none_o

Se la guerra si dovesse decidere in televisione probabilmente sarebbe una guerra infinita, stante le diverse e spesso divergenti opinioni. Su tutto, sulle cause, le strategie, le soluzioni. Ma ogni opinione è di per sé, per definizione, rispettabile, se non presa per interesse personale o strategia politica. Ognuno ha il diritto costituzionale di esprimere la sua evitando sempre di offendere gli altri.

BASE MILITARE A COLTANO
. . . . . finalmente la Provincia .....
La saluto affettuosamente senza improperi…non mi .....
. . . . . . . . . . . . . . . tu sia indottrinato .....
. . . . trovatene uno bono, ne hai immensamente bisogno. .....


Quando la poesia chiama bisogna rispondere.

(di Nadia Chiaverini)


Credo che nascondere o modificare il proprio corpo che invecchia, faccia parte di un agire - imparato - che non vuole farci accedere con agio alla saggezza dell'invecchiamento.


Quando ero bambina aspettavo con entusiasmo la seconda domenica di maggio perché era la festa della mamma e coincideva con quella del paese di Migliarino dove vivevo con la mia famiglia.

di Umbero Mosso (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Mara Carfagna, ministro per il Sud (a cura di BB, red VdS)
none_a
Dal blog di Fulvia Ferrero (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Umberto Mosso (a cura di BB, red VdS)
none_a
Zelensky a sorpresa al Festival di Cannes (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
MIgliarino-Vecchiano calcio
none_a
Sentirsi come zolla di terra appena arata e accogliere i semi portati dal vento per sperare sempre in nuove messi.
Ho apprezzato moltissimo che qualcuno abbia sentito il bisogno di far conoscere la scritta di un probabile spacciatore-tossicodipendente poeta presso la .....
 0
Sono disponibili 4 articoli in archivio:
 [1] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
Qui si discute su: Lo sfogo della prof.ssa Fornero

In risposta a: del
Lo sfogo della prof.ssa Fornero
AUTORE: GigiDiTeglia
email: -

27/10/2021 - 8:33

Il regime di Quota 100 ha creato un regime di favore per una platea molto ristretta di lavoratori che ora sta finendo. Si è trattato di un aiuto a chi ne aveva meno bisogno, che non ha generato alcun reale ritorno occupazionale per il mercato.
E dobbiamo anche ricordare, che qualsiasi modifica del sistema previdenziale – comprese quelle discusse tra le parti sociali, la politica e il Governo in questi giorni – " dovrebbe essere fatta consultando gli unici soggetti che ne pagheranno i costi ", ma che non sono stati invitati al tavolo:" i giovani, " I NOSTRI FIGLI " quelli che domani pagheranno con il proprio lavoro i costi di queste scelte. E che rischiano di subirne le conseguenze negative quando, dopodomani, andranno loro in pensione.
****************
Aggiungo io: E' questa l'eredità che vogliamo lasciare ai nostri ragazzi? ........... GigiDiTeglia
----------------  RISPONDI





In risposta a: Amico uno ............... del 30/10/2021 - 7:23
Tutto è relativo! poi vennero....
AUTORE: Bruno della Baldinacca
email: -

30/10/2021 - 9:48

...le varianti indipendenti, il retributivo, il contributivo, gli scaloni e gli scalini; il tutto come sempre per tirare a campare e poi quando i maggiori responsabili politici si mettono a fare i sindacalisti e viceversa, poi per forza arrivan le Fornero.
L'angelini falegname della tenuta Salviati disse a mio padre contadino che si recò per la prima volta all'ufficio postale per riscuotere la prima pensione avuta non per anzianità maturata ma grazie alle lotte sindacali perchè i contadini erano esclusi dall'aver pensioni. ...per non aver "rilasciato" e quindi mio padre riscosse lire 67mila, mia madre 56mila ed il falegname 85mila dicendo che aveva rilasciato di più (?).
Poi siam passati dalle vecchie generazioni di contadini con zero pensioni alla proposta fatta dai sindacati ai figli dei contadini che nel frattempo son arrivate le mietitrebbie ed i trattori con 8 vomeri a "voltorecchio" e quindi le vanghe andarono tutte in ozio come molti di noi ex contadini che in molti fummo "riciclati" con lavori statali che poi "quelilì" a chiamarli lavori era tutto dire perchè si passò subito dalle 12 ore lavorative alle 8 ore compreso due giorni di riposo settimanale, alle ferie mai viste prima perchè il bestiame era "umanizzato" mangiava tre volte al giorno ed anche nei festivi.
...per arrivare poi alla proposta del "solito" sindacato di accettare uno scivolo di 7 anni per dar lavoro ai giovani.
Ergo; nasco contadino e quindi per lavorare alle condizioni degli anni /50 bastava la quinta elementare e cominciare a lavorare così presto; presto si arrivava al massimo pensionabile di legge (FS 37 anni e mezzo) e se avessi accettato lo scivolo di 7 anni a 44 anni sarei uscito dal mondo del lavoro per dar lavoro ad un giovane?

Soluzioni? semplici ma non semplicistiche!
La torta che produciamo noi del G20 è molto più grande di quando il lavoro nei campi e manuale in genere dava occupazione a più dell'80% dei cittadini - anche giovanissimi e vecchi-vecchi-.
Molte energie si son liberate dai lavori manuali creando nuove ricchezze e soddisfacendo abbastanzina bene le esigenze.
Dividere la torta in parti uguali, chi lo ha tentato a fallito, come sta fallendo il reddito di cittadinanza a chi potrebbe portare lievito e farina per "la grande torta".
Cosi come appropriarsi di un grandissimo spicchio perchè si è talentuosi.
Nel tempo siamo passati dall'uno a dieci di remunerazione; paga operaio qualificato - manager; ultimamente siamo uno a mille.
Mi cognato Giovanni sosteneva: giusta la diversità salariale sul lavoro ma quando siamo in pensione deve essere per tutti uguale!
A un grande luminare, maanche a Messi e Ronaldo non gli è impedito di rimpolpare la pensioncina da milleddue/milleccinque euri spiccioli con fattorie, alberghi, ed interi quartieri a "Navajorche-Parigi et Roma" per impinguare un gocciolino la pensione egualitaria.

nota: oh si fa per ragionà eh...
----------------  RISPONDI





In risposta a: mah del 29/10/2021 - 19:01
Amico uno ...............
AUTORE: GigiDiTeglia
email: -

30/10/2021 - 7:23

............... se in passato, nel periodo del " boom economico " i sindacati hanno sbagliato nel chiedere troppo a livello di pensioni ed anche di altro ...... cosa vogliamo fare adesso? Forse Lei suggerisce di ripetere gli sbagli? O forse è il momento di rimediare per evitare che anche i nipoti e i pronipoti paghino gli errori dei genitori maldestramente guidati dai sindacati? ............ GigiDiTeglia
----------------  RISPONDI





In risposta a: Lo sfogo della prof.ssa Fornero del 27/10/2021 - 8:33
mah
AUTORE: uno
email: -

29/10/2021 - 19:01

sarebbe stato il caso di pesarci anche prima quando siete andati in pensione con 19 anni 6 mesi e 1 giorno, o quando ci siete andati con 35 anni o anche meno grazie agli scivoli statali. Quant'anni si deve lavorà per andà in pensione 42,45, 48 0 50 ? ora si pensa ai figli, prima invece a cosa si pensava ? a bischeri cho son venuti dopo ? facile ora fare i moralizzatori.
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 4 articoli in archivio:
 [1]