none_o

Poche righe, molto concrete, che non lasciano spazio ad altre interpretazioni o strumentalizzazioni.
Liliana Segre, la senatrice a vita sopravvissuta all'olocausto e oggetto, nelle ultime settimane, di numerosi attacchi sul web, ha declinato in maniera netta la proposta, partita dal mondo del giornalismo e poi ripresa anche da diversi esponenti politici, di essere candidata al ruolo di Presidente della Repubblica. 

Circolo ARCI Migliarino
none_a
Sezione Soci Coop Valdiserchio-Versilia
none_a
PUBBLICA ASSISTENZA S.R. PISA
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
San Ranieri miraoloso.

Levato quer viziaccio .....
. . non al Carroccio
6000 sardine 200 scorfani 100 gallinelle e il caciucco .....
"Questo è il segnale che se tutti ci muoviamo, forse .....
Le squadre di Val Di Serchio
di Marlo Puccetti
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Cosa fare per evitare i fastidi causati dall'acaro autunnale
none_a
Enti di Promozione Sportiva
none_a
Val di Serchio
none_a
Val di Serchio
none_a
Cs campionato petanque
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Alla cassa di un supermercato una signora anziana sceglie un sacchetto di plastica per metterci i suoi acquisti.
La cassiera le rimprovera di non adeguarsi .....
SAN GIULIANO
Festa della Repubblica interculturale

10/6/2011 - 8:16

SAN GIULIANO


FESTA DELLA REPUBBLICA INTERCULTURALE A S.GIULIANO

DINI: LA DIVERSITA' DI CULTURE FA PIU' FORTE UNA COMUNITA'

 

Un due di giugno insolito, festeggiato nel Parco della Pace "Tiziano Terzani" di Pontasserchio, con vecchi e nuovi cittadini sangiulianesi, pieno di colori e culture. Parliamo della prima edizione del "Party-Porta", un'iniziativa promossa dall'Assessorato alle politiche sociali e pari opportunità - in collaborazione con il Centro Commerciale Naturale, il Consiglio per le Pari Opportunità, Associazioni e comunità degli stranieri, Gruppi di Acquisto Solidale, Consulta del Volontariato, Consulta dei Giovani - per ricordare il 65° Anniversario della Repubblica Italiana in modo originale e interculturale festeggiando così anche la costituzione della Consulta dell'Immigrazione. Ogni partecipante era stato invitato a portare voglia di stare insieme, piatti tipici della sua cultura, musica e qualcosa di caratteristico del proprio Paese di provenienza. Ne è venuta fuori una bella e partecipata giornata all'insegna della socialità e dell'arricchimento reciproco da tanti punti di vista con tanti cittadini italiani e di altri 12 Paesi (Algeria, Argentina, Australia, Brasile, Marocco, Olanda, Polonia, Perù, Romania, Senegal, Somalia, Tunisia).

 

Ospite d'eccezione il famoso scrittore australiano di fama internazionale James Cowan. Sono intervenuti l'assessora Fortunata Dini, il vice-presidente del Consiglio Comunale Gabriele Benotto e Venanzio Fonte presidente del CCN di San Giuliano Terme, Mazed Dahmane (Berbero Algerino), Modou Pene (Ass. Baobab), Traian Vinasi (Ass. La Colonna di Traiano)."Vorrei ringraziare tutti coloro che si sono prodigati per l'organizzazione di questa importante giornata dal forte valore civico" ha sottolineato l'assessora comunale alle politiche sociali e pari opportunità Fortunata Dini . In particolare la Dini ha espresso un sentito ringraziamento al nostro Centro Commerciale Naturale con i suoi 110 esercizi di prossimità, "per per aver creduto all'iniziativa e per il contributo elargito".

 

"E' doveroso ricordare che le elezioni politiche del 2 giugno 1946 – rammenta la Dini – furono fondamentali come prime elezioni della storia repubblicana italiana e le prime dopo il periodo di dittatura fascista, che aveva interessato l'Italia nel ventennio precedente. Ebbero diritto di voto tutti gli italiani, maschi e, per la prima volta, le donne, di almeno 21 anni d'età. Si votò tra l'altro per la proclamazione di un'Assemblea Costituente che avrebbe dato origine al nuovo corso istituzionale del Paese".

 

"Nella convinzione che i riferimenti essenziali nella Festa della Repubblica, in particolare nell'anno del 150^ dell'Unità d'Italia, restino dunque l'ancoraggio al principio di unità e indivisibilità della Repubblica e della sua Costituzione - spiega la Dini - crediamo altrettanto fondamentale affiancare a questi il dovere di tutela e condivisione dei diritti fondamentali delle cittadine e dei cittadini e di tutte le persone presenti sul territorio nazionale. Da qualsiasi Paese e cultura provenienti. Rifiutando la logica del chi soffia sulla "paura" dell'estraneo, ma crede invece e fortemente nella cultura dell'accoglienza e della socialità. Soprattutto verso chi ha scelto di vivere, magari lontano dalle proprie radici. Soprattutto verso le bambine e ei bambini che saranno il nostro futuro"

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: