none_o

 

 

Una chiacchierata con Gabriele Santoni. Martedì 29 settembre, alle ore 17, l’Associazione dà appuntamento all’ex asilo di Molina di Quosa, per discutere di nuove povertà, con interventi di Maurizio Iacono, Armando Zappolini, Emanuele Morelli e Francesco Corucci, coordina Francesco Bondielli.

Settembre, tempo di passeggiate.
none_a
#NotiziedalComune #EstateVecchianeseInsiemeaDistanza
none_a
AVVISO
none_a
. . . qui se c'è qualcuno che scappa mi pare che tu .....
vivi solo il presente dei tuoi interventi sulla VdS, .....
Quando io da buon soldatino ed iscritto al partito .....
Leggo ora di questa polemica su Bersani e dico la mia. .....
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
SPECIALE FINALMENTE DOMENICA!
none_a
Casa Nannipieri Arte
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Associazione culturale "Nati per scrivere"
none_a
Villa di Corliano, 4-10 ottobre
none_a
Corso di Scrittura Creativa
none_a
Pisa, 3 ottobre
none_a
Villa di Corliano, 4 ottobre
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Molina di Quosa, 29 settembre
none_a
Molina di Quosa, 25 settembre
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
 0
Sono disponibili 7 articoli in archivio:
 [1] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
Qui si discute su: Non strumentalizzare Simone

In risposta a: del
Non strumentalizzare Simone
AUTORE: massimiliano.telluri@poliziadistato.it
email: -

24/11/2010 - 9:29

Non strumentalizzare Simone le forze dell'ordine in una polemica d cui non fanno parte. I governi passano e le condizioni in cui siamo sono sempre le stesse. I mezzi sono stati fermi anche con i governi precedenti qualsiasi colore abbiano avuto. Noi a Pisa abbiamo avuto le vetture nuove a ottobre 2008, dopo 10 anni. Noi si fa il nostro lavoro qualsiasi governo sia in carica. Si deve dare atto a Maroni nei suoi due mandati di avere dato un impulso sia ai mezzi 1994 aprendo anche a case straniere, da cui abbiamo tratto giovamento, inoltre l'ultimo aumento sostanzioso è stato avuto con un precedente governo Berlusconi 200 euro circa. Successivamente dal governo Prodi abbiamo avuto 19 euro e con blocco dei contratti fino al 2013 con i rinnovi precedenti avvenuti anni dopo la cadenza e con decurtazione di euro dagli arretrati,adesso abbiamo avuto un altro di 40 euro netti. Dunque credo che tu la debba smettere di fare demagogia I POLITICI SONO TUTTI UGUALI DESTRA E SINISTRA, GIOCANO SULLA NOSTRA PELLE PER I LORO SCOPI.
----------------  RISPONDI





In risposta a: i comunisti... del 25/11/2010 - 12:02
al minimo.......
AUTORE: Uno
email: -

25/11/2010 - 16:57

.....Mi dice che c'è gente che è al mondo perché c'è posto e non sa fare altro che discorsi demenziali e che magari tiene capannello in piazza e qualcuno lo ascoklta pure. Me lo immagino la sera a cena seduto a capotavola che parla ai suoi figli.
----------------  RISPONDI





In risposta a: il problema dei comunisti del 24/11/2010 - 15:13
i comunisti...
AUTORE: minimo
email: -

25/11/2010 - 12:02

che "sbagliano" li trovi anche in Italia. Infatti non combattono le idee contrarie alle loro, ma fisicamente eliminano i nemici come Biagi e D'Antona.Guarda caso uno era socialista e uno di area Pds...ti dice nulla?
----------------  RISPONDI





In risposta a: il problema dei comunisti del 24/11/2010 - 15:13
Ginoooo!!!!
AUTORE: simone7002
email: [protetta]

24/11/2010 - 15:41

Ginooo!!!! gridava il Pieraccioni ne "Il Ciclone", abbiamo scoperto che Silvio Berlusconi è comunista, almeno quando irrompe nelle trasmissioni TV e si sottrae al contraddittorio abbassando con rabbia la cornetta un attimo dopo aver detto la sua ed elencato una serie di giudizi offensivi al conduttore e agli ignari spettatori.
La storia giudiziaria che si stà aprendo in questi giorni completa la tua analisi.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Non strumentalizzare Simone del 24/11/2010 - 9:29
sono d'accordo
AUTORE: simone7002
email: [protetta]

24/11/2010 - 15:30

Caro Massimiliano, lo sai, non amo entrare in polemica con te, per il rispetto del ruolo e per la dimostrata obiettività nei tuoi interventi.
Proprio per questo non credo sia giusto da parte tua rispondermi in quei termini in quanto non ho fatto parallelismi tra i governi presenti, passati e futuri, ho semplicemente detto che l'azione di repressione delle mafie e della criminalità in generale, non essendo argomento di governo perchè di competenza di magistratura e forze dell'ordine per costituzione, non devono finire nei discorsi propagandistici di chicchessia ministro o politico.
Del resto a conti fatti mi parli di auto nuove dopo 10 anni, ergo che tolti i 5 del precedente governo Berlusconi e i 2 e mezzo del fu Prodi ed i restanti mesi del Berlusconi-ter che arrivano ad oggi, le precedenti vetture le ha "comprate un governo di centro-sinistra e saremmo pari, ma tutto questo non mi interessa come non mi interessa del fatto che abbiano aperto il mercato alle case straniere perchè le nostre erano incapaci di produrre vetture ad esempio 4x4 utili nel vostro lavoro, o che abbiano consentito l'acquisto di 2 lamborghini e di cui una finita distrutta in un incidente.
La questione stipendi è nota, guadagnate poco e rischiate molto ma non siete i soli purtroppo.
Quello che mi interessa è che tal ministro si specchia in meriti non suoi ed è lo stesso che vi costringe a far da balia alle ronde padane, o alle ospiti del premier, quello che vuol limitare le intercettazioni e quello che in pratica ha contribuito all'azione di governo fin qui operata, come ha ben ricordato, anticipandomi, un altro sul forum, aggiungo che è anche artefice di aver introdotto una norma "salva ronde" per evitare il carcere ad alcuni gruppi rei di aver "male interptretato" il ruoli delle ronde.
Il ministro in questione tra l'altro nella precedente loro legislatura era al welfar ed è responsabile della precarietà diffusa dei nostri giovani, casomai, quindi non può nemmeno essere da te ringraziato per i gli aumenti di stipendio elargiti all'epoca, dovresti però domandarti se è normale che uno che ha opposto resistenza all'arresto, oggi occupi la poltrona di mistro degli interni.
In conclusione, apprezzerei molto un ministro che pretenda di andare in tv a elencare le norme ed i mezzi dati in mano alle forze dell'ordine e dei magistrati affinchè le indagini vengano rafforzate e la giustizia in senso lato sia garantita nei tempi e nei modi congrui in relazione ai reati stessi, tutti i reati.
Non è successo, non succederà, forse hai ragione, gli altri sono uguali ma vorrei provare per credere alla luce delle nuove posizioni dell'opinione pubblica.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Colonne d'Ercole. del 24/11/2010 - 13:57
il problema dei comunisti
AUTORE: gino
email: -

24/11/2010 - 15:13

Il problema dei comunisti è quello di essere comunisti. Non riescono ad accettare altri punti vista. Sono sempre sicuri di essere nel giusto e per imporree le loro idee sono pronti a tutto, anche ad ammazzare milioni di persone, come è successo in russia e in canbogia e in molti altri paesi governati da loro. La storia e la politica condannano le loro idee, escono sconfitti da tutte le competizioni elettorali, ma inperterriti continuano tronfi cercando di piegare il mondo alle loro idee. Poveri comunisti, che ora non avendo più leader sono costretti a stare dietro a Vendola, Fini e Carfagna......
----------------  RISPONDI





In risposta a: Non strumentalizzare Simone del 24/11/2010 - 9:29
Colonne d'Ercole.
AUTORE: Navigatore
email: -

24/11/2010 - 13:57

Lei, Signor Telluri arriva fin lì, ma c'è altro oltre le sue informazioni.
Non so se lei è iscritto a un sindacato di polizia, ma se lo è domandi perché il suo sindacato, insieme a tutti -tutti- gli altri è in dissenso con la politica e con le parole del ministro Maroni.
Non sto a parlare del suo stipendio, non è un granché per il lavoro che svolge e i rischi che corre, si sa. Sembra retorica, ma glie lo dico lo stesso: corrono rischi gravi e quotidiani anche gli operai, e i loro stipendi, quando li hanno -o la loro cassa integrazione, se la percepiscono- sono molto inferiori al suo.
Approva l'operato del ministro che le ha fatto avere nuove auto e arriva fin lì, ma il ministro ha fatto anche altro: ha approvato lo scudo fiscale che fa rientrare in Italia capitali mafiosi che serviranno alla mafia per continuare a crescere e moltiplicarsi. Ha approvato un emendamento della finanziaria che stabilisce di mettere all'asta i beni sequestrati ai boss che all'asta potranno ricomprarseli a buon prezzo. E poi c'è la limitazione delle intercettazioni; la riduzione dei termini di prescrizione; l'impossibilità di utilizzare immobili sequestrati alle mafie, perché le mafie minacciano chiunque vi si avvicini. C'è il mancato scioglimento dei Comuni mafiosi. C'è la caccia mafiosa agli appalti per la spartizione di enormi quantità di denaro pubblico. C'è la negazione delle autorizzazioni a procedere contro Cosentino e altri. C'è il caso Dell'Utri/Berlusconi. E mi fermo qui perché lei da poliziotto li dovrebbe conoscere tutti.
Forse sarebbe stato meglio se il ministro Maroni avesse letto questa di liste anziché fare la sua propaganda alla Lega e al governo.
Lei, Signor Telluri, si accontenta di qualche auto nuova per arrivare fino alle Colonne d'Ercole, e da lì spendere la sua approvazione per il ministro. Ma chi sa che oltre quel limite c'è un oceano, altri continenti, un altro oceano e altri continenti, non può accontentarsi.
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 7 articoli in archivio:
 [1]