none_o

 

 

Una chiacchierata con Gabriele Santoni. Martedì 29 settembre, alle ore 17, l’Associazione dà appuntamento all’ex asilo di Molina di Quosa, per discutere di nuove povertà, con interventi di Maurizio Iacono, Armando Zappolini, Emanuele Morelli e Francesco Corucci, coordina Francesco Bondielli.

Settembre, tempo di passeggiate.
none_a
#NotiziedalComune #EstateVecchianeseInsiemeaDistanza
none_a
AVVISO
none_a
. . . si fanno proposte al contrario?
Velocizzare .....
Ma se il Serchio facesse una piena seria con tutto .....
E' APPENA USCITO IL SOLE
SIAMO IN DIVERSI CHE PARLIAMO .....
. . . qui se c'è qualcuno che scappa mi pare che tu .....
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
SPECIALE FINALMENTE DOMENICA!
none_a
Casa Nannipieri Arte
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
 0
Sono disponibili 2 articoli in archivio:
 [1] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
Qui si discute su: Devastazione

In risposta a: del
Devastazione
AUTORE: Massimiliano Telluri
email: [protetta]

14/12/2010 - 21:26

dopo tanti anni di Polizia e tanti passati al Reparto Mobile, mi stupisco ancora della stupidità, preferisco non usare termini più offensivi, delle persone dei centri sociali. Cosa signfica devastare una città, con quale criterio e per quale ragione. Oggi si votava la fiducia al governo, ieri c'era un altro motivo, domani se ne sarà un altro e ieri come oggi e come sarà domani 57 miei colleghi sono rimasti feriti per avere svolto il loro dovere. La protesta civile credo sia un diritto, ma la violenza no! Mi piacerebbe vedere una manifestazione di centri sociali dove anche le forze dell'ordine avessero carta bianca per fermare eventuali incidenti, ma questo non accadrà mai per via dell'opinione pubblica.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Devastazione del 14/12/2010 - 21:26
Centri sociali
AUTORE: Osservatore 2
email: -

15/12/2010 - 15:20

caro Massimiliano leggo sempre con interesse i tuoi post, non di rado intelligenti, ma in questo caso devo confessarti di non condividere il tuo pensiero.
Non certo per il rifiuto della violenza e per la stupidità di coloro che la preaticano, bensì per il termine Centri Sociali che viene molto spesso usato a sproposito.
Lo fai anche tu e lo dice il TG1 ma io invece li chiamo stupidi e delinquenti. Ti inviterei anche a frequentare alcuni di questi Centri dove esistono sicuramnete dei personaggi non allineati ma questi convivono insieme a tanti altri ragazzi intelligenti, per bene e dediti al sociale di cui ogni genitore potrebbe tranquillamnete andare fiero. Quindi non critico la tua condanna degli episodi, a cui non posso che associrami, ma semplicemnete l'uso strumentale delle parole che in questi casi, volutamente, vengono usate a scopo politico da parte dei media. Ti prego quindi di accettare la mia solidarietà per i tuoi compagni ma anche la mia critica all'uso di un termine usato spesso con troppa leggerezza.
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 2 articoli in archivio:
 [1]