none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
PISA
Associazione Toscana Consumatori: allarme per i prodotti cinesi

25/6/2011 - 20:58


VECCHIANO E SAN GIULIANO

Allarme per i prodotti cinesi, che talvolta si rivelano pericolosi per la salute. A prendere pubblicamente posizione è l' Associazione toscana a difesa dei Consumatori che sottolinea in un intervento come questa invasione, che si allaga sempre di più, "danneggi sia la piccola che la media imprea". Secondo l'associazione anche i consumatori, alla fine rischiano di rimetterci, perchè questi prodotti a basso costo e di scarsa qualità "in molti casi sono pericolosi per la salute dei cittadini, specialmente per bambini".Nel corso dell'ultimo anno - sottolinea l'associazione - si sono avute importanti Iniziative della Guardia di finanza che hanno portato al sequestro di milioni di prodotti contraffatti e alla chiusura di numerosi stabili abusivi, in diverse località della provincia di Pisa, come Fornacette e Pontedera.

"La guardia di finanza - aggiunge l'associazione - si è mossa nel contrasto alle merci contraffatte ed all'abusivismo commerciale in maniera molto efficace a tutela della salute e dei diiritti dei consumatori".Tuttavia pur essendo i risultati raggiunti molto importanti, l'azione di contrasto non è ancora sufficiente. Per questo l'associazione dei consumatori chiede ancora più controli sui negozi e i magazzini dei cinesi che si molitplicano su tutto il territorio

"La piccola e media impresa - si dice ancora - è semprè più schiacciata da una concorrenza sleale su tutti i fronti (costo prodotti, disponibilità immobiliarie e finanziarie dei commercianti orientali), ed i consumatori nella morsa della crisi economica sono spinti a recarsi nei negozi cinesi attirati da bassi costi incuranti dei pericoli provenienti dalle merci tarocche".

L'Associazione toscana dei consumatori chiede inoltre particolari controlli per le merci relative al mercato destinato ai bambini, e lancia un appello ai genitori - che magari non hanno disponibilità economica ma voglionio fare un regalo ai figli - a fare attenzione ai prodotti che acquistano ed evitare di comprare merce scadente che può rivelarsi dannosa per la salute dei minori.

Bernardo Magli

 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri