none_o


Una vicenda tutta personale viene descritta in questo nuovo articolo di Franco Gabbani, una storia che ci offre un preciso quadro sulla leva per l'esercito di Napoleone, in grado di "vincere al solo apparire", ma che descrive anche le situazioni sociali del tempo e le scorciatoie per evitare ai rampolli di famiglie facoltose il grandissimo rischio di partire per la guerra, una delle tante. 

La carriera politica personale dell’Onorevole Mazzeo .....
Bonaccini ha dato le dimissioni da presidente della .....
. . . c'è più religione ( si esce un'ora prima). .....
. . . uno sul web, ora, che vaneggia che la sua .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Mauro Pallini-Scuola Etica Leonardo: la cultura della sostenibilità
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
APOCALISSE NOKIA di Antonio Campo
none_a
Il mare
con le sue fluttuazioni e il suo andirivieni
è una parvenza della vita
Un'arte fatta di arrivi di partenze
di ritorni di assenze
di presenze
Uno .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Il prossimo 10 luglio alle 15.30 presso l’Auditorium Maccarrone.
Le Pari Opportunità della Provincia di Pisa: un convegno aperto alla cittadinanza e agli interessati

6/7/2024 - 11:43

Le Pari Opportunità della Provincia di Pisa: un convegno aperto alla cittadinanza e agli interessati il prossimo 10 luglio alle 15.30 presso l’Auditorium Maccarrone. Un momento di riflessione corale utile a promuovere la cultura della non discriminazione

 Pisa, 6 luglio 2024 – Si svolgerà mercoledì 10 luglio alle 15.30 presso l’Auditorium Maccarrone a Pisa l’incontro “Le politiche per le Pari opportunità della Provincia di Pisa”, organizzato dall’ente provinciale. “Un convegno di approfondimento aperto a tutta la cittadinanza, e a tutti coloro che vogliono prendervi parte, che ci permetterà di affrontare tematiche importanti, e anche purtroppo spesso di stringente e negativa attualità, cui l’ente Provincia dedica una delega specifica come quella delle Pari Opportunità”, afferma il Presidente Massimiliano Angori, che aprirà l’iniziativa con una introduzione al tema e i saluti istituzionali. “In un contesto nazionale contemporaneo, in cui la violenza di genere campeggia purtroppo nella cronaca nera delle piccole e grandi comunità, diventa fondamentale, come istituzioni,  promuovere la cultura delle pari opportunità, con momenti di riflessione come questo in programma il prossimo 10 luglio, al fine di trovare strumenti efficaci per contrastare e prevenire le discriminazioni, a cominciare dall’ambito lavorativo e sociale, affinchè si arrivi a permeare tutti gli ambiti di vita e a costruire una vera e propria mentalità di non discriminazione”, aggiunge Angori.

“I fatti di cronaca, oramai quasi in un macabro bollettino quotidiano, ci raccontano che eventi come i femminicidi o i delitti di genere, sono all’ordine del giorno, e se casi eclatanti come quello dell’omicidio di Giulia Cecchettin e del suo assassino Filippo Turetta in questi giorni alla sbarra, o di Giulia Tramontano e del suo carnefice Alessandro Impagnatiello, riescono ancora a scuotere l’opinione pubblica anche per le forte onda mediatica che li descrive, tutto l’altro mare di macabri eventi che rimangono un solo giorno nelle cronache nere rischiano di diventare un fenomeno a cui tutti noi diventiamo assuefatti, quasi con innaturale indifferenza”, afferma la Consigliera alle Pari Opportunità, Sondra Cerrai. “Ecco: l’iniziativa in programma il prossimo 10 luglio serve, come istituzione locale, a sottolineare costantemente che le discriminazioni iniziano anche in contesti ristretti, e che qui vanno bloccate sul nascere, inculcando una cultura di non discriminazione concreta che spezzi questo meccanismo, e serva invece a costruire, per antitesi, una vera cultura delle pari opportunità e della promozione di buone prassi del rispetto reciproco, a prescindere dal ruolo e dal genere di appartenenza delle persone. In questo senso, sarà importante anche approfondire, durante il convegno, il ruolo della Consigliera di Parità della Provincia di Pisa, una figura presente nell’ente provinciale con compiti di controllo del rispetto della normativa antidiscriminatoria e di promozione delle pari opportunità nel mondo del lavoro, che collabora con enti e organismi territoriali, e a cui anche gli stessi dipendenti possono rivolgersi”, conclude Cerrai.

Il programma del convegno è ricco di interventi e personalità di spicco. Aprirà i lavori la professoressa Anna Loretoni della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa con un intervento dal titolo ‘Stereotipi Violenza e Discriminazioni, Percorsi di Formazione’; a seguire la professoressa Elena Dundovich dell’Università di Pisa con ‘Il ruolo del CUG. L’esperienza di UNIPI; si proseguirà l’avvocato Rosanna Magro del Foro di Pisa con ‘Parità e Tutela del lavoro femminile’; chiuderà gli interventi la dottoressa Elena Casarosa, Consigliera di Parità della Provincia di Pisa, che parlerà di ‘Figura e ruolo della Consigliera di Parità’. Moderazione e conclusioni saranno a cura della Consigliera Provinciale alla Promozione della Pari Opportunità Sondra Cerrai, che ha ideato e organizzato interamente l’iniziativa.

Per tutti i dettagli sull’iniziativa, consultare il sito

https://www.provincia.pisa.it/novita/notizie/201cle-politiche-per-le-pari-opportunita-della-provincia-di-pisa

 o inviare una email a presidenza@provincia.pisa.it

Per informazioni sul ruolo della Consigliera di Parità, consultare la pagina web https://www.provincia.pisa.it/argomenti/pari-opportunita/consigliera-di-parita

Sara Rossi 
Portavoce del Presidente della Provincia di Pisa

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri