none_o


Una vicenda tutta personale viene descritta in questo nuovo articolo di Franco Gabbani, una storia che ci offre un preciso quadro sulla leva per l'esercito di Napoleone, in grado di "vincere al solo apparire", ma che descrive anche le situazioni sociali del tempo e le scorciatoie per evitare ai rampolli di famiglie facoltose il grandissimo rischio di partire per la guerra, una delle tante. 

La carriera politica personale dell’Onorevole Mazzeo .....
Bonaccini ha dato le dimissioni da presidente della .....
. . . c'è più religione ( si esce un'ora prima). .....
. . . uno sul web, ora, che vaneggia che la sua .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Mauro Pallini-Scuola Etica Leonardo: la cultura della sostenibilità
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
APOCALISSE NOKIA di Antonio Campo
none_a
Il mare
con le sue fluttuazioni e il suo andirivieni
è una parvenza della vita
Un'arte fatta di arrivi di partenze
di ritorni di assenze
di presenze
Uno .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
VECCHIANO
Definita la lista di "Insieme per Vecchiano": ecco chi sono i candidati

10/4/2011 - 8:30

INTERVENTO


Definita la lista "Insieme per Vecchiano"
Giancarlo Lunardi: "Una lista forte con tante novità e conferme"

VECCHIANO - Esprimo piena soddisfazione per il lavoro svolto dalla coalizione nella formazione della lista dei candidati di "Insieme per Vecchiano". Si tratta di persone capaci, fortemente radicate nel territorio, legate alla popolazione e quindi idonee ad affrontare e risolvere i problemi.

Su 16 candidati 10 non hanno mai ricoperto la carica di consigliere comunale, un terzo della lista è rappresentata da donne, il più giovane dei candidati della lista ha 22 anni e il più anziano ne ha 70, e quindi la lista rappresenta il giusto equilibrio tra un forte rinnovamento e le necessaria presenza di candidati con provata capacità ed esperienza; ed è giusto che sia così, essendo una lista che intende assumersi la responsabilità di governare il nostro comune, a partire dalla sicurezza del fiume Serchio, alla garanzia di scelte amministrative che assicurino sviluppo economico e la qualità della vita e del tempo libero dei cittadini.

 

Una lista di candidati che saprà senza dubbio attuare il programma sottoscritto dalle forze politiche di centro sinistra, che essi rappresentano e che formano "Insieme per Vecchiano": Massimiliano Angori PD, Serena Bianchi PD, Alessandra Buscemi PD, Daniela Canarini PD, Massimo Cerri PRC, Simona Cinacchi indipendente, Lorenzo Del Zoppo SEL , Enzo Fatticcioni PD , Silvia Guidi IDV, Massimo Marianetti PD, Cristiano Meciani PD, Federico Meini PRC, Tiziano Menconi PD, Antonio Orsini PSI, Fabio Possenti IDV, Bruno Sermonti PRI.

La presentazione pubblica della lista si terrà mercoledì 13 aprile alle ore 20 presso il Circolo Giovanile ARCI "La Vasca Azzurra" di Nodica, con una cena elettorale aperta a tutti i cittadini (per informazioni e prenotazioni 338 96 97 786).

Giancarlo Lunardi, candidato a sindaco per "Insieme per Vecchiano"

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

13/4/2011 - 9:29

AUTORE:
cittadino consapevole

IPV non è poi così male...signori, guardate bene i numeri: su 16candidati, 10 non sono mai stati consiglieri comunali...E poi il voto è una scelta fatta in base ai candidati, ma ancor prima in base all'identità politica...pensate bene in quali valori vi rispecchiate...

11/4/2011 - 18:18

AUTORE:
Stefano

nel leggere i nomi di questa lista mi vengono in mente due parole " CHE TRISTEZZA"

11/4/2011 - 2:00

AUTORE:
Mauro

Pur apprezzando l'entusiasmo con cui viene presentata la lista dei candidati mi sorgono spontanee alcune domande:
Angori è l'assessore uscente ai lavori pubblici che si è distinto per la brillantezza dei suoi interventi?
Marianetti M è il capogruppo della maggioranza che si è distinto per la capacità nella gestione della faccenda Ikea in consiglio comunale?
Buscemi è l'ex segretaria del PD che brillantemente ha condotto tutto il partito unito verso queste amministrative? fa il geologo anche per questo comune?
Daniela Canarini non doveva essere il cadidato a sindaco?
Bruno Sermonti è colui che infaticabilmente aspetta qualcuno che lo sostituisca?
E poi gli altri....
Un centro sinistra che dia l'esempio di scelte coraggiose e illuminanti a Vecchiano ce lo dobbiamo solo sognare? almeno che dia il buon esempio: 2 candidature al massimo, inserimento in lista di candidati provenienti dalla società civile o almeno con comprovata esperienza nel modo associazionistico, lavorativo, culturale,...... non è poi così difficile

10/4/2011 - 23:07

AUTORE:
Zorro

A Zorro non gli sfugge niente... Zorro vede che nella lista del centro sinistra su 16 consiglieri ci ne sono 10 favorevoli a al centro commerciale nell'Ovaio. 10 del centro sinistra + tuytti quelli dell'opposizione fanno la maggioranza e quando decidono di dare il via al centro commerciale nell'Ovaio si mettono daccordo e il progetto passa a gonfie vele.... Conta la maggioranza. Zorro ci scommette....

10/4/2011 - 22:58

AUTORE:
Lettore non elettore

Auspicare coraggio dagli altri e non averlo è una grossa contraddizione.Sperare che Lunardi si comporti in modo diverso da come si è comportato durante i 15 anni di sindaco e tutto il tempo da Presidente del Parco è cercare una giustificazione.Fare una scelta di voto su questa speranza è tradire se stessi e mancanza di coraggio. Condivido tutto quello che ha scritto a proposito della lista IPV sopratutto alle sue esclusioni e condivido anche le sue preoccupazioni su Ikea. Ho sempre votato a sinistra ma ora è troppo.Esprimo il mio coraggio stando a casa e non turandomi il naso per l'ennesima volta.

10/4/2011 - 16:38

AUTORE:
P.G_

Non posso dire che la lista di IPV mi abbia entusiasmato. E’ una lista fatta senza coraggio, che ripropone alcuni personaggi che hanno brillato solo per la loro inconsistenza e che sono passati quasi inosservati durante la loro passata tornata amministrativa. Una mancanza di coraggio anche nel cercare di pescare al di fuori del partito, come se nella società civile vecchianese mancassero persone utili e preparate e contasse solo chi ha in tasca la tessera. Mina Canarini e Palla Graziella ad esempio, per fare dei nomi, sono sicuro che avrebbero garantito novità e spinta critica, partecipazione e finalmente quel cambiamento di passo che non si è voluto intraprendere. Avrebbero anche garantito il rispetto del programma, quello del No ad Ikea all’Ovaio sancito da un documento ufficiale del Partito Democratico ma che non mette assolutamente al riparo da un’ipotesi scellerata che purtroppo non appare ancora tramontata. Alcuni elementi della coalizione tipo Buscemi e l’intramontabile Sermonti (e pare anche l’IDV a leggere almeno i post del Niccolai) rappresentano ancora una spina nel fianco a chi, come me, è assolutamente contrario ad uno sviluppo del territorio che non tenga conto del grande patrimomio naturalistico a nostra disposizione e ceda alle lusinghe di un barbaro, antistorico, illusorio, illogico e culturalmente negativo sviluppo di tipo commerciale.
Sarò costretto a sperare, invece che nel mio storico partito, in cui però riconosco alcuni elementi di garanzia che mi danno speranza, nella tenuta di quella RC, unico schieramento che al momento sembra dare le maggiori garanzie del rispetto del programma che pone Ikea, e solo Ikea, nella zona industriale. Culturalmente sarei contrario ma la zona industriale esiste per quello e ad oggi i posti di lavoro, sia pure precari e di basso livello, sono diventati troppo importanti per rifiutarli.
Ripeto ancora la mia idea che dovrebbe essere il Parco e la posizione e la qualità del nostro territorio la vera nostra ricchezza da far fruttare, in termini di sviluppo e di posti di lavoro, ma devo ammettere che fino ad oggi si è fatto ben poco in questa direzione. Il presidente Lunardi non ha certo brillato in questo settore per iniziative e fantasia ma io spero che in questa legislatura, se sarà eletto, percorra con maggiore energia e intraprendenza questa strada dello sviluppo turistico del Comune. Soprattutto mi auguro rispetti il programma e non si faccia condizionare da elementi estranei al nostro comune per decidere del futuro dei cittadini.
Nel caso di una proposta Ovaio sarò pronto a mobilitarmi, con tutte le armi legali che i cittadini hanno a disposizione, per contrastare questo cambiamento di programma. Un cambiamento che però troverà, ne sono certo, una strenua opposizione non solo da parte degli esponenti di RC ma anche di quegli elementi più illuminati del PD che sapranno guardare più avanti senza farsi abbagliare dalle luci abbaglianti ma illusorie di un Centro Commerciale.

10/4/2011 - 15:34

AUTORE:
RICORDANDO voto

Il Sig.Angori PD, il sig.Meini PRC e il sig. Sermonti PRI mi sembra che siano già troppe legislature che ci sono e stai a vedere che saranno in giunta.La sig.ra Buscemi già consigliere provinciale,professionista,che ha contribuito al RU lascia la professione? e poi si critica T&F perchè condivisa da diversi partiti.Poi mettiamoci il candidato a Sindaco già Sindaco di TRE legislature,consigliere provinciale e Presidente Parco che dimostra che a Vecchiano il PD non esiste.Sicuramente la lista T&F sarà molto ma molto diversa.

10/4/2011 - 9:49

AUTORE:
Auguri

senza parole. Buona lista per candidati dell'Imps.

10/4/2011 - 9:38

AUTORE:
lulù

Il candidato sindaco non può che esprimere soddisfazione per la formazione della lista, ma chissà se avesse potuto personalmente scegliere le persone chi avrebbe inserito e chi avrebbe lasciato a casa?
Il candidato ha fatto fatica a trovare motivazioni di sostegno a questo insieme di nomi, infatti al momento è solo indicata la propria identità politica
Se Lunardi dovesse diventare sindaco ci troveremmo un Consiglio con quasi le stesse facce del consiglio uscente e cosa dire della Giunta? Non si potrebbe abbandonare l’esperienza di Angori o di Meini o Canarini o non promuovere Marianetti o premiare la fedeltà di Sermonti?
Non so dove sia il FORTE RINNOVAMENTO; dell’ESPERIENZA degli uscenti ne avremmo fatto volentieri a meno e per quel che riguarda le CAPACITA’ non è indicato a fare cosa.
Anche Lunardi pur avendo ampia esperienza amministrativa è senza parole di fronte a codesta lista.