none_o

Riprendiamo con piacere la ricerca di storie e leggende del nostro territorio. Dopo Villa Alta e Ripafratta, approfondiamo questa volta i misteri dei fantasmi della Villa di Corliano.Sono numerose le ipotesi sui fenomeni paranormali che si manifesterebbero a Corliano; la  leggenda più conosciuta è quella del fantasma di Teresa Scolastica della Seta Gaetani Bocca che, secondo tradizione, si manifesterebbe solo nelle notti di luna piena...

Arpat Toscana
none_a
Alma Pisarum choir
none_a
Convocazione Assemblea ordinaria Soci
none_a
ARCI Migliarino-Sabato 18
none_a
mostrare un rosario che la falce e il martello
Vorrei sottoporre all'attenzione dei lettori di questo .....
Ma perché un fate una bacheca e ci schiodate dentro .....
l'unica certezza è la sentenza che dice che il comune .....
Uno sguardo dal Serchio
none_a
POSTE ITALIANE: a poste vita il PREMIO GOVERNANCE
di capital finance
none_a
A cura di Maini Riccardo
none_a
Libri ed altro
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Convocazione Assemblea Soci

    Ilo Circolo comunica che l' Assemblea ordinaria viene indetta in prima convocazione il 6 giugno ore 21,30, in seconda convocazioneil giorno 7 giugno alle ore 21,00 presso il Circolo Arci, via Mazzini 35.

    1) Relazione del Presidente

    2) Rendiconto annuale 2018

    Tutti i Soci sono invitati a partecipare.


  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
Per una grande unità antifascista in Italia e in Europa

Mai come oggi dal dopoguerra si presenta in Italia e in Europa un così agguerrito e composito .....
di Renzo Moschini
none_a
Dal 24 al 26 maggio
none_a
di Renzo Moschini
none_a
 0
Sono disponibili 15659 articoli in archivio:
 [1]   [2]   [3]   [4]  ...  [627] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
In risposta a: Atto grave del 19/5/2019 - 19:00
meglio....
AUTORE: Antonino
email: -

21/5/2019 - 19:17

mostrare un rosario che la falce e il martello
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Atto grave
AUTORE: Zorro
email: -

19/5/2019 - 19:00

Vorrei sottoporre all'attenzione dei lettori di questo giornale il grave atto compiuto, manco a dirlo, dal vicepremier nonchè segretario nazionale della Lega, ieri durante la manifestazione dei sovranisti a Milano.
Nel suo intervento ha mostrato un risario invocando l'aiuto della Madonna per poter vincere le elezioni europee.
Atto grave che nemmeno i più radicali appartenenti alla Democrazia Cristiana del tempo che fu hanno mai osato fare.
Portare un segno religioso così forte come il rosario, inneggiare contro l'Islam arruolare tra le sue file un fondamentalista cristiano come Magdi Allam può portare a conseguenze assai disastrose.
Spesso i segni valgono più di mille parole e l'esasperazione dei toni, la presunta supponenza nell'affermare "qui non sbarca nessuno senza il mio consenso", voler chiudere negozi LEGALMENTE e legittimamente aperti, fare pressioni per vietare le manifestazioni che a lui e ai suoi non stanno bene, far sequestrare oggetti privati come smartphone, oppure farsi scortare e usare mezzi della Polizia di Stato sottraendoli al loro naturale utilizzo con aggravio di spese per altro, sono tutti comportamenti tipici dei dittatori.
Lo so, direte, lo hanno già detto e il signorino ha pure risposto a tono,.... appunto!
Rispondere con battute ai ravvedimenti delle altre istituzioni anche mondiali è un altro segnale da non sottovalutare perchè tipico dei soggetti che poi deviano verso il totalitarismo.
Suggerire all'ONU di occuparsi del Venezuaela quando il suo governo di fatto non ha il coraggio prendere nemmeno una posizione, dovrebbe invece porre la domanda sul perchè l'ONU punta su di noi i riflettori, stiamo forse andando in quella direzione?
E' questo che gli italiani vogliono?
Non entro nella questione locale sulla quale stenderei volentieri un bel velo pietoso solo a guardare i candidati.
Mi auguro che tutto questo sia la causa del furto subito da bambino a scuola dove gli hanno sottratto il pupazzo di Zorro, in tal caso per i traumi infantili fortunatamente ci sono le cure ma noi purtroppo non possiamo attendere gli effetti delle stesse, tra una settimana si vota e il rischio è alto.
A buon intenditor......
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Campagna elettorale
AUTORE: Nicodemo
email: -

18/5/2019 - 15:11

Ma perché un fate una bacheca e ci schiodate dentro tutti i candidati o forse migliore assai non pubblicarne nessuno !. Ognuno sa da fare la propria campagna con vanga e piccone sulle schiena.
Le bimbe si fanno anche ritoccà ....il viso per essere più attraenti, poveri annoiartri
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
lettore normale
AUTORE: certezze vere
email: -

16/5/2019 - 13:01

l'unica certezza è la sentenza che dice che il comune amministrato da insieme per vecchiano ha fatto un danno ai vecchianesi di 2 milioni e passa euro.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Carma dimorta carma del 23/4/2019 - 12:22
Lavori inteminabili
AUTORE: Patino nel prato
email: -

9/5/2019 - 14:11

Lasciando da parte l'ironia del caso, calma ne abbiamo, ma siamo a maggio inoltrato e se non era per il meteo puramente invernale si andava volentieri al mare. Il cambiare qualche palo non può avere tempistiche burocratiche da ponte Morandi! E chi vincerà il bando paghera un anno per utilizzare il posto barca 6 mesi! Non lo trovo corretto, poi in Italia ci si abitua a tutto.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Riccardo Maini sempre residente a MdA del 7/5/2019 - 14:33
E' permaloso l'amico ..............
AUTORE: Ultimo
email: -

7/5/2019 - 18:56

............. se lo pungi un po' diventa una iena. ...... Non sa che arrabbiarsi in quel modo è il sistema sicuro per rovinarsi il fegato .......... specialmente se invece di esprimersi con la elegante pacatezza usa un linguaggio,offensivo verso un genitore, e mafioso. ........ Ma forse non si rende conto e manca di autocontrollo. Okkomemmaiusaunlinguaggiomafioso? ......... Ultimo
----------------  RISPONDI





In risposta a: Caro amico Riccardo del 6/5/2019 - 20:50
Riccardo Maini sempre residente a MdA
AUTORE: Caro amico BdB
email: -

7/5/2019 - 14:33

Caro BdB quello che continuo a domandarmi è perché ci sono moltissime persone sensibili che, ancora oggi, realmente soffrono per un dramma che ha colpito l'intero paese in quella drammatica circostanza e ci devono essere sempre personaggi, figli di quella povera madre degli imbecilli che continua a partorire senza tregua, che vomitano castronerie. Chi sa se qualche commentatore della VdS che cerca di mettersi in luce non si identifica in una delle categorie in cui divide l'umanità il padrino mafioso Mariano nel libro ” Il giorno della Civetta” di Leonardo Sciascia.
Questo è il brano in cui il padrino mafioso Mariano esprime il suo rispetto per il protagonista del romanzo, il capitano Bellodi:
«Io ho una certa pratica del mondo; e quella che diciamo l'umanità, e ci riempiamo la bocca a dire umanità, bella parola piena di vento, la divido in cinque categorie: gli uomini, i mezz'uomini, gli ominicchi, i (con rispetto parlando) pigliainculo e i quaquaraquà. Pochissimi gli uomini; i mezz'uomini pochi, ché mi contenterei l'umanità si fermasse ai mezz'uomini. E invece no, scende ancor più giù, agli ominicchi: che sono come i bambini che si credono grandi, scimmie che fanno le stesse mosse dei grandi. E ancora più giù: i pigliainculo, che vanno diventando un esercito. E infine i quaquaraquà: che dovrebbero vivere come le anatre nelle pozzanghere, ché la loro vita non ha più senso e più espressione di quella delle anatre. Lei, anche se mi inchioderà su queste carte come un Cristo, lei è un uomo.» Purtroppo quella povera madre degli imbecilli (dialettalmente chiamati coglioni) non può, pur volendolo, farsi sterilizzare, vorrebbe dire interrompere un ciclo vitale naturale che comunque serve a generare le anatre nelle pozzanghere.
Alla fine chi vuol capire capisca, altrimenti continui a fare l'anatra.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Stima e ammirazione del 6/5/2019 - 19:00
Caro amico Riccardo
AUTORE: BdB
email: -

6/5/2019 - 20:50

Io c'ero a Roma a ricevere le bare dei nostri 19 militari uccisi a Nassiriya.
Davanti a me avevo il Ministro della difesa del Governo Berlusconi Ignazio La Russa ed altre autorità dello Stato, del Governo, tanti sindaci e tanti cittadini democratici come me che erano non per caso ed a caso li in doverosa attenzione e soffrivamo tutti alla stessa maniera.

Quando piove, piove per tutti!
----------------  RISPONDI





In risposta a: Stima e ammirazione del 6/5/2019 - 19:00
Sono riominciate le .............
AUTORE: Ultimo
email: -

6/5/2019 - 20:10

............. solite litanie .......... dopo aver ripetutamente proclamato il ritiro ......... riekkelo. Sempre i soliti concetti ....... non è riuscito ad avere una pur minima evoluzione. ........ Le invio un sentito " Bentornato " con la speranza che adesso Lei possa imparare qualcosa di diverso dal Suo scrivere monotematico. .......... Ultimo
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Stima e ammirazione
AUTORE: Riccardo Maini sempre residente a MdA
email: -

6/5/2019 - 19:00

Da vecchio soldataccio quale mi ritengo vorrei pubblicamente ringraziare il Gen. di brigata Paolo Riccò attuale comandante del reparto di volo dell'Aviazione dell'Esercito di Viterbo che difronte all'allucinante intervento del presidente dell'Associazione Partigiani d'Italia Enrico Mazzetti a Viterbo durante la celebrazione del 25 Aprile ha abbandonato la cerimonia con i suoi uomini.
Nel suo vaneggiare se l'è presa con l'esercito, attribuendo ai militari italiani ipotetici crimini commessi durante la Seconda guerra mondiale ed infine, ha criticato la partecipazione alle missioni internazionali e l'operato del ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, offendendo, la memoria dei nostri caduti all'estero.
Forse il partigiano resistente in fasce Mazzetti, nato nel 44, prima di sproloquiare dovrebbe leggere per un quadro completo e meno di parte alcuni libri di G.Paolo Pansa “il sangue dei vinti” “La grande bugia” “I vinti non dimenticano”.
Da fedeli difensori della Patria i militari partecipano obbligatoriamente a tutte le manifestazioni, eventi e ricorrenze a cui sono comandati e da cittadini in divisa devono essere pubblicamente apartitici e rendere omaggio e rispetto a tutte le autorità civili, anche se non gradite e di cui non si ha alcuna stima e fiducia.
Ma non accettiamo che personaggi di dubbia credibilità si possano permettere di offendere denigrare o schernire un solo militare morto nel servire la Patria.
Il comportamento tenuto dal generale Riccò è stato encomiabile a cui va tutta la mia stima ed ammirazione e mi auguro che il suo gesto possa essere di esempio per tutti i nostri Comandanti che trovandosi in situazioni simili abbiano la dignità di abbandonare con i propri uomini eventi non decorosi .
Nonostante l'impegno, l'elevata professionalità, le eccellenti capacità operative delle nostre Forze Armate sempre dimostrate nei vari teatri operativi non ritengo che queste qualità siano adeguatamente apprezzate a livello nazionale. Ho sempre nelle orecchie le grida “10,100,1000 Nassirya” per esaltare l'uccisione dei nostri militari in Irak che tantissimi hanno condannato , ma come ci ha ricordato il presidente dell'Associazione Partigiani d'Italia le offese ai nostri caduti rimangono e vengono perpetuate.
Riccardo Maini ex ufficiale dell'Aeronautica Italiana
----------------  RISPONDI





In risposta a: Quando....... del 4/5/2019 - 15:56
Quando....
AUTORE: Angelo
email: -

5/5/2019 - 18:41

avremo invece il piacere di vedere il ministro dell'interno fare quello per cui è pagato?
La sicurezza era una emergenza e lui che fa?
Campagna elettorale perenne.
Quindi se non c'è bisogno di lavorare al ministero su questo tema allora chi lo ha votato è stato preso per i fondelli, oppure non essendo capace riempie il tempo in gite social-commenti e selfie.
Ho notato molti commenti su tutto, un tuttologo, su atti criminali fatti da stranieri, sul Milan, su San Remo.
Spesso si è precipitato sui luoghi fingendo vicinanza e solidarietà per le vittime e via di foto, selfie e commenti spesso discutibili.
In questi giorni a Napoli una bambina è rimasta gravemente ferita per sbaglio in un agguato camorristico....silenzio assoluto.... nessuna visita a Napoli, nessun selfie, la mafia fa paura, meglio non infierire.
Proprio su un caso di assoluta gravità e di mancata sicurezza il ministro latita, va in Toscana e pure da voi a San Giuliano.
Cosa avrà mai promesso?
Spero non la sicurezza, di quella non credo sia competente, non credo abbia competenze se non vendere fumo e inveire sul prossimo.
Siamo alla soglia di un neofascismo e lui è uno dei principali responsabili, spero che la storia gli renda la dovuta giustizia.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Al sig. Zipoli del 4/5/2019 - 19:05
mai contenti
AUTORE: Uno
email: -

5/5/2019 - 18:17

5 anni per iniziare i lavori della fognatura in Italia mi pare un tempo ragionevole e poi non dimentichiamoci che per realizzare opere di quella portata servono i soldi.
Non so se sia vero ma dicono che l'attuale amministrazione ha riportato i conti del comune in ordine, che paga i fornitori a 30-60 giorni e che realizza le opere con la maggior parte delle risorse di cassa quindi non a debito e per me questo, se confermato, sarebbe un ottimo punto di partenza, poi si sa, accontentare tutti non è possibile e in campagna elettorale poi.....
----------------  RISPONDI





In risposta a: Risposta a Lettera aperta del Sig.Maini al Sindaco del 4/5/2019 - 15:30
Al sig. Zipoli
AUTORE: Riccardo Maini sempre residente a MdA
email: -

4/5/2019 - 19:05

La ringrazio per la sua cortese e puntuale risposta, che però mi conferma le mie ipotesi. Come ha precisato il comitato ha inoltrato le istanze per la realizzazione della fognatura nera “fin dall'insediamento dell'Amministrazione uscente” quindi cinque anni fa .
Una celebre frase di Pio XI che recita: «A pensar male del prossimo si fa peccato ma si indovina», nella circostanza mi viene in aiuto , pensi sig. Zipoli proprio poco prima delle elezioni amministrative guarda caso dopo trent'anni di attese ecco arrivare le fognature . Sono contento per gli abitanti di Arena Metato che abbiano ottenuto ciò per cui il Comitato si è battuto per tanti anni , ma questo non mi impedisce di pensare che il sig. Sindaco in vicinanza del voto sia stato molto, ma molto sensibile, alla fine del suo mandato, alle istanze dei residenti della frazione, per cinque anni tenute nel cassetto.
Comunque il risultato è quello che conta e quindi onore al Comitato dei Residenti di Arena Metato.
Un cordiale saluto
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Quando.......
AUTORE: Antonino
email: -

4/5/2019 - 15:56

avremo il piacere a San Giuliano Terme di avere il fratello del commissario Montalbano?.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Lettera aperta al sig. sindaco di San Giuliano Ter del 29/4/2019 - 17:06
Risposta a Lettera aperta del Sig.Maini al Sindaco
AUTORE: Claudio Zipoli
email: [protetta]

4/5/2019 - 15:30

Egr. Sig. Maini,
Le rispondo in qualità di Delegato del Comitato dei Residenti di Metato costituito fin dal Febbraio 2014.
Nella Sua lettera aperta al Sindaco del Comune di S.G.T. del 30/04/2019, ha argomentato in chiave politica sulla realizzazione della fognatura nera ad Arena Metato, secondo Lei, Frazione a "rischio di contestazione" nel caso, mi pare di aver capito, che questa non fosse stata realizzata.
La informo che le istanze, di cui una ha riguardato la realizzazione della fognatura nera, che ha portato avanti il nostro Comitato sono state avanzate con determinazione fin dall'insediamento dell'Amministrazione uscente; in particolare quella che ha riguardato la fognatura nera è relativa ad una Opera Pubblica attesa da oltre 30 anni e ritenuta necessaria per vivere (noi residenti) in un ambiente nel quale i cattivi odori (ci auguriamo) non ci accompagneranno più nel nostro andare quotidiano; ricordo a Lei che non si è trattato in taluni episodi di soli "cattivi odori" ma di "veri e propri solidi" entrati nelle case dei privati in occasione degli allagamenti che la Frazione ha subito in anni recenti.
Le preciso quindi che il nostro Comitato non ha fatto una sorta di "battaglia ideologica", ha rappresentato una esigenza non più rinunciabile.
Le consiglierei prima di scrivere delle parole "strumentalmente" inesatte di informarsi (se di Suo interesse) sul processo che i Delegati del Comitato hanno seguito in questi anni; abbiamo seguito solo il bene e l'interesse della nostra comunità che continueremo con determinazione a portare avanti sempre e comunque quale che sia il prossimo "inquilino del Palazzo".
Vorrei in ultimo descriverLe il paradosso che ho visto nella Sua lettera:
- se lo Stato "non fa" si contesta perché "non fa";
- se lo Stato "fa" si contesta perché "fa".
Un cordiale saluto.

Claudio Zipoli
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Il primo fu Civati.....
AUTORE: ‎Fiorella
email: -

4/5/2019 - 9:13

‎ .... perché glielo aveva detto la mamma, poi venne Speranza, perché non ci si riconosceva più, poi Bersani, perché glielo chiedevano i cittadini ed infine D’Alema, perché da trombato come ministro degli Esteri in Europa, se l’era legata al dito! Hanno avuto poco successo, perché nemmeno i loro tantissimi sostenitori li hanno votati, ma hanno permesso quello che vediamo ora.
E ora che Renzi, correttamente, essendo stato votato nel PD, chiede di rimanere uniti e di votare PD, che si fa? Si vota +Europa, perché è nella stessa area del PD, contro sovranisti e populisti? Qualcuno, fra coloro che hanno preso questa decisione, si sente offeso, perché la scelta non è compresa; qualcuno ha ironizzato, pubblicando il testo della canzone di Claudio Lolli “Aspettando Godot”: il punto è che se il PD non supererà i 5S e non ritorna nemmeno al 25% a cui l’aveva lasciato Bersani, la responsabilità sarà di Renzi, perché non se n’è andato, e l’obiettivo di contenere l’attuale potenza dei sovranisti sarà pericolosamente ridotta.
Riflettete: possiamo mandare un forte messaggio a Zingaretti, votando i candidati renziani (nel centro Bonafè e Danti) e i conti con il PD li faremo dopo.
Buona giornata a tutti
----------------  RISPONDI





In risposta a: scorta a Renzi matteo del 30/4/2019 - 17:25
Per guidare un motorino, ci vuole un patentino...
AUTORE: Cittadino informato qb
email: -

30/4/2019 - 18:48

....per votare no.
Il leghista Giacomo Stucchi, capo del COPASIR* al tempo di Matteo Renzi Presidente del Consigli della Repubblica Italiana avrà d'ufficio assegnato la scorta al PdC, poi il suo successore Lorenzo Guerini avrà ridotto, forse anche su proposta dell'interessato la scorta che compete agli ex Presidenti e...ed il tutto è ad intuito. Wikipedia non tratta questi argomenti.
Se poi non fosse così come ho scritto, basta leggere cosa prevede la legge Italiana in vigore.

COPASIR* (Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica)
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
scorta a Renzi matteo
AUTORE: rosalba bruni
email: -

30/4/2019 - 17:25

ho ho letto con dispiacere che Renzi Matteo ha una scorta e che gli è stata ridotta.
Voi pochi ancora iscritti al PD sapete per quale ragione l'ha ottenuta vista che LA PAGHIAMO NOI?
Spero vivamente che qualcuno mi delucidi
grazie
----------------  RISPONDI





AUTORE: Riccardo Maini sempre residente a MdA
email: -

29/4/2019 - 17:06

Egr. sig. Sindaco,
contravvenendo alle regole e norme non scritte che prevedono lo scambio di opinioni solo da parte dei candidati alla poltrona di primo cittadino in prossimità delle elezioni, da cane sciolto, quale sono sempre stato, infrango, volontariamente, la regola e sperando nella sua amorevole comprensione mi rivolgo direttamente a lei.
Nonostante i moltissimi anni di conoscenza, sapendo del suo rispetto per la forma e l'educazione istituzionale anche recentemente evidenziato, non mi permetterò di darle del tu, essendo, Lei, il sindaco di San Giuliano Terme ed io un semplice cittadino.
Come certamente saprà dopo cinque anni passati sulla panchina dei pensionati a Madonna dell'Acqua ho deciso, oggi, di cercare di aiutare i miei vecchi amici del centro destra ripresentandomi nella lista di Forza Italia.
Immagino già il suo commento: “ma perché non ci sei rimasto su quella panchina ?, avresti fatto un grosso favore a F.I.”.
Forse ha ragione , ma prendendo spunto da una frase di Martin Luther King “ I have a dream”, anch'io ho “un piccolissimo sogno” che è quello di cambiare l'amministrazione che governa il comune di San Giuliano Terme dal 1948.
Certe volte i sogni ti aiutano e possono anche avverarsi.
In questi cinque anni di sua amministrazione non mi è sembrato di vedere quel salto di qualità che lei in questi ultimi tempi si affanna a sbandierare.
La sua azione di governo è stata improntata, mi perdoni l'ardire, a soddisfare esigenze locali.
Un clientelismo che per anni e anni ha fatto si che non ci fosse possibilità di cambiare, con il risultato, chiedo venia per la seconda volta, di uno stallo di tutte le attività commerciali, turistiche e imprenditoriali.
Le fognature ad Arena Metato , frazione a rischio contestazione, parcheggio a Pontasserchio frazione numericamente importante dove potrebbe dare fastidio un ex PD che si presenta in una lista apparentemente all'opposizione, qualche lampione, qualche telecamera per garantire sicurezza, la telecamerina per scoprire chi lascia rifiuti in giro qualche rifiuto.
Forse ho dimenticato molto o qualcosa ma anche la necessità di presentare una sua lista in ottemperanza agli ordini del partito di Zingaretti dimostra la tensione per non usare il termine paura di uscire sconfitto da queste elezioni.
Ci tengo a precisarle che le diversità politiche nulla hanno a che fare con la stima e rispetto per la sua persona.
Un cordiale saluto.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Se.... del 22/4/2019 - 20:13
Carma dimorta carma
AUTORE: Sbadiglio
email: -

23/4/2019 - 12:22

Ho bell inteso,forse per pesca le seppie a fine ottobre ! Che lavori,gostera meno rifa notredamme a Parigi !
----------------  RISPONDI





In risposta a: Porto di Vecchiano del 22/4/2019 - 18:47
Se....
AUTORE: Uno Che Aspetta
email: -

22/4/2019 - 20:13

....la graduatoria..
Fanno le cose perbene e prima faranno manutenzione a pali e pontili, sulle barche hanno messo avvisi dei lavori intimando di rimuovere le barche dentro e fori dall'acqua. Vedi articolo 9 del regolamento.
Un si pole brontolà ma ci vole tanta pazienza co' tempi bradiponici...
----------------  RISPONDI





In risposta a: Buona pasqua del 21/4/2019 - 15:29
Porto di Vecchiano
AUTORE: Sbadiglio
email: -

22/4/2019 - 18:47

O uno ma mi vorresti di che hanno già fatto la graduatoria e assegnato i posti e io un sapevo nulla ? De se fan leva' le barche sarà per quello,e un dian nulla? ...altro che la massoneria !
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Buona pasqua
AUTORE: Uno
email: -

21/4/2019 - 15:29

Per chi non lo sapesse, da martedi il comune comincerà a togliere le barche rimaste nei posti barca comunali.
----------------  RISPONDI





In risposta a: grazie di nuovo del 19/4/2019 - 14:12
Ergo
AUTORE: Papalo
email: -

19/4/2019 - 14:19

Francesco T è Primo? ed Ultimo sono io!
Si perchè ierdilà lo domandai in sala d'attesa li dal medico di famiglia: chi è ultimo? Te! mi disseno 'ncinquossei: quindi senza ombra di dubbio, son'io Urtimo
----------------  RISPONDI





In risposta a: @ Francesco T del 17/4/2019 - 15:46
grazie di nuovo
AUTORE: Francesco T.
email: -

19/4/2019 - 14:12

Caro lettore, ho fatto anc'io quello che mi consiglia, e non ho trovato riscontri dal web. Però, mi permette, un piccolo dubbio mi è rimasto. Comunque nella risposta mi sono scusato e ho fatto i complimenti.
Quello che non mi è chiaro è se tutto ciò lo ha scritto " democratico " oppure " ultimo ", visto che si è arrogato il diritto di bacchettarmi ritenendo che non avessi capito una " papala ".
Ecco, a quest'" ultimo ", consiglierei di leggere con più attenzione o, in alternativa, di farsi aiutare.
Chiudo con un salomonico, Buona Pasqua.
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 15659 articoli in archivio:
 [1]   [2]   [3]   [4]  ...  [627]