none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

Nelle discussioni dei candidati per l'europa non si .....
. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
“anche il ritardo nella giustizia è di per se ingiustizia”
none_a
Editoriale di Christian Rocca (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
di Stefano Ceccanti, costituizionalista (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
REDAZIONE - de Il Foglio
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
none_o
presente passato e futuro

14/6/2011 - 8:13


Aldo Bottero e Filippo Schreier, due studenti torinesi, scrissero questa canzone a Parigi nel 1928, melodia che fu portata sulle scene di tutto il mondo con le voci di Anna Fougez - Joe Damiano - Gabrè - Carlo Buti - Nilla Pizzi - Gigliola Cinquetti - Connie Francis e Frank Sinatra.

 

dedicata, senza dolorosa nostalgia ma con pienezza di dolci ricordi, agli ultramezzosecolenni!

 

Il tango delle rose

 

Là, là tra le rose in fior

l'idillio incominciò.

E furon baci,

carezze audaci,

poi le follie della passion.

 

"T'amo", ella sussurra

e un bacio ardente la fa tremar.

Ed al suo dolce amor

sussurra ognor così:

 

"Amami!

Baciami con passione.

Prendimi!

Stringimi con ardore.

 

Coglimi!

La mia vita è come un fiore,

fiorisce presto e presto muore.

È sol per te il mio cuor".

 

Ma, ma venne un triste dì

e il loro amor finì.

Come una rosa dal gelo uccisa,

la sua bellezza presto sfiorì.

 

Folle, nel giardin di rose,

si strugge invano nel suo dolor.

Piange e come allor

canta al perduto amor:

 

"Amami!

Baciami con passione.

Prendimi! Stringimi con ardore.

Coglimi! La mia vita è come un fiore,

fiorisce presto e presto muore.

 

È sol per te il mio cuor".

"Coglimi! La mia vita è come un fiore,

fiorisce presto e presto muore.

È sol per te il mio cuor!"

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

15/6/2011 - 8:21

AUTORE:
nero di A(rba)vola annata '42

Brigitte ha detto che la bellezza è un dono che va restituito,
Sonia ha detto che la giovinezza è un dono anch'esso da restituire, ma il buongusto a zoraccio nessuno gli chiede di restituire...
non ce l'ha mai avuto!!

14/6/2011 - 18:23

AUTORE:
Zoraccio

Alle galline vecchie che ni par dèsse sempre belle ni posso di che a vorte per degustà un vino vecchio più che un bon palato ci vole stomao!!!

14/6/2011 - 10:22

AUTORE:
Sonia

Noi ultramezzosecolenni ce la ricantiamo a bassa voce perché la musica è più struggente del testo, che è tutto dire,...quasi fosse un tormentone.
Che la bellezza sfiorisce purtroppo è un dato di fatto, nonostante il lavoro assiduo dei chirurghi plastici, e per giunta è bisex (il che non mi dispiaceaffatto!).
L'amore invece può e deve trovare il modo di essere apprezzato anche nelle sue variazioni sul tema.
Del resto Brigitte Bardot ha detto:- La bellezza è un dono che va restituito.
Io dico che la giovinezza è un dono che va restituito!
Un antico e saggio proverbio insegna che gallina vecchia fa buon brodo e io aggiungo che per degustare il vino invecchiato...serve un palato raffinato!