none_o


Questa volta lo sguardo dello storico Gabbani si spinge molto più lontano dal solito, addirittura fino all'anno Mille, per raccontarci le complesse e appassionanti vicende del Castello e della Chiesa di Santa Maria, anche se i fatti maggiormente approfonditi sono quelli del 1800.Ancora una volta emerge prepotentemente la storia di questi luoghi e la sua ricchezza, secondo me non utilizzata adeguatamente sia nella fruibilità verso chi abita il territorio, sia per supportare uno sviluppo turistico ampiamente meritato per gli eccezionali contenuti, anche archeologici. 

. . . non mi angoscio, tranquillo. Smetto solo quando .....
Bada se io smetto, te smetti ar seguro, la indi per .....
Della tua liaison con la Moretti mi interessa il giusto, .....
. . . che era portavoce di Bersani, ho indirizzo .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
di Umberto Mosso
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Primo Levi#Auschwitz #PrimoLevi #ebrei #campidiconcentramento #giornatadellamemoria
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
L'amore è amore
senza se e senza ma
Raggiungerlo
è l'aspirazione
più ambita
desiderata
sentita
a cui tende
ogni creatura. . .
pur essendo .....
BG. sono un nuovo abitante di migliarino
abito in via mazzini a meta tra il mobilificio e la chiesa . a qualsiasi ora la velocita sulla strada e'molto .....
TOSCANA - PISA
Oltre seicento incendi boschivi nel 2011. Salvadori: "Annata difficile"

7/11/2011 - 17:05

TOSCANA – E' stata un'annata difficile per gli incendi. Nel 2011 sono stati complessivamente 615 ed hanno interessato 1033 ettari, dei quali 747 boscati. La media di ogni incendio è stata di 1,21 ettari boscati. Pisa è stata una delle province più colpite.

La sala operativa regionale (Soup) ha gestito in tutto 2.092 eventi, dei quali 694 sono state false segnalazioni, 783 gli incendi di vegetazione e 615, appunto, gli incendi boschivi.

I dati sono stati presentati dal comandante della Guardia Forestale per la Toscana, Donato Monaco, e dall’assessore regionale all’agricoltura e foreste, Gianni Salvadori, nel corso di un incontro con la stampa che si è svolto a Villa Favorita, a Firenze.

Il periodo più impegnativo è stato ovviamente quello estivo, dal 15 giugno al 15 settembre. In questi tre mesi si sono avuti 744 incendi, di cui 294 boschivi. Complessivamente è stata distrutta una superficie di 570 ettari, dei quali 400 boscati.

"In questo periodo – ha detto l’assessore Salvadori – la struttura regionale è stata impegnata al massimo dell’operatività, presidiando l’intero territorio con servizi di pattugliamento, prontezza operativa e reperibilità. Inoltre – ha proseguito – abbiamo avuto una fase molto intensa per quasi tutto il mese di ottobre con 132 incendi di vegetazione e 136 incendi boschivi, in presenza di una particolare condizione meteo climatica e un lungo periodo di siccità."

E' grazie all'impegno di tutta la struttura che si occupa dell'anticendio, che è stato possibile contenere i danni, anche considerando che quest'anno il clima è stato particolarmente asciutto.

"La superficie boscata percorsa dal fuoco per ciascun evento è stata in media più bassa – ha confermato infatti Salvadori – dei valori registrati negli anni precedenti. Nel 2009 gli incendi boschi furono infatti 545 e la superficie boscata percorsa dal fuoco è stata di 1.404 ettari, con una media per incendio di 2,57 ettari. Del 2010 non teniamo conto, perchè l’annata è stata particolarmente piovosa. Nel 2011 gli incendi sono stati 615, ma la superficie boscata percorsa dal fuoco è stata di 747 ettari, cioè 1,21 ettari ad evento".

Gli incendi più rilevanti del periodo hanno interessato le province di Lucca, Massa Carrara, Arezzo, Siena, Pisa e Firenze.

La sala operativa antincendi è sempre attiva per tutto l'anno, e può avvalersi del contributo di 3800 volontari, 600 operai forestali, il Corpo forestale e i Vigili del fuoco.

Bernardo Magli

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri