none_o

Trapani, ore 13 di un’ordinaria giornata d’estate.
 All’orizzonte spunta uno dei tanti ambulanti africani che affollano le spiagge italiane. Solo che stavolta è donna. Solo che stavolta è mamma. Sulla testa porta una cesta enorme, pesantissima, e dietro, legata ad una fascia, la sua bambina...

. . . . . . . . . . . . con poche parole, e questo .....
. . . io per cugini democratici a SGT (se non hanno .....
mi fa molto piacere vedere con quanta foga ed orgoglio .....
Gentile Riccardo….
Qualcuno scrisse: “sono i .....
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Solidarietà
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
"Io lo vedo così"
none_a
teatro nei boschi di Coltano
none_a
San Giuliano Terme, 31 agosto
none_a
San Giuliano Terme, 1 settembre
none_a
Pisa, 31 agosto
none_a
Pisa, 31 agosto
none_a
Estate Vecchianese
none_a
Marina di Pisa
none_a
Un libro di Fabrizio Manfredi
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
SAN GIULIANO
Rifondazione: la chiusura del distretto di Mezzana è colpa di Asl e Comune

16/1/2011 - 8:38

COMUNICATO RIFONDAZIONE


Di chi è la responsabilità della chiusura del Distretto di Mezzana?

SAN GIULIANO - Che il governo in carica sia il peggiore che abbiamo mai avuto è cosa ormai accertata e che quanto prima riusciamo a mandarlo a casa è cosa buona e saggia. Particolarmente grave è il continuo abbattimento dei diritti sanciti dalla nostra Costituzione effettuato anche attraverso i tagli alle risorse come ad esempio quelle destinate ai fondi di carattere sociale: nel 2008 vedeva impegnata la cifra di 2520 milioni di €, nel 2013 vi saranno destinati appena 271,6 milioni (-86.22%).

 

 Ciononostante Berlusconi non può essere la causa di ogni male, anche perché fortunatamente non è onnipotente ed onnipresente. Ad esempio, la vicenda della chiusura del distretto socio sanitario di Mezzana non è stata voluta dalle politiche di tagli del governo di centro destra. E le rimostranze del circolo del Pd del lungarno nei confronti dell’Amministrazione sono inefficaci e possono apparire anche come fumo negli occhi nel senso che non indicano chiaramente ai cittadini le responsabilità della scelta. Ricordiamoci, infatti, che l'operazione di chiusura del distretto fu tentata già qualche anno fa ( Prodi al governo), nella logica del presunto risparmio, frutto dell'accentramento dei servizi nel vicino ospedale di Cisanello.

 

 Con la nostra presenza al governo del territorio Sangiulianese fermammo quell'operazione ritenendo che i presidi sanitari e sociali sparsi su tutto il territorio oltre a rispondere meglio alle esigenze di anziani e fasce deboli e a favorire una familiarità tra medici, assistenti sociali e pazienti, incidono molto meno sui costi collegati al servizio. Pensiamo ad esempio al tema che proprio in questi giorni dobbiamo affrontare a livello regionale ovvero i tagli stratosferici al trasporto pubblico. Ma cosa può significare chiudere Mezzana e mandare tutti a Pisa?

 

 Senza distretto sanitario e senza un mezzo pubblico per raggiungere Pisa come può una persona anziana o semplicemente priva di patente o di un’auto fare prevenzione? A tale proposito ci permettiamo di sollecitare il circolo del PD di smettere di far cassa di risonanza all'amministrazione comunale e indirizzare invece le attenzioni ai bisogni e servizi primari per i cittadini. Scegliere di finanziare la Fondazione Cerretelli, la società Terme oppure per sperperare soldi in mercatini di natale tristi e vuoti o feste dell'olio che procurano solo "scivoloni" dimostra che c'è ancora spazio per le scelte politiche. Così come scegliere di assumere ancora personale negli uffici di via Niccolini che utilità può avere se l'amministrazione delega i servizi al centro commerciale Le Querciole o alle associazioni di volontariato?

Coordinamento comunale Partito della Rifondazione Comunista
Gilberto Vento

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




18/1/2011 - 14:52

AUTORE:
Luigi

Mi complimento col Sig. Gilberto Vento per la sua analisi dei fatti ..come si suol dire ha centrato in pieno il problema...
Se è vero che questo governo è un 'offesa continua nei confronti di coloro che vorrebbero essere orgogliosi di essere italiani e invece se ne vergognano non si può pensare che Berlusconi possa essere la panacea di tutte le colpe e le responsabilità....
Non credo che il gigantesco buco nelle casse della ASL di Massa sia responsabilità di Berlusconi ad esempio...come non credo che si chiuda il distretto a causa della politica del governo centrale ..
Ritengo invece che esistano responsabilità dei singoli, che ci sia poco senso della collettività e molto della propria individualità...
Purtroppo come al solito sono i cittadini a rimetterci ....