none_o

Parimenti all’amico Maini anche io faccio deroga al principio di non uscire più sulla Voce se non quando l’argomento è eccezionalmente importante. E questo video lo è! Il professor Galimberti spiega tutto, e con grande chiarezza. Un’ occasione per capire il particolare momento storico in cui viviamo. Da ascoltare per riflettere.
 

Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Una partita al cardiopalma quella degli under 21 con .....
Le ragazze della squadra azzurra, ai mondiali in Francia, .....
Nel disegno dell'architetto Donati commissionato dalla .....
Sulla pista ciclabile aggiungo che finisce nel nulla, .....
Un colpo al cerchio ed uno alla botte? mavvedrai!
none_a
Di Barbara Palombelli (a gentile richiesta)
none_a
Di Luca Barbuti
none_a
Di Franco Marchetti
none_a
Nodica, 4-7 e 11-14 luglio
none_a
Le mosse dei militari per danneggiare Renzi
none_a
MATTEO RENZI

ENRICO LETTA

PD
none_a
di Stefano Ceccanti; costituzionalista e dep.Pi
none_a
Polisportiva Sangiulianese
none_a
Consulta del Volontariato San Giuliano Terme
none_a
POSTE ITALIANE
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Convocazione Assemblea Soci

    Ilo Circolo comunica che l' Assemblea ordinaria viene indetta in prima convocazione il 6 giugno ore 21,30, in seconda convocazioneil giorno 7 giugno alle ore 21,00 presso il Circolo Arci, via Mazzini 35.

    1) Relazione del Presidente

    2) Rendiconto annuale 2018

    Tutti i Soci sono invitati a partecipare.


  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Polisportiva Sangiulianese
none_a
Il c.t. Bertolini: "Difesa top"
none_a
Val di Serchio
none_a
«Come fa a essere italiana?»
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
TOSCANA
Gli agricoltori potranno uccidere i cinghiali se distruggono i raccolti

13/1/2012 - 18:44


TOSCANA - Gli agricoltori potranno uccidere i cinghiali se distruggono i raccolti. La commissione agricoltura della Regione ha accolto, anche se parzialmente, una proposta che era stata avanzata dalla Coldiretti.

Secondo questa disposizione, che adesso verrà inserita nel piano regionale agricolo forestale (Praf) del 2012-2015, gli agricoltori toscani nel caso che i raccolti siano messi a rischio da un'eccessiva presenza di animali, saranno autorizzati ad abbattere i cinghiali e gli altri ungulati. Due sono le condizioni che devono rispettare. In primo luogo devono essere iscritti in un apposito elenco predisposto dall'amministrazione provinciale di quel territorio. E in secondo luogo potranno intervenire direttamente, solo se le autorità preposte non avranno inviato personale addetto all'abbattimento entro 48 ore dalla richiesta di aiuto.

La Coldiretti aveva chiesto che per affrontare questo problema, che sta creando grossi problemi alle attività agricole, fosse concessa la possibilità di agire liberamente a tutti gli agricoltori, dopo 24 ore la richiesta di aiuto. La Commissione regionale ha invece ritenuto opportuno agire con maggiore cautela, inserendo due limitazioni ulteriori (48 ore di tempo , e l'iscrizione a un apposito albo).

Il presidente della commissione Loris Rossetti, del Pd, ha spiegato che l'integrazione al Praf è stata accolta anche a seguito di una serie di consultazioni che sono state tenute con le organizzazioni degli agricoltori e con i soggetti interessati alle politiche agricolo-forestali. La norma, adesso, sarà inserita nel Praf con un emendamento. In questo modo - ha spiegato Rossetti - per integrare il piano, non dovrà essere modificato il regolamento venatorio in vigore in Toscana.

Bernardo Magli

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: