none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

Circolo ARCI Migliarino- 13 giugno ore 21
none_a
Di Claudia Fusani
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
Ripetere 1000 volte la verità assoluta dei fatti con .....
. . . storia non la cambio di certo io.
La prima .....
. . . non si cambia a piacimento.
Poi vedi Mattarella .....
. . . che un disegnino ti serve un corso di lettura/ .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per scrivere alla rubrica: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Tirrenia, 17 giugno
none_a
di Alessio Niccolai con Alma Pisarum APS
none_a
Villa di Corliano, 27 giugno
none_a
Pugnano, 22 giugno
none_a
Tirrenia, 15 giugno
none_a
Le cose andrebbero meglio
se non bene
se si procedesse
tutti quanti insieme. . .
rispettando modi, tempi, capacità
valorizzando le competenze .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
TOSCANA - BRUXELLES
Rossi scrive al presidente della commissione di Bruxelles

3/2/2012 - 8:24


PRESIDENTE REGIONE TOSCANA SCRIVE A PRESIDENTE COMMISSIONE (ANSA) - BRUXELLES, 2 FEB - ''

 ... quanto da lei riferito in quella sede e' quantomeno parziale, frutto di una conoscenza dei fatti distorta e unilaterale'': chi scrive e' il presidente della regione Toscana, Enrico Rossi, il destinatario della lettera e' il presidente della Commissione europea, Jose' Manuel Barroso, e la 'sede' e' il Consiglio europeo della settimana scorsa. 

L'oggetto del contendere e' il colosso dei mobili low cost Ikea, o meglio i lunghi tempi di attesa che il gruppo svedese avrebbe affrontato per ottenere un permesso per un nuovo insediamento in Toscana, nel pisano. 

 Tempi troppo lunghi secondo Barroso, il quale davanti al Consiglio Ue aveva citato proprio questo esempio, parlando di un'attesa di sei anni contro gli otto mesi della Cina. 

Rossi era andato su tutte le furie, aveva denunciato un ''enorme danno all'immagine'' della Toscana, aveva chiesto una ''rettifica'' e aveva ottenuto una parziale marcia indietro da parte dell'Esecutivo Ue (''Non c'e'un desiderio particolare di isolare una Regione come particolarmente problematica'', aveva detto la portavoce di Bruxelles).

E aveva annunciato che avrebbe inviato una lettera a Barroso per ''spiegargli la vicendadella Ikea'' in Toscana.

 Nella missiva, arrivata oggi sul tavolo di Barroso, Rossi osserva che la decisione del presidente della Commissione Ue di portare il caso Ikea in Toscana al Consiglio europeo ha dato alla vicenda ''una risonanza mediatica che ha presentato in chiave negativa'' la Regione. In particolare, il presidente spiega che la richiesta della Ikea, per ''realizzare un centro commerciale e residenziale di 40mila metri quadrati nel Comune di Vecchiano...(* ) ha avuto un esito negativo'' in quanto non poteva essere accolta. Il 'no' era praticamente scontato poiche' la richiesta interessava un'area a ''rischio idrogeologico e soggetta ad inondazione (com'e' drammaticamente avvenuto nel dicembre 2009), nonche' prospiciente il Parco Regionale di Migliarino San Rossore''.

  L'Ikea ha poi deciso, a fine novembre 2011, di realizzare un punto vendita alle porte di Pisa: ''Da allora le procedure amministrative ed urbanistiche verranno espletate, da Regione e Comune, in circa sei mesi,che ci sembrano tempi ragionevoli data l'entita' dell'intervento''. Detto questo, Rossi conclude la missiva augurandosi di incontrare Barroso il 9 maggio a Firenze (allo 'State of the Union' organizzato dall'Istituto Universitario Europeo) e di ''rafforzare la nostra collaborazione''una volta ''superati come mi auguro i fraintendimenti''.(ANSA). CB 02-FEB-12 18:25 NNNN

 

 (*)...(Ndr VdS 400.000mila metri quadrati  =40 ettari) 

Fonte: (ANSA). CB 02-FEB-12 18:25 NNNN
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

4/2/2012 - 12:45

AUTORE:
oracolo

se Lunardi piùnlà del Parco un'è andato vorrà dì quarcosa. Un esageriamo 'on i maestri. er merito porta avanti artri. Chi resta in un comune 'he conta sempre meno, un conta nulla e fa 'ome 'r gambero. 'Ndietro più della 'oda der maiale.

3/2/2012 - 15:34

AUTORE:
Filippo

A favore di Ikea c'era un mucchio di personaggi che andavano da destra e sinistra naturalmente con interessi diversi.I cittadini hanno deciso attraverso il voto delle amministrative,viva la democrazia.Molti di questi,di sinistra,si sono adeguati nelle dichiarazioni che si leggono..ma certi ripensamenti fanno ridere

3/2/2012 - 15:14

AUTORE:
Oracolo pre-vedibile *

...è silente il Segretario Pd Unione Comunale (se esiste ancora) perchè i due Sindaci l'attuale ed il precedente, hanno fatto di begli articoli sul Tirreno di questi giorni e lo hanno letto anche a Carrara essendo in pagina Regionale (ne ho conferma da un'amica su Facebook) ed insegnare a Lunardi è come insegnare a babbo a far l'amore (della serie), Nini se siei nato vordì che tu pà!!!ci siamo 'ntesi no!!

3/2/2012 - 12:19

AUTORE:
uno qualsiasi...

ma il sindaco di Vecchiano si deve far rappresentare da Rossi? Perchè sta zitto?