none_o


Con questo articolo termina, dopo un percorso durato più di un anno, l'analisi che Franco Gabbani ha fatto su un duplice piano, la storia della Famiglia Salviati, e di Scipione in particolare, e sinteticamente il contesto sociale e gli avvenimenti succedutesi nel corso del 1800 nel territorio di Vecchiano, come anche in Toscana, in Italia e in Europa.Anche in questa conclusione viene trattato un tema di primaria importanza, quello dell'istruzione nel 1800. 

Un amico mi ha fatto una domanda ed io voglio riportarla .....
. . . tempo fa ti esprimevi come uno di destra ed ora .....
Il PD a queste condizioni non può esistere Mazzeo .....
Per quanto mi riguarda per "sinistra" io intendo le .....


  Conversazione tra due amiche

Intervista di Paola Magli. 


Un nuovo trasloco. La poesia, l’autunno caldo


Ana Lins dos Guimarães Peixoto Bretas, poeta che fu conosciuta come Cora Coralina


A noi donne, per non essere più vittime.

di Silvia Cerretelli
VERSO IL CONGRESSO PD
none_a
Galletti e Noferi (m5s)
none_a
Vecchiano e le sue nuove mezze commissioni consiliari
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Intervista di Giancarlo Bosetti (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Io, Medico
none_a
di Ezio Di Nisitte
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Quel suo viso
L'altra faccia della luna
La mia vita, la mia voce
Quella luce, a primavera
Come un vento caldo su di me
Sono creta, sotto le sue mani
Lei .....
Buongiorno,

queste mie parole sono per evidenziare il menefreghismo di un ente del Comune di San Giuliano Terme che ad oggi non mi ha risposto ad .....
SAN GIULIANO
Franco Marchetti (Spi-Cgil): la democrazia è malata, ma la cura c'è basta volerlo

14/11/2010 - 7:50

La democrazia è malata ma la cura c’è ,basta volerlo.

 

 

SAN GIULIANO - A Pisa si è svolta una importante iniziativa, quasi 500 persone si sono ritrovate in assemblea, alla fine di un percorso fatto di assemblee territoriali in tutta la provincia di Pisa.

500 per sostenere la piattaforma per la contrattazione sociale presentata ai comuni alla società della salute.

Ritrovarsi per denunciare che sono già molte troppe persone che non ce la fanno più ad arrivare alla fine del mese. Persone che per il solo fatto di essere pensionati, con pensioni che vanno dalle 435€ ai 1200/1300€ con una media di 750 € mensili, non sono dei privilegiati della società, per dire che gran parte di quei soldi vengono spesi per aiutare figli e nipoti.

500 persone per chiedere ai sindaci,di non abbassare ulteriormente servizi sociali alle persone, di non abbassare gli interventi nelle scuole, per dire che noi siamo ancora in campo disponibili a lottare per cambiare.

C’erano molti sindaci della provincia, c’era la provincia. Quella è stata una grande giornata di lotta e di democrazia.

È vero c’erano tante rughe ma quelle rughe sono il solco, la via maestra per costruire una società più giusta e se le rughe si coprono col cerone o le luci della ribalta si perde la via e si sbatte contro l’ipocrisia e l’abbandono.

In quella assemblea ancora una volta si è celebrato il matrimonio tra la democrazia la libertà e le lotte di tante persone. Durante il pranzo dopo l’assemblea c’erano facce distese e consapevoli, distese, perché questa grande iniziativa è riuscita e permette a tante persone di uscire dal senso di solitudine, consapevoli della tante iniziative che ancora ci attendono a patire dal 27 novembre a Roma. La torta finale era la faccia sorridente e consapevole di queste persone di essere parte sana di questa società che il sindacato rappresenta

Forse non troverete grandi resoconti sulla stampa, per questo la democrazia è malata ma insieme dobbiamo guarirla e ciò che avvenuto ieri è una delle cure più efficaci.

 

FRANCO MARCHETTI

SPI CGIL SAN GIULIANO

Fonte: Comunicato
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri