none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

Circolo ARCI Migliarino- 13 giugno ore 21
none_a
Di Claudia Fusani
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
. . . e lo ha detto chi momentaneamente ha occupato .....
. . . se per caso, o altro, Renzi lasciasse la politica, .....
Nicola Zingaretti, disse a Matteo Renzi: non ti presentare .....
. . . magari.
Resta da capire se Iv è un partito .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per scrivere alla rubrica: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
il richiamo di cose
perdute, stanotte, dilaga
per il chiostro dell'anima
mia vaga, come bruma di seta
che lenta si sfà.
Filamenti di volti,
laceri .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
SAN GIULIANO
Primo soccorso ed arresto cardiaco a San Giuliano Terme un corso e nuovi defibrillatori

27/12/2011 - 22:59

 
PRIMO SOCCORSO E ARRESTO CARDIACO
A SAN GIULIANO TERME UN CORSO E NUOVI DEFIBRILLATORI PUBBLICI
 

Nei giorni scorsi, nella sala consiliare del Palazzo Comunale di San Giuliano Terme si e svolto il corso di "Primo Soccorso" svolto dal Dott. Maurizio Cecchini, Cardiologo presso il Dipartimento di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso dell'Azienda Ospedaliera-Universitaria di Pisa, in ottemperanza al D.Lgs. 81 del 09.04.2008 e s.m.i..
“Il corso - è stato il commento di molti dei 28 partecipanti -  si è svolto con estrema professionalità da parte del Dott.Cecchini appassionando calorosamente i diversi gruppi di Impiegati, Vigili Urbani, Educatrici Nido d'Infanzia, Assistenti nido d'infanzia, Necrofori".
In particolar modo è stato fatto presente che il Dott. Cecchini ha espletato il corso in modo del tutto gratuito  senza ricevere alcun compenso, con il solo auspicio di vedere installato un  "Defibrillatore" pubblico, "salvavita nel caso di arresto cardiaco improvviso".
Il Sindaco Paolo Panattoni, assieme all’amministrazione, ha voluto pubblicamente ringraziare il dott. Cecchini annunciando l’acquisto a breve di un defibrillatore da installare in un luogo pubblico con l’idea di provvedere in seguito, compatibilmente alle risorse finanziarie a disposizione, ad acquistarne in numero adeguato per posizionarli in tutte le scuole del comune, negli impianti sportivi e nei luoghi pubblici maggiormente frequentati.
 
ufficio stampa comune di san giuliano terme 
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

3/1/2012 - 19:05

AUTORE:
Dae

si va bene riempire ogni angolo di defibrillatori, ma se il corso non è tenuto da personale della USL, non viene rilasciata una certificazione e non si viene inseriti nelle apposite liste del 118, chi usa un Dae lo fa a proprio rischio e pericolo.
Io sono del settore, sono abilitato all'uso del Dae (attenzione: solo nella provincia di Pisa, perché l'autorizzazione è della USL5)ma ho tutt'ora timore nel prendere un Dae che trovo per strada e usarlo su qualcuno che non conosco. Al giorno d'oggi trovarsi una denuncia che pende sulla testa è più facile che bere un bicchier d'acqua!!!

Quindi è ammirevole voler sensibilizzare al tema e all'importanza della capillarità dei Dae, ma senza i giusti canali e la giusta formazione, riempiremo ogni angolo di apparecchi inutili e inutilizzabili.

Il mondo di oggi non aiuta chi vuole aiutare, la legislazione ha fatto passi avanti nel regolare la questione ma c'e sempre molta strada da fare.