none_o

Un lettore scrive un post al giornale lamentando un uso disinvolto del nostro litorale con comparsa di ombrelloni e sdraio, molta gente che prende il sole e fa il bagno, altri a fare le arselle. La polizia municipale, interpellata, riferisce che non può intervenire perché manca una delibera dell’Amministrazione che detti le regole da applicare sulla spiaggia.

 



Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Mascherine, le prime dieci in edicola fino al 15 giugno
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
CENTRODESTRA UNITO PER VECCHIANO

Il centrodestra .....
Qualcuno sostiene che la Boschi è in realtà un anziano .....
. . . e giornalisti.
Non sempre sono Da-Cordo con .....
. . . . . . . . . . . . 1 perchè Renzi è un bagliniano. .....
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


di Marlo Puccetti
none_a
BRUNO FIORI, PRESIDENTE PISA OVEST
none_a
Si presentava alla gara con ben 27 atlete.
none_a
PISA OVEST
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Buona sera a tutti,
dopo il COVID 19, riprendiamo da dove eravamo rimasti, al 17 Febbraio 2020, quando all'imbrunire nella sede dell'ASBUC di Vecchiano .....
SAN GIULIANO
Un musical al teatro Rossini di Pontasserchio sulla vita di San Ranieri

30/1/2011 - 8:15

4 febbraio 2011, teatro Rossini di Pontasserchio
La Compagnia di Nerino presenta il musical «San Ranieri – un laico cristiano» -prima assoluta, regia di Alessandro Ciardelli, testi e musiche di Claudio Mario Pochini


PONTASSERCHIO - In occasione dell’Anno Giubilare dedicato a San Ranieri, la "Compagnia di Nerino" mette in scena un musical liberamente tratto dalle vicende della sua vita.
«Questo progetto» -spiegano il regista Alessandro Ciardelli e l’autore Claudio Mario Pochini -«Nasce dalla volontà di riscoprire, attualizzare e trasmettere il messaggio che Ranieri - da un lontano medioevo - ha voluto lasciarci, e quale fosse la sua eredità morale e spirituale dopo 850 anni dalla sua morte.»

Ricco rampollo della patrizia famiglia Scacceri, Ranieri si troverà improvvisamente a compiere un lungo cammino di conversione che lo porterà, prima a rinunciare ai propri beni, per poi arrivare a percorrere le orme di Cristo e degli apostoli in Terrasanta, dove  rimarrà pellegrino per 13 anni. A Gerusalemme Ranieri seguirà la dura e rigorosa vita del penitente per poi tornare a Pisa, dove per altri sette anni condurrà un umile ed operosa esistenza, sempre predicando e realizzando opere di bene e di carità. Morirà nel monastero di San Vito la sera del 17 giugno 1160 in profumo di santità, circondato dai tanti proseliti che lo seguivano e che si erano grazie a lui convertiti. Ranieri non prenderà mai voti religiosi di alcun genere ed ordine, e per questo è stato denominato un santo "laico".

Continua Ciardelli -«È stata svolta una ricerca storica ed agiografica, con l’obiettivo di ricostruire ed assemblare in modo più possibilmente aderente e verosimile le vicende di Ranieri in quel segmento del XII° secolo (alcuni aspetti della sua vita, narrataci dal canonico Benincasa, erano infatti poco chiari, frammentari e incoerenti); ne è emerso un Ranieri che, in veste di protagonista, riassegna la giusta dimensione ad una storia più che mai viva e degna di essere condivisa e valorizzata. Abbiamo così adottato alcune piccole licenze narrative che per niente hanno influenzato la storia originale: esse erano però essenziali a dare il giusto ritmo al racconto e conferire una certa agilità e fluidità al cantato.»

Il musical è rivolto principalmente e direttamente a tutta la città di Pisa ed andrebbe dunque ad inserirsi in un contesto di diversi eventi culturali, artistici e sociali volti alla valorizzazione e alla riscoperta della figura di Ranieri. Vogliamo credere, dunque, alla vigilia del nostro debutto, che il più bel messaggio di Ranieri sia la stessa frase da lui lasciataci, dopo la sua conversione: affrontare la volontà di Cristo senza voltare mai le spalle e né guardare indietro.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: