none_o


Una vicenda tutta personale viene descritta in questo nuovo articolo di Franco Gabbani, una storia che ci offre un preciso quadro sulla leva per l'esercito di Napoleone, in grado di "vincere al solo apparire", ma che descrive anche le situazioni sociali del tempo e le scorciatoie per evitare ai rampolli di famiglie facoltose il grandissimo rischio di partire per la guerra, una delle tante. 

La carriera politica personale dell’Onorevole Mazzeo .....
Bonaccini ha dato le dimissioni da presidente della .....
. . . c'è più religione ( si esce un'ora prima). .....
. . . uno sul web, ora, che vaneggia che la sua .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Mauro Pallini-Scuola Etica Leonardo: la cultura della sostenibilità
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
APOCALISSE NOKIA di Antonio Campo
none_a
Pisa, 11 luglio
none_a
Tirrenia
none_a
12 13 14 LUGLIO E ANCORA 19,20,21 MUSICA DAL VIVO
none_a
Domenica 7 Luglio mercatino di Antiqua a San Giuliano T
none_a
Ripafratta, 12 luglio
none_a
Il mare
con le sue fluttuazioni e il suo andirivieni
è una parvenza della vita
Un'arte fatta di arrivi di partenze
di ritorni di assenze
di presenze
Uno .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Di Marcella B Serpi, opinionista
Periodi di astinenza o contare fino a 10 prima di sentenziare.

17/6/2024 - 15:00


Dovevo fare un periodo di astinenza, ma leggo  sermoni da tutte le parti, allora riparto da zero: nessuno ha mai detto che Marattin non si potesse candidare, nessuno è così sc@mo da non sapere che il primo a tagliarsi la testa da solo, è proprio Matteo Renzi, che fa sempre così, un passo avanti, dieci indietro, quattro di lato, e qualcuno spera davanti a un burrone... 

Eppure il fatto che Marattin sia intervenuto cinque minuti dopo i risultati elettorali, parlando del "dopo Renzi" e rivolgendosi a noi elettori definendoci ultras, non si può considerare una cosa positiva checchè se ne dica, perché ha creato non un clima rilassato di speranza, una comunione di intenti, amicizia  o collaborazione... 
Ma ha creato un putiferio, e allora magari le parole vanno usate con molta più parsimonia?? Poteva stare un po' più attento? 

Io direi di si.   Marattin mette avanti la sua candidatura. E poi parte di nuovo con i suoi incontri con Costa di Azione, incontri che si sono interrotti solo durante la campagna elettorale visto che stanno su due fronti contrapposti. Ora riprendono perché tutto deve cambiare, cioè tolto di mezzo Renzi, ci sarà un nuovo terzo polo, senza Renzi e senza Calenda, così dicono, un idea geniale! Perché qui pare di partecipare a uno spettacolo comico, quindi Renzi si ritira e di conseguenza ci dicono... deve ritirarsi anche Calenda! Ah sì? E quindi il fatto che Calenda ripete ogni quarto d'ora che non ci pensa nemmeno, non conta nulla?

Il fatto che Rosato, si proprio Rosato uno dei fondatori di Italia Viva passato senza pensarci un attimo con Calenda, e non solo lui lo difende a spada tratta, e ci spiega che nessuno di Azione chiederà mai le dimissioni di Calenda e che non sono fatti che riguardano Italia viva. Tutto questo dicevo che significato può avere?

Ma nessuno ovviamente, perche' Marattin non lo dice, ma non si può fare proprio niente,  e si è  creato questo mondo sospeso per cui  l'unica cosa evidente è  la colpa di Renzi, che se ne deve andare, non si sa nemmeno di preciso dove, e per giunta non si sa nemmeno in questo marasma cosa dovremo fare esattamente, se non dire si a prescindere così a occhi chiusi, non si sa di preciso  nemmeno a che  cosa... Io non credo sia la soluzione, e sento in continuazione parlare del fatto che purtroppo Renzi non prende voti, e quindi questo è il motivo per cui occorre il cambiamento quindi  rifaccio l'elenco che ho già fatto: 

Matteo Renzi ha preso 207.000 voti,  in sole quattro circoscrizioni, mancava il nord est dove quello 0,2% che è mancato, lo avrebbe preso, ma la Bonino ha voluto candidare la moglie di Magi che andava in giro a regalare cannabis e i voti non ci sono stati, per giunta in una zona così conservatrice. Comunque Renzi ha preso più del doppio dei voti di Calenda, ha preso gli stessi voti della Schlein, tre volte tanto quelli della Bonino,  cinque volte di più i voti di Elena  Bonetti, molti di più di Nardella, di Alessandro Zan, della stessa Salis,  e questo continuare a sostenere che non prende voti, sarò io scema, ma non lo capisco. Magari chiedersi perché tutti gli altri i voti non li hanno presi??

Quindi certo lo so che sono tanti che vogliono accettare i discorsi senza senso che si stanno facendo, e li fa pure Renzi che parla di far diventare federatore Rutelli o la Carfagna ( poveri noi)  invece di aspettare una discorso serio dovuto a incontri,  discussioni basate su cose concrete,  ma non vedo molte risposte a questi dubbi,

E guardate che sono davvero tanti coloro che sostengono che potrebbero lasciare il partito e smettere di votare. 

Quindi chiedo, ma se i vari dirigenti di partito contassero fino a dieci prima di parlare è davvero così sbagliato fare questa richiesta, visto il putiferio che si è creato?  Se si continua così nessuno capisce che il danno è già in atto e potrebbe pure peggiorare...e allora  altro che cambiamento.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

18/6/2024 - 0:06

AUTORE:
Dispetto

...mai ve lo foste dimenticato, siete un partitino personale. Senza anima, con una classe dirigente anonima e devota solo a Lui. Se Renzi molla...ciao core....