none_o


Una vicenda tutta personale viene descritta in questo nuovo articolo di Franco Gabbani, una storia che ci offre un preciso quadro sulla leva per l'esercito di Napoleone, in grado di "vincere al solo apparire", ma che descrive anche le situazioni sociali del tempo e le scorciatoie per evitare ai rampolli di famiglie facoltose il grandissimo rischio di partire per la guerra, una delle tante. 

La carriera politica personale dell’Onorevole Mazzeo .....
Bonaccini ha dato le dimissioni da presidente della .....
. . . c'è più religione ( si esce un'ora prima). .....
. . . uno sul web, ora, che vaneggia che la sua .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Mauro Pallini-Scuola Etica Leonardo: la cultura della sostenibilità
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
APOCALISSE NOKIA di Antonio Campo
none_a
Pisa, 11 luglio
none_a
Tirrenia
none_a
12 13 14 LUGLIO E ANCORA 19,20,21 MUSICA DAL VIVO
none_a
Domenica 7 Luglio mercatino di Antiqua a San Giuliano T
none_a
Ripafratta, 12 luglio
none_a
Il mare
con le sue fluttuazioni e il suo andirivieni
è una parvenza della vita
Un'arte fatta di arrivi di partenze
di ritorni di assenze
di presenze
Uno .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
di Umberto Mosso
E DOPO DIVENTANO TUTTI PROFESSORI.

13/6/2024 - 0:54

E DOPO DIVENTANO TUTTI PROFESSORI.

 

Fa una certa impressione leggere che, neanche 24 ore dopo i risultati elettorali più che deludenti per l’area liberaldemocratica, alcuni si affannano a proporre nuove formule politiche e nuove leaderschip come se la sconfitta elettorale fosse stata liberatoria di pulsioni represse.Ora sembra che molti abbiano sempre saputo quali fossero gli errori che si stavano commettendo, peccato che non ce li abbiano detti prima.A questo si obbietterà che, in effetti, qualcuno aveva sollevato perplessità, contrarietà sulla rottura del Terzo Polo. Ma chi non rimase sconcertato da quell’evento traumatico? Il punto non era se essere o meno contrari alla rottura, ma a chi attribuirne la responsabilità.Gli eventi seguenti, come la pervicacia di Calenda a non voler trovare una soluzione unitaria neanche difronte a una proposta terza come quella di Bonino, spiegano tutto.

Ora sarà bene cambiare tutto. Nomi ai partiti, cognomi ai leader, alleati e antagonisti, ma per favore considerando che i buoi sono già scappati dalla stalla, che l’Europa - piena di problemi - sta ancora lì e di certo non ha un eccessivo bisogno di sapere se il leader dei liberaldemocratici italiani se lo giocheranno a pari e dispari i vecchi leader oppure avranno voce in capitolo gli elettori residui, per favore qualcuno ha il semplice buon gusto di non venirci a dire, oggi, che aveva capito tutto già ieri ed è già pronto alla contesa della leaderschip non si sa bene di cosa? di un partito? di una formazione nuova? di una nuova alleanza tra chi e chi?Renzi ha proposto un congresso di Italia Viva in autunno.

L’unica cosa sensata da fare. Sapete stare zitti per un paio di giorni e mettervi a pensare prima di parlare? 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri