none_o

All'età di 93 anni (a settembre ne avrebbe compiuti 94) ci ha lasciati il grande scrittore Andrea Camilleri. Era nato nel 1925 a Porto Empedocle, in provincia di Agrigento, in Sicilia, ed è stato anche regista, sceneggiatore, drammaturgo ed insegnante. 

Arpat Toscana
none_a
ASBUC Migliarino
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
IL VICE P. M. 5S DICE CHE I SINDACATI FANNO UNA SCELTA .....
Leggo sul Fatto Quotidiano, tramite la sezione giornali .....
Da cosa l'ha 'ndovinato il nome Bruno?
Sicuramente non è la segnaletica di una volta l'ho .....
"Io lo vedo così"
none_a
"Io lo vedo così" (il mondo)
Una nuova Rubrica per tutti
none_a
Incontrati...per caso
di Valdo Mori
none_a
Dio arriverà all'alba - Alda Merini
none_a
  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Migliarino
none_a
Migliarino, 3 luglio
none_a
Milano e Cortina hanno vinto
none_a
di Fausto Bomber
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
VECCHIANO - MIGLIARINO
Barriera di piante alla Bufalina per proteggere la pineta dal vento

9/1/2011 - 7:22

MIGLIARINO. Si sono conclusi i lavori di piantagione di alberi ed arbusti alla foce del canale della Bufalina. Tali lavori, frutto della progettazione comune fra Consorzio di Bonifica Versilia Massaciuccoli e il Parco regionale Migliarino San Rossore, hanno voluto mitigare gli effetti negativi dell’aerosol marino sulla vegetazione arborea limitrofa al canale.

 È stata costituita una fitta barriera frangivento arbustiva di 30 ginepri e 330 tamerici proprio alla foce del canale fronte mare, ed una barriera frangivento arborea di 25 frassini e 55 lecci) in un’area libera verso terra.Tutte le piantine sono state adeguatamente protette con recinzioni dai danni di daini e cinghiali ed innaffiate durante l’estate (dove necessario con impianto di irrigazione) e saranno monitorate ed assistite negli anni seguenti.

Qualche anno fa infatti il Consorzio aveva condotto ingenti lavori di adeguamento del canale della Bufalina, per consentirvi il deflusso delle acque del Lago di Massaciuccoli in caso di piena, tramite delle idrovore; lavori dimostratisi quanto mai opportuni alla luce delle piogge eccezionali degli ultimi anni. Tuttavia, come evidenziato dai monitoraggi sulla vegetazione prescritti dalla Valutazione d’impatto ambientale del Parco, l’allargamento del canale ha favorito l’ingresso dei venti salmastri dal mare verso terra con conseguenti danni alla vegetazione arborea

.Da qui la necessità di un intervento di mitigazione, per ridurre la penetrazione dei venti marini carichi di aerosol all’interno della pineta attraverso l’asta fluviale; oltre ai danni diretti alla pineta, l’aerosol favoriva indirettamente l’insediamento di piante alloctone esotiche più resistenti agli aerosol marini (robinia, platano, canna comune, ecc.).

Fonte: Il Tirreno
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: