none_o

 

 

Una chiacchierata con Gabriele Santoni. Martedì 29 settembre, alle ore 17, l’Associazione dà appuntamento all’ex asilo di Molina di Quosa, per discutere di nuove povertà, con interventi di Maurizio Iacono, Armando Zappolini, Emanuele Morelli e Francesco Corucci, coordina Francesco Bondielli.

Settembre, tempo di passeggiate.
none_a
#NotiziedalComune #EstateVecchianeseInsiemeaDistanza
none_a
AVVISO
none_a
. . . si fanno proposte al contrario?
Velocizzare .....
Ma se il Serchio facesse una piena seria con tutto .....
E' APPENA USCITO IL SOLE
SIAMO IN DIVERSI CHE PARLIAMO .....
. . . qui se c'è qualcuno che scappa mi pare che tu .....
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
SPECIALE FINALMENTE DOMENICA!
none_a
Casa Nannipieri Arte
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
 0
Sono disponibili 3 articoli in archivio:
 [1] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
Qui si discute su: venivano a prendere a scuola.

In risposta a: del
venivano a prendere a scuola.
AUTORE: Un sopravissuto alla mancanza di genitori che mi
email: -

15/12/2010 - 17:40

Ma vi rendete conto di cosa dite?Ci mancherebbe anche spendere soldi pubblici per arrivare con le auto fin sotto il portone di ingresso. Ma vi rendete conto di cosa dite? Io e quelli della mia generazioni quando andavamo alle medie ( ma già anche dalla terza -quarta elementare ) se ci venivano a prendere i genitori ci vergognavamo perchè saremmo passati per ragazzi che non se la sanno cavare da soli. Siamo sopravissuti. Capisco che il mondo rispetto agli anni 70 sia cambiato ma suvvia non esagerate che poi i bimbi vengono su troppo viziati e pieni di pretese e non riuscite più a dirgli un "no"!
----------------  RISPONDI





In risposta a: La legge é uguale per tutti del 15/12/2010 - 22:41
A genitore
AUTORE: Un sopravissuto
email: -

16/12/2010 - 13:00

Capisco le sue preuccupazioni per i disservizi dello scuolabus e mi auguro che non si verifichino mai più ma io parlavo di altro.Parlavo della pretesa di arrivare in auto davanti al portone della scuola media ( non quella elementare )perchè tale pretesa è sintomo di come ormai noi tutti intendiamo la vita. I ragazzi che frequentano le scuole medie non hanno sei anni e secondo me bisognerebbe spingerli un po' di più all' autosufficienza non risolvergli ogni tipo di problema come per esempio difenderli ad oltranza nei confronti degli insegnanti, intervenire a loro difesa in prima persona anche quando hanno palesemente torto, se fanno sport di squadra guai agli istrutturi se non giocano, in sostanza lasciarli più liberi di cavarsela da soli. Per esempio quando andavo alle medie i ragazzi che non abitavano a Vecchiano per rientrare a casa usavano il bus di linea ed era la normalità. Credo siano cresciuti bene lo stesso anche se i genitori non venivano a prenderli all'uscita. Io stesso a 14 anni ( prima superiore ) giocavo a calcio in una squadra dell' Empolese e partivo la mattina alle 7 per andare a scuola e rientravo la sera alle 19,30 dopo avere cambiato varie volte treno ed autobus e non mi sono mai sognato di chiedere ai miei genitori di accompagnarmi. Altri tempi? Probabile ma non so se per i ragazzi questi sono meglio.
Saluti
----------------  RISPONDI





In risposta a: venivano a prendere a scuola. del 15/12/2010 - 17:40
La legge é uguale per tutti
AUTORE: Un genitore
email: -

15/12/2010 - 22:41

Il suo intervento mi ha dato l'occasione per sollevare un problema importante come quello dello scuolabus, io come genitore ho vissuto un'esperienza negativa con questo servizio o meglio disservizio.
Mia figlia ormai é grande ma quando frequentava le scuole elementari usufruiva dello scuolabus.
Non racconto tutta l'odissea, ma sono dovuto intervenire più volte presso il comune perchè l'autista pretendeva che una bambina di 6 anni in una strada provinciale fortemente trafficata da sola attraversasse la strada e percorresse un tragitto da sola.
Il servizio davanti casa fino all'anno prima era garantito per un'altra bambina e successivamente quando ormai la mia era al superiore riprese per un altro bambino nella stessa strada.
Anche se ormai non ero più interessato al servizio sono andato ugualmente a chiedere spiegazioni al comune, non vi dico l'imbarazzo della responsabile e le scuse ridicole che ha trovato credo che sarebbe voluta sprofondare sotto terra.
Io una spiegazione forse ce l'ho e la potete immaginare voglio solo dire che un comune si dovrebbe vergognare e lei parla senza cognizione di causa.

p.s. Su quei pulmini succede di tutto, ma questo lo racconterò un'altra volta.
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 3 articoli in archivio:
 [1]