none_o


Dopo l'articolo incentrato sugli avvenimenti dell'inizio del 1800 e sugli adempimenti che Napoleone chiedeva al territorio della Comune di San Giuliano, in cui Vecchiano era stata inclusa da Pietro Leopoldo nel 1776, insieme con tutte le 31 Comunità della precedente Podesteria di Ripafratta, arriviamo ora alle vicende al tramonto dell'Impero napoleonico.Nel 1808 Vecchiano era stata separata, sempre dai francesi, dai Bagni di San Giuliano, dividendo le Comunità a destra e a sinistra del Serchio, ma la procedura fu molto ostacolata dall'amministrazione di San Giuliano. 

Ma il silenzio di un popolo …
A volte scrivere per .....
Stamattina per cause da stabilire c’è stato un incendio .....
. . . come tanti "noialtri autoctoni" a 4 (quattro) .....
Che bellezza il 2 giugno: 10. 000 auto a 10 euro/ cadauna .....
Di Mattia Feltrio
none_a
di Roberto Sbragia - Capogruppo Vecchiano Civica
none_a
Di U M (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Fabio Poli
none_a
Di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Libri.
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Ar vernàolo, a questa lingua antìa,
io provo a fanni ‘na radiografia.
Per noi pisani, tanto pe’ chiarì,
è la parlata ‘he si parla ‘vi
inventata .....
A me, come a tanti altri hanno rubato il vaso portafiori in bronzo al cimitero di Pontasserchio, è troppo abbandonato. Anche i defunti meritano rispetto .....
SAN GIULIANO
Nasce la mappa del consumo sostenibile

5/5/2011 - 6:59

INTERVENTO

 

 

 

 


http://www.idvpisa.it/mappadelconsumo/

 

Nasce la "Mappa del Consumo Sostenibile"


Un'idea dei Giovani dell'Italia dei Valori di Pisa. I cittadini possono unire efficienza ed economicità con la sostenibilità ambientale utilizzando nuove forme di commercio come i GAS, Gruppi di Acquisto Solidale, e rivalutando forme più tradizionali come i mercati agricoli che popolano i centri italiani.


Consapevoli di queste nuove realtà che si stanno sempre più affermando, i Giovani dell’Italia dei Valori di Pisa hanno portato a termine un progetto ambizioso e innovativo come la Mappa del Consumo Sostenibile.

E’ uno strumento facilmente consultabile in cui il cittadino può trovare utili informazioni sui GAS presenti sul territorio e su altri centri di distribuzione di prodotti ecologicamente sostenibili come mercati agricoli, stazioni di distribuzione di detersivi a scarso impatto ambientale e altre occasioni economiche.

La Mappa del Consumo risponde in maniera efficiente alla frammentarietà delle informazioni relative a questi temi: frammentarietà che è una delle cause principali per cui alcuni di questi nuovi fenomeni sociali sono ancora relativamente poco conosciuti.

Le famiglie, attraverso questo nuovo strumento, potranno entrare facilmente in contatto con queste nuove realtà ottenendo una risposta alternativa alla grande distribuzione che soddisfi sia criteri economici che ecologici.

Italia dei Valori si dimostra ancora una volta sensibile alle nuove istanze che emergono dalla cittadinanza e che saranno discusse ed approfondite anche in occasione delle prossime elezioni amministrative.

La Mappa del Consumo può essere anche un utile strumento di promozione delle realtà agricole territoriali utilizzabile e implementabile anche dalle istituzioni locali.

I cittadini possono aiutare il completamento e l’aggiornamento della mappa inviando le informazioni sulle associazioni non segnalate.

Un circuito di distribuzione economico, ecologicamente sostenibile, alternativo alla grande distribuzione è presente e alla portata del cittadino anche grazie alla Mappa del Consumo.


 

 

 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri