none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

Nelle discussioni dei candidati per l'europa non si .....
. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
“anche il ritardo nella giustizia è di per se ingiustizia”
none_a
Editoriale di Christian Rocca (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
di Stefano Ceccanti, costituizionalista (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
REDAZIONE - de Il Foglio
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
PISA- Coltano
Rifondazione Comunista esprime il proprio sdegno per lo sgombero della famiglia rom,

2/2/2012 - 18:39


 Rifondazione Comunista esprime il proprio sdegno per lo sgombero della famiglia rom, composta da madre e cinque figli minorenni, avvenuta il 31 gennaio a Coltano ed esprime tutta la propria solidarietà alla famiglia e alle associazioni che in questo momento si stanno occupando della vicenda.

 Chiede che l'assessore e la Società della salute ritirino l'ingiunzione di sfratto e garantiscano alla famiglia sfrattata a Coltano il loro diritto all'abitazione.

Chiede anche che si riveda al più presto il regolamento di assegnazione degli alloggi al villaggio, per evitare che simili gravi episodi si ripetano."Siamo desolati che sia avvenuto in coincidenza all'arrivo del freddo, ma rimandare avrebbe significato una perdita di credibilità”. Queste le parole dell’assessore Ciccone a chi le chiedeva se lo sgombero della famiglia rom potesse essere rimandato. “Le parole sono pietre”, così titola il suo bel romanzo lo scrittore Carlo Levi.

 Ed è vero, le parole sono pietre quasi quanto gli atti che vengono commessi, perché ne costituiscono le fondamenta, la base ideale che motiva l’azione. Sentir parlare di credibilità di fronte a una famiglia che comprende un bambino di otto mesi, buttata in mezzo a una strada per la presunta colpevolezza della madre, è qualcosa di ripugnante.E’ già stato ricordato da altri come il comune di Pisa stia violando il più importante dei nostri testi legislativi, la Costituzione che afferma all’art.27. "La responsabilità penale è personale. L'imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva."

Analizziamo queste due righe: “La responsabilità penale è personale”: ovvero se la madre è colpevole perché attuare un provvedimento punitivo che colpisce, oltre a lei i figli?

Ma c’è di più: “L'imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva”: in questo caso la madre è solo imputata, non ha ricevuto condanne, non è scontato che le riceva, quindi per ora, fino a prova contraria è considerata non colpevole.

 Di quale credibilità dunque parla l’assessore alle politiche sociali?Un comandante partigiano, Luigi Fiori, ha inventato perfino un gioco da tavola “La tombola della costituzione”, per insegnare ai più piccoli, il valore e il significato del nostro testo costituzionale. E’ un gioco pensato per i bambini, ma sarà sicuramente utile anche per la giunta del comune di Pisa. Ve ne regaleremo uno.

 

Martina Battaglia, segreteria provinciale Rifondazione comunista Pisa.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri