none_o

Nei giorni 26-27-28 aprile verranno presentati manufatti in seta dipinta: Kimoni, stole e opere pittoriche tutte legate a temi pucciniani , alcune già esposte alla Fondazione Puccini Festival.Lo storico Caffè di Simo, un luogo  iconico nel cuore  di Lucca  in via Fillungo riapre, per tre mesi, dopo una decennale  chiusura, nel fine settimana per ospitare eventi, conferenze, incontri per il Centenario  di Puccini. 

#NotizieDalComune #VecchianoLavoriPubblici #VecchianoSport
none_a
Pisa, 17 marzo
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
. . . quello che si crede sempre il migliore, ora .....
. . . la merxa più la giri, più puzza e te lo stai .....
. . . camminerebbe meglio se prima di fare il tetto .....
Ad un grosso trattore acquistato magari con l'aiuto .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
TOSCANA
Altri 98 fusti dispersi dal cargo Venezia il 17 dicembre scorso nel mare al largo della Gorgona

26/2/2012 - 23:58


 Altri 98 fusti dispersi dal cargo Venezia il 17 dicembre scorso nel mare al largo della Gorgona sono stati localizzati dalla nave oceanografica Minerva Uno. 

 Secondo le ultime informazioni 67 di questi contenitori sarebbero intatti e gli altri aperti. Nelle vicinanze dei fusti sono segnalati 18 sacchi contenenti i materiali stivati dei bidoni, di questi 13 sarebbero chiusi e 5 aperti.

 Dopo il ritrovamento dei giorni scorsi mancherebbero all'appello una cinquantina di fusti. Le ricerche continueranno nei prossimi giorni.

Toscana Notizie
:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
LA RICOSTRUZIONE -

 Analizzando la rotta, gli esperti della guardia costiera notarono infatti che il 17 dicembre (giornata di forte vento, fino a 130 orari) la nave effettuò una brusca accostata, quando verosimilmente sono caduti in acqua due semirimorchi con 112 fusti in acciaio contenenti catalizzatori a base di nichel e molibdeno provenienti da una raffineria di Priolo (Siracusa) e destinati al porto di Genova.

Sarebbero stati individuati i semirimorchi mentre intorno ci sarebbero bersagli che per lunghezza (circa un metro) potrebbero essere identificati nei fusti. Le operazioni di ricerca sono partite il 6 febbraio scorso.

 Sono stati utilizzati sonar e strumentazioni e periferiche che si immergono in profondità fino a 50 metri dal fondale (in quel tratto di mare quindi sono scesi per circa 300 metri).

Fonte: Toscana Notizie -Corriere fiorentino.it
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri