none_o

Ho assistito ad una interessante conversazione riguardo al problema della manifestazione novax del 20 giugno scorso. Qualche offesa è passata, qualche frase di troppo a mio giudizio è scappata ma certo è difficile esimersi dal classificare e definire una tale sconsiderata presa di posizione. L’articolo di giornale che riporta il fatto va giù duro e titola “La vittoria degli imbecilli: il 41% degli italiani non vuole vaccinarsi contro il Covid 19”.

Lo disse anche il vecchio seg. UC Vecchiano del PDS: .....
Landini sono circa 10 anni che lo propone, sul modello .....
. . . come da proposta renziana:
l'elezione di un .....
. . . . . con i suoi riferimenti verso Berlinguer .....
Interviste di Giulia Baglini
none_a
Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Di Guido Solvestri
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Pisa, Giardino Scotto, 14 luglio
none_a
Convention Bureau di Firenze
none_a
Molina di Quosa, 11 luglio
none_a
Tirrenia, 12 luglio
none_a
Maigret sulle Mura
none_a
Tirrenia
none_a
Pisa, 9 luglio
none_a
Pontasserchio, 10 luglio
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
camp estivi
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
 3
Sono disponibili 2 articoli in archivio:
 [1] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
Qui si discute su: UNO PIU', UNO MENO.... MEGLIO SE DUE!

AUTORE: gio'
email: -

24/5/2020 - 15:36

Ho letto commenti aberranti sui social, con cui parecchi avvocati degni di miglior causa, sfoderano una ferocia e una rabbia che stridono con il modo banale e sotto tono con cui enunciano affermazioni deliranti e inaccettabili…
ECCONE UN ESEMPIO REALE COPIATO ED INCOLLATO :

-“L'ho sempre detto, peccato che non siamo rimasti tutti aperti cosi almeno un pò di anziani, immunodepressi, persone con altre patologie gravi morivano e smettevano di essere un peso per la società. Un pò di selezione naturale non faceva male. E' una battuta? No era una soluzione per non danneggiare i negozi e le attività. E' una bilancia, sicurezza sanitaria contro economia, basta scegliere dove far pendere l'ago.”


Disquisiscono crudamente sull’opportunità di adottare strategie anti pandemiche meno rigorose, addirittura elaborando teorie di comportamento che prevedano scientemente la convenienza di esporre le fasce di popolazione vulnerabili al virus e ai rischi di contagio, non per raggiungere la famigerata immunità di gregge, ma, per selezionare la popolazione, eliminando i soggetti più deboli, in un operazione genetica simile alla bonifica salutare, attribuita ai confitti bellici, quando li si auspicava anche come strumenti necessari di pulizia etnica o sanitaria.

invocando una maggiore diffusione del covid 19 che consenta non tanto un’azione salvifica di preservazione della razza, in nome non più di esigenze di conservazione dei caratteri distintivi della razza, come durante il secondo conflitto mondiale, quanto più prosaicamente, dell’esigenza evidentemente avvertita e condivisa, speriamo non da molti, di eliminare dei pesi economici “inutili” e talvolta soggetti, assimilati ed equiparati solo per ragioni anagrafiche, ad avversari ideologici e culturali, all’espansione piena del nuovo corso della post- modernità che avanza…

Quindi i malati, i vecchi, i deboli, i pensionati, i senza casa, gli immigrati, i poveri, i liberi pensatori, ma anche gli avversari politici e ideologici non allineati all’onda del sovranismo rampante, e i nostalgici di un’epoca rispettosa del multiculturalismo, entrano senza altre colpe, nel mirino dei rampanti, degli industriosi ed alacri performer “del fasu tuttu mi” o al contrario dei cultori ipnotizzati dalla formula dell’ “UNO VALE UNO”, con la quale giustificare ogni pessima scelta.

La società viene divisa in fasce con il criterio dell’età, laboriosità, energia e vigore fisico, in base a paradigmi di selezione di efficienza e produttività, capacità di produrre reddito e risorse, in un contesto di scarsità e crisi economica, che imporrebbe sacrifici e rinunce per l’intera collettività, rifiutando a molti il diritto di godere di una più equa distribuzione.
(leggi posto letto o diritto alle cure)

In fondo perché condividere oltre al companatico, l’ossigeno, le mascherine e i tamponi, con chi può togliere facilmente il disturbo, previo un raffreddore?

Non voglio commentare ulteriormente, per carità di patria, non voglio neanche condannare e argomentare il mio sdegno e riprovazione, voglio solo sperare di aver frainteso, equivocato o mal interpretato il linguaggio di generazioni diverse e successive, per il noto difetto di comunicazione che le distingue da sempre….

Altrimenti il cinismo e l’indifferenza, che emergono sempre più spesso, nelle intenzioni di questi propalatori in erba, di odio, temo siano segnali di una barbarie e di una ferocia belluina, ma ormai banale, sottovalutata, e attecchita in frange dei giovani, che costituendone un pessimo viatico per il prossimo futuro, mi spingono ad avere pietà di loro!
----------------  RISPONDI





In risposta a: UNO PIU', UNO MENO.... MEGLIO SE DUE! del 24/5/2020 - 15:36
I post pubblici equivalgono alla stampa
AUTORE: Uno
email: -

24/5/2020 - 22:59

Beh' se questi post sono pubblici e firmati con nome e cognome penso ci sarebbero gli estremi per segnalarli alla polizia postale, istigazione all'odio e contro la salute pubblica... a mezzo stampa.
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 2 articoli in archivio:
 [1]