none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
di Andrea Paganelli
none_a
PRESENTAZIONE DI Antonio Giuseppe Campo (per studenti e lavoratori fuori sede)
none_a
IL SEGRETARIO DE LLA SEZIONE DI SAN GI ULIANO TERME
none_a
Di Andrea Paganelli
none_a
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
SAN GIULIANO
Nessun sgombero volontario: i nomadi non se ne vanno da Colignola

24/8/2011 - 7:55

COLIGNOLA. Niente da fare. Nessun sgombero volontario. Anche l’ultimo e deciso intervento della polizia municipale di San Giuliano è rimasto inascoltato. I circa cento nomadi continueranno a stare accampati vicino Colignola. Ai circa 15 vigili urbani accompagnati dai carabinieri hanno risposto che non hanno intenzione di rimuovere roulotte e tende.

 

I vigili urbani hanno identificato circa cento nomadi, tutti provenienti dallo sgombero in golena d’Arno a Cisanello. Hanno più volte ripetuto a queste persone di smantellare i rifugi fra i canneti. Ma il confronto è stato aspro. C’erano anche un prete e rappresentanti dell’associazionismo presenti al campo. Ma ogni tentativo è stato inutile a fare valere l’ordinanza di sgombero da un terreno privato firmata il 13 agosto dal sindaco.

L’amminsitrazione sangiulianese invierà al questore il resoconto dell’intervento di ieri mattina e, se non ci sarà a breve termine una soluzione, entro una settimana i nomadi saranno sgomberati dalle forze dell’ordine

Fonte: Il Tirreno
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

24/8/2011 - 15:03

AUTORE:
Andrea

Ma daiiii! Gli Zingari non se ne sono andati e si sono rifiutati di ripulire il terreno dalla sporcizia??? Cari Amministratori e Amministrati ma non vi rendete conto che loro stanno bene nelle sue roulotte e in mezzo alla monnezza?? L'unica maniera rimane il rimpatrio oppure qualche cittadino italiano che per il bene della carità e dell'accoglienza li accolga a cas sua che "ripeto" a casa mia no ho posto!!!! Voglio proprio vedere quanto tempo e risorse verranno spese!!

24/8/2011 - 12:26

AUTORE:
lucio

Perchè non chiedete l'intervento del Vicesindaco?Si occupa di viabilità , marciapiedi, pulizia dei fossi , feste, mercatini e soprattutto qualità della vita nelle frazioni.Auspichiamo un intervento forte del Vicesindaco anche sulla faccenda del campo rom visto che che la cosa incide sulla qualità della vita nelle frazioni o NO?