none_o

 

 

 

 

 

Tentativo di risposta alla domanda di un mio ex alunno, leggendo gli articoli che più mi hanno colpito in questa settimana, ripensando ad alcune poesie che si studiano anche in terza media e immaginando un altro mondo possibile.

Purtroppo è così, l'Italia pare dividersi in furbi .....
Meno male che ci pensa la Regione, sui divieti alle .....
. . . un 3% di "imbechilli" c'erano già al tempo del .....
Enrico Rossi, giustamente, ha detto che oggi fara'un'ordinanza .....
Uno sguardo dal Serchio
none_a
di Giulia Baglini
none_a
Baragli: "Export quasi cancellato, serve liquidità ora o non ripartiremo"
none_a
Libri
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


Si presentava alla gara con ben 27 atlete.
none_a
PISA OVEST
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
La pesca nel lago
(1976)

Ugo:- Come è ita Dreino?

Drea:- Dai 'n occhiata,
con venti nasse .....
Ottima la raccolta degli stralci a Migliarino da parte di Geofor. Brava l'Amministrazione che ha sollecita il servizio precedendo la richiesta di numerosi .....
PISA
Andrea Pieroni: "Bisogna rimettere al centro il primato della dignità dell'uomo"

1/5/2011 - 8:02

INTERVENTO

Il messaggio del presidente della Provincia di Pisa, Andrea Pieroni,in occasione del Primo maggio.

 

"Sicurezza del lavoro, sicurezza sul lavoro. Rimettere al centro il primato della dignità della persona"Sicurezza del lavoro, sicurezza sul lavoro. Sono questi i due aspetti che, sopra tutti gli altri, appare importante toccare e sottolineare in occasione della Festa del Primo Maggio: perché investono direttamente quelli che sono altrettanti diritti del cittadino.

 

Il diritto ad accedere a un orizzonte di opportunità occupazionali fluido, dinamico: così da garantire con continuità opzioni e possibilità di collocamento, anche e specialmente in una fase come l’attuale, di profonda crisi, in cui la precarietà sembra diventata – e non può essere così - l’unica risposta alla domanda di impiego. E poi, il diritto di ognuno a vivere la dimensione professionale potendo contare su meccanismi di tutela capaci di dare certezza sulla difesa della propria incolumità. Ebbene, in riferimento a tutto ciò, i correnti fatti di cronaca ci dicono purtroppo che la nostra società – nella quale gli incidenti in ambito lavorativo (anche nel contesto locale) continuano a rappresentare una tragica costante; e i livelli di disoccupazione giovanile si attestano poco al di sotto del 30% - sia una società che procede con passo spesso stentato, faticando a raggiungere standard qualitativi realmente soddisfacenti.

 

Occorre un cambio di marcia. I problemi da affrontare richiedono senso della comune responsabilità, tra settori produttivi, parti sociali e attori istituzionali. Servono da un lato occasioni di occupazione intercambiabili; dall’altro regole nello svolgimento di ogni mestiere e strumenti per farle rispettare. Il punto è rimettere al centro il primato della dignità della persona, di cui il lavoro rappresenta la principale forma di realizzazione: per questo l’impegno in ordine alla qualità del lavoro e ai livelli di sicurezza è fra quelli che la Provincia di Pisa persegue come prioritari. Non c'è bene collettivo, senza giustizia ed equità; non c’è civiltà dove le ragioni dell’economia non sappiano trovare un punto d’incontro con quelle dell’etica. In particolare parlando di valori fondamentali, come quelli della sicurezza del e sul lavoro.

 

Andrea Pieroni

presidente della Provincia di Pisa

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: