none_o


Il precedente articolo di Franco Gabbani sul Castello di Vecchiano e la Chiesa di Santa Maria ha riscontrato un successo di lettura senza precedenti, con oltre 1400 letture sulla Voce e 1000 utenti singoli che lo hanno raggiunto su Facebook nella pagina dell'Associazione.

Ovviamente non conosciamo le letture su altre pagine su cui è stato condiviso, ma questi dati indicano con chiarezza il gradimento nei confronti dei temi storici del territorio.

Interesse dimostrato anche da Agostino Agostini, che ci ha proposto alcuni argomenti correlati.

ci sarebbe da ridere.
Le ultime dichiarazioni del .....
Cantava la Caselli, è proprio il caso.
Purtroppo .....
. . . . se si dà potere a forze di destra filofasciste. .....
In 10 giorni Marco Travaglio ha guadagnato più che .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Associazione ambientalista - LA CITTÀ ECOLOGICA APS
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Primo Levi#Auschwitz #PrimoLevi #ebrei #campidiconcentramento #giornatadellamemoria
none_a
L'amore è amore
senza se e senza ma
Raggiungerlo
è l'aspirazione
più ambita
desiderata
sentita
a cui tende
ogni creatura. . .
pur essendo .....
BG. sono un nuovo abitante di migliarino
abito in via mazzini a meta tra il mobilificio e la chiesa . a qualsiasi ora la velocita sulla strada e'molto .....
SAN GIULIANO TERME
Teatro Rossini di Pontasserchio, la Banda Osiris apre la stagione de L'Altro Teatro

12/1/2012 - 12:52

Si stanno già accordando gli strumenti per l’ouverture della stagione de L’altro Teatro che il 14 gennaio alle 21 al Teatro Rossini di Pontasserchio propone BANDA OSIRIS nell’ultimo FUORI TEMPO.

Ormai da tempo la Banda ha assunto lo status  di “classico”,  incantando diverse generazioni per l’originalità, la fantasia e la vitalità dei suoi spettacoli.

In questo nuova proposta  Giancarlo Macrì (percussioni, basso tuba), Gianluigi Carlone (sax soprano, flauto, voce), Roberto Carlone (basso, trombone, tastiere), Sandro Berti (chitarra, trombone) danno una dimostrazione di come l’arguzia, la sottigliezza ed il senso della commedia siano valori senza tempo.

In Fuori tempo dominano la follia, la comicità, il calembour, tanto verbale quanto visivo, e il gusto per il non sense.

Il tutto sotto il segno di una splendida e libera anarchia, quella dei musicisti contro le classificazioni dei generi musicali, quella degli strumenti contro il loro ruolo di oggetti inanimati e quella di attori, non solo sul palco ma anche nella vita di tutti i giorni, contro una società che li vorrebbe sempre più ingabbiati in una lenta ed inesorabile omologazione e privati del fuoco sacro della fantasia.

Uno spettacolo da vedere e rivedere!

Fra gli artisti di passione civile da non perdere Don Andrea Gallo a in sala grande a Cascina il 20 gennaio con Io non taccio riadattamento delle prediche di Girolamo Savonarola di Stefano Massini.

 

Da quest’anno la Fondazione Sipario Toscana lancia una sfida alla crisi proponendo un biglietto promozionale a 10 euro (come quello per gli studenti) anche a disoccupati e inoccupati con presentazione della  regolare iscrizione al Centro per l’impiego al momento dell’acquisto in biglietteria.

Biglietti  dai 10 ai 20 euro in vendita la sera dello spettacolo a partire dalle 20 o presso la Biglietteria del Teatro Verdi di Pisa, oppure on line  su www.greenticket.it

Info e programma completo su www.lacittadelteatro.it 

La Città del Teatro  - Via Toscoromagnola 656, Cascina (Pisa)

Teatro Rossini – P.zza Togliatti 1 Pontasserchio, San Giuliano T.

Domenica 15 gennaio alle 16,30 arriva invece al  Teatro Rossini l’avventura di "Fiocco di nube", storia di una nuvoletta che non riesce a far piovere

Liberamente ispirato alla fiaba El cuento del rabito de la nube di Marcos, Fiocco di Nube è la storia di una minuscola nuvola messa in disparte dalle Grandi Nubi, che la considerano piccola e inutile. 
Alla fine la protagonista riuscirà con enorme sforzo a far cadere una goccia di pioggia sulla Terra arida e addormentata.
La goccia di pioggia risveglierà  la natura dando vita ad un’immensa foresta.
Un'azione coraggiosa che - la Pietra che non muore mai - sulla quale è caduta la goccia, tramanderà per sempre.
Diversi linguaggi  dal gioco dei corpi, che si muovono nello spazio, alla danza, dalla danza al suono e alla parola, in uno specchio di rimandi e di significati che delineano il racconto.
Lo spettacolo è anche un curioso viaggio nei cicli dell'acqua, dei venti, nei segni della Natura, presente sullo sfondo delle nostre città.
L'energia della terra non è un motore veloce e al servizio dell'uomo, come molti pensano, ma ha ritmi e tempi lenti.
Gli stessi tempi che hanno i bambini piccoli quando giocano.

 

BIGLIETTI Domenica a Teatro
Intero 9 euro, ridotto 8 euro, bambini 6 euro 
Anche su www.greenticket.it
La biglietteria apre alle 15.30

Fonte: La città del teatro
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri