none_o


Una vicenda tutta personale viene descritta in questo nuovo articolo di Franco Gabbani, una storia che ci offre un preciso quadro sulla leva per l'esercito di Napoleone, in grado di "vincere al solo apparire", ma che descrive anche le situazioni sociali del tempo e le scorciatoie per evitare ai rampolli di famiglie facoltose il grandissimo rischio di partire per la guerra, una delle tante. 

La carriera politica personale dell’Onorevole Mazzeo .....
Bonaccini ha dato le dimissioni da presidente della .....
. . . c'è più religione ( si esce un'ora prima). .....
. . . uno sul web, ora, che vaneggia che la sua .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Mauro Pallini-Scuola Etica Leonardo: la cultura della sostenibilità
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
APOCALISSE NOKIA di Antonio Campo
none_a
Il mare
con le sue fluttuazioni e il suo andirivieni
è una parvenza della vita
Un'arte fatta di arrivi di partenze
di ritorni di assenze
di presenze
Uno .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Professor X
Abbiamo bisogno di lentezza, di poeti, di gente che sa fare il pane...

11/3/2024 - 9:33


Abbiamo bisogno di lentezza, di poeti, di gente che sa fare il pane, che ama gli alberi e riconosce il vento. Più che l'anno della crescita, ci vorrebbe l'anno dell'attenzione. Attenzione a chi cade, al sole che nasce e che muore, ai ragazzi che crescono, attenzione anche a un semplice lampione, a un muro scrostato.

Oggi essere rivoluzionari significa togliere più che aggiungere, rallentare più che accelerare, significa dare valore al silenzio, alla luce, alla fragilità, alla dolcezza.

Dobbiamo prendere la giornata come se fosse la nostra amata. Accarezzarla, averne cura. Riscoprire la sensualità. Il pensiero sensuale è stato sconfitto e ora domina il pensiero funzionale, l'economia. La sensualità è dispersiva, vaga, è una disposizione sempre più difficile da realizzare. Se non torniamo a bagnarci in un gusto antico, se la giornata non è sensuale, se i nostri sensi non lavorano, è una giornata di lutto, anche se non è morto nessuno.

Franco Arminio, #filosofia #vita #vivere 

Fonte: Gavia
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

15/3/2024 - 12:06

AUTORE:
Bruno Baglini

...ed anche la seconda foto ritrae un premio ricevuto per l'amore espresso nel coltivare il tempo libero e la Nostra Madre Terra🤗

15/3/2024 - 11:23

AUTORE:
Anna Tomeo

In due parole bisogna vivere momento per momento bisogna amare e vivere la natura cogliere l'attimo fuggente ma nel vero senso della parola fermarsi e sentire gli odori i profumi e l'aria che respiriamo che anche quella come la terra la stiamo distruggendo. Ci vuole più attenzione per gli altri e meno egoismo ci vuole rispetto e amore amore su questa terra ma anche quelli stanno scomparendo.