none_o


Una vicenda tutta personale viene descritta in questo nuovo articolo di Franco Gabbani, una storia che ci offre un preciso quadro sulla leva per l'esercito di Napoleone, in grado di "vincere al solo apparire", ma che descrive anche le situazioni sociali del tempo e le scorciatoie per evitare ai rampolli di famiglie facoltose il grandissimo rischio di partire per la guerra, una delle tante. 

Vittoria del Vecchiano Centro al Palio Rionale
none_a
Circolo ARCI-Migliarino
none_a
Comune di Vecchiano- Nuova Allerta Meteo Gialla in arrivo
none_a
. . . uno sul web, ora, che vaneggia che la sua .....
. . . . . . . . . . . a tutto il popolo della "Voce". .....
. . . mia nonna aveva le ruote era un carretto. La .....
. . . la merda dello stallatico più la giri più puzza. .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Circolo ARCI Migliarino-6 luglio
none_a
di Fabiano Corsini
none_a
Pisa, 24-27 giugno
none_a
Tirrenia, 17 giugno
none_a
di Alessio Niccolai con Alma Pisarum APS
none_a
Le cose andrebbero meglio
se non bene
se si procedesse
tutti quanti insieme. . .
rispettando modi, tempi, capacità
valorizzando le competenze .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
VECCHIANO
Coppia travolta dal treno: dietro l'incidente forse un traffco droga

22/9/2011 - 8:03


MIGLIARINO

Si indaga sulla tragedia avvenuta lunedì sera, con la morte di una pisana, Sabrina Favati, 45 anni, e il ferimento di un ventenne tunisino, entrambi travolti da un treno.

Il sospetto che l’episodio si inquadri nel traffico di droga che si snoda da Torre del Lago a Vecchiano, passando per la Bufalina - recente teatro di inseguimenti, sparatorie, pestaggi, arresti e due tentati omicidi - e la ferrovia che costeggia l’Aurelia. La ricostruzione fatta dagli inquirenti - indaga la polizia ferroviaria - non trascura le attività notturne della zona. La donna rimasta uccisa potrebbe essere andata sul posto per comprare qualcosa e il giovane straniero ferito nel terribile impatto col treno potrebbe essere un venditore, anche se non è stato trovato nulla.Forse i due, camminando lungo la ferrovia che costeggia l’Aurelia, si stavano spostando verso un punto in cui sarebbe stata nascosta la sostanza stupefacente.

Fonte: Il Tirreno
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

22/9/2011 - 9:37

AUTORE:
attento passante

ero uscito e sono tornato indietro per rettificare quello che avevo scritto nel post precedente.
Quando ho detto "spacciati" non mi riferivo ai deceduti ma a chi era oggetto dello spaccio e l'andare "in domo" era per dire che, di fronte ad una necessaria denuncia circonstanziata, io non metterei certo la sicurezza della mia famiglia dietro ad un gesto civile che spetterebbe a qualsiasi istituzione di qualsiasi colore!
Tutto qui.

22/9/2011 - 9:09

AUTORE:
attento passante

LA DROGA E' NEL FOSSO DIETRO IL BAR DI LA' DALLA FERROVIA!!!!
mi spiace metterla in politica ma dico al lettore "verità" che la denuncia la faccia fare a quelli di tef che loro sanno tutta la storia, io non ci vado, vado in domo a chi spaccia e chi è spacciato!