuove messi.
Ho apprezzato moltissimo che qualcuno abbia sentito il bisogno di far conoscere la scritta di un probabile spacciatore-tossicodipendente poeta presso la .....
di Fernando Bezi
M5S, Grillo: “Millennials generazione socialista, che rifiuta il capitalismo”

3/1/2022 - 12:47

M5S, Grillo: “Millennials generazione socialista, che rifiuta il capitalismo”

– la Repubblica La riflessione sul blog del co-fondatore del Movimento sulla generazione dei nati tra il 1981 e il 1996 “insoddisfatti del modo in cui gli anziani gestiscono il mondo”. L’unico modello alternativo “è quello cinese ispirato al Beijing Consensus”
Ahahahahhaah il comico non resiste senza far battute. Poi si vanno a vedere i contenuti e si scopre che la notizia è falsa, pure quella, come le altre promesse pentastellate.
Per questo:  Mi chiederò sempre che utilità ci possa essere ad andare periodicamente a ripescare le “riflessioni” di un personaggio come Grillo.Dopo di che “riflettendo pensosamente” paragonò lui e i suoi adepti ai moderni francescani credo che basti e avanzi per capire come bisognerebbe definire lui e le sue “riflessioni”.
Grillo commette lo stesso errore degli adolescenti: tante lamentele e nessuna soluzione CONCRETA. Ma questo è tipico dei pentastellati, e chi meglio di lui che li ha partoriti.
Anzitutto i millennias dovrebbero capire che i problemi del mondo sono dovuti principalmente alla quantità di persone, perché 8 miliardi di umani significa inquinamento, poca energia, poco spazio, poco cibo e molta conflittualità, e questo nessuno di loro lo ammette (come del resto i genitori). Dare la colpa ai “potenti” non cambia le cose.
Poi dovrebbero rinunciare alle comodità di cui usufruiscono come nessuno prima d’ora nella storia (per essere coerenti, ma la coerenza non è nella dotazione di serie, pare).


Quando la Greta Thumberg di turno andrà nelle piazze a dire alla gente “dobbiamo fare meno figli, mangiare di meno, chiudere gli allevamenti, andare a piedi, lavorare di più e studiare invece di pregare” allora sarà credibile e proporrà cose davvero efficaci. Fino ad allora questi signori aggiungeranno solo caos al caos.
Rassegnatevi gente che seguite questo individuo.

Grillo è il guro grillino. Superficiale, presuntuoso, prepotente, rozzo, ignorante, convinto che basti un minimo d’intelligenza per discettare su tutto lo scibile umano e venire a capo di argomenti complessi, che invece richiedono studio, riflessione, analisi, esperienza. Il suo livello di conoscenza non è superiore a quello dei suoi figli politici. Nel 1946 ci fu “l’Uomo Qualunque” di Giannini, ma almeno ci si vergognava della scarsa cultura. Oggi “l’Uomo Qualunque” si è evoluto nel “l’Uomo Ignorante e Prepotente”. Proprio un bel progresso.
E allora lasciamo perdere il personaggio, a mio parere mediocre, però il problema è sempre lo stesso, sociale o capitale, e forse torna di attualità un problema diventato impronunciabile nella sbornia iperliberista “redistribuzione del reddito”, affacciatosi in modo diverso qualche anno fa con la redistribuzione delle imposte di Christine Lagarde al fondo monetario.

Un problema che il super liberista Ford affrontò nel dopoguerra con il boom automobilistico, rispondendo ad un giornalista che gli chiedeva come mai dava uno stipendio superiore al minimo ai suoi operai, disse altrimenti chi le compra le auto. E’ un pò come ora gli industriali sulla finanziaria e nuove aliquote se continuiamo a favorire chi i soldi li ha a chi vendiamo i prodotti, finita la sbornia aiuti, quando dobbiamo restituire i soldi dove li prendiamo, non ci vuole un super manager per arrivarci, poi per esasperazione se il popolino si butta a seguire i “santoni” non si capisce il perchè 

Fonte: bezzifer
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri