none_o


Proseguiamo il percorso annunciato nel presentare questa serie di articoli, arrivare a dare una immagine precisa e approfondita della realtà della vita delle comunità rurali dell'800 nel territorio di Vecchiano.E così, dopo aver presentato la storia e l'albero genealogico della famiglia Salviati e in modo più completo la vita di Scipione Salviati, il Padrone nel senso più completo del termine, entriamo quello che è il cuore del lavoro di Franco Gabbani, la descrizione della vita sociale e il ruolo in ogni evento della famiglia dominante.

Massimiliano Angori
none_a
Lunedì 6 dicembre dalle 18 al @Teatro del Popolo di Migliarino
none_a
Massimiliano Angori
none_a
Massimiliano Angori
none_a
Accusarono Renzi di aver dato 10 miliardi (gli 80 euro) .....
Draghi, in consiglio dei ministri, ha proposto un .....
. . . . . . . . . . ovvero i giornalisti seri e bravi .....
Il PD del vescovo Letta ha tolto la tari alla chiesa, .....
....Ci siete? Proviamo ad aprire quella porta e ad incontrarci?
Mandateci un messaggio e noi organizzeremo un incontro.

C’è un’idea strana che aleggia su Migliarino, una sorta di profezia, a Migliarino non c’è niente e non succede niente.Siamo sicuri che a Migliarino non ci sia nulla? Proviamo a fare un inventario...

Vecchiano è Voilontariato
#tantifiliunasolamaglia


“Il gioco serio del teatro”

Vecchiano è volontariato
#tantifiliunasolamaglia

L'associazione culturale La Voce del Serchio ospite del giornale online da cui è nata

di Riccardo Ricciardi
none_a
di Anna Ferretti e Michele Passarelli Lio (Coordinatori Provinciali)
none_a
di Renzo Moschini
none_a
I Consiglieri di Vecchiano Civica
none_a
Comitato Comunale di Italia Viva Pisa
none_a
di
Vincenzo Marini Recchia
none_a
Di Alberto Maggi
none_a
di Davide Faraone IV
none_a
Renzi e Toti lanciano il partito di Draghi: per il Colle salgono le quotazioni di Marcello Pera
none_a
Montacchiello (PI)
none_a
Marina di Pisa, 10-12 dicembre
none_a
ARCI Migliarino e CSEN S.Andrea in P.- 12 dicembre
none_a
Circolo ARCI Migliarino
none_a
Marina di Pisa, 3 dicembre
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Seduto al freddo e piove neve
Ma non ti nota quella gente
Con quello sguardo cerchi aiuto
Tu sei per loro inesistente
Mentre tu geli fra il cartone
Passan .....
Buongiorno, stamattina anche complice il forte vento e' caduto un palo della luce stradale in via d'ombra zona largo tazio Nuvolari, solo il "caso" a fatto .....
SAN GIULIANO TERME
Assemblea Comunale del Partito Democratico 27/02/2012

2/3/2012 - 14:13


Assemblea Comunale del Partito Democratico 27/02/2012 Il Partito Democratico di San Giuliano Terme esprime piena condivisione in merito alla proposta di bilancio preventivo 2012 elaborata dal Sindaco Paolo Panattoni poiché si qualifica come risposta seria, responsabile, rigorosa e per questo coraggiosa, che trova il suo fondamento nel pareggio di bilancio con l’esclusione di operazioni straordinarie e volta quindi a soddisfare sia gli obiettivi sfidanti imposti dal Governo che un reale risanamento delle difficoltà economico-finanziarie dell’Ente.

 

 Il Partito Democratico ribadisce i seguenti indirizzi politici approvati dall’Assemblea all’unanimità: la certezza di perseguire l’equilibrio finanziario di bilancio tra le entrate e le spese, equilibrando le entrate patrimoniali e finanziarie, con il conseguente obbligato innalzamento delle aliquote Imu e della riarticolazione  progressiva dell’addizionale Irpef nella tutela delle fasce più deboli della nostra comunità fino a poter prevedere l’esenzione per i redditi più bassi.

 

Quanto sovraesposto al fine di consentire la messa in sicurezza dei conti del Comune e il mantenimento dei servizi, in particolare quelli scolastici e quelli sociali che rimangono per il Pd una scelta irrinunciabile. la previsione di un piano di alienazioni necessario per raggiungere gli obiettivi della  Legge che porteranno nel 2014 a limitare al 4% il rapporto tra le entrate di parte corrente e l’importo degli interessi sui mutui.  la riorganizzazione della macchina comunale funzionale ai nuovi indirizzi che il comune dovrà perseguire con la finalità di incrementarne l’efficienza e di ridimensionarne i costi attraverso l’attuazione di un percorso da pianificare e realizzare in tempi brevi, di snellimento della struttura amministrativa con conseguente riduzione della spesa di personale e progressiva diminuzione  del numero delle funzioni dirigenziali. una consistente diminuzione di alcune categorie di spesa non più sostenibili in  relazione ai cospicui tagli effettuati nel corso del 2011 dal Governo centrale e che limitano fortemente la quantità dei servizi erogabili dagli Enti Locali rispetto al livello finora conosciuto. 

Il Partito Democratico ha in tale Assemblea approvato all’unanimità l’o.d.g. predisposto dalla Segretaria inerente la società in house Geste con il quale:si riafferma e rivendica con forza le scelte effettuate nel 2007 che hanno permesso di mantenere l’erogazione di servizi importanti per la qualità della vita dei nostri cittadini.

 Si ritiene urgente, adesso, procedere ad una strutturale riqualificazione della società stessa, in linea con i rilevanti cambiamenti normativi introdotti dal legislatore in questi mesi e quelli previsti dal Decreto Monti attualmente in corso di conversione da parte del Parlamento.

E’ indispensabile assumere e sostenere con forza le decisioni necessarie per realizzare le modifiche di assetto societario in grado di salvaguardare e mantenere servizi importanti per la comunità e indiscutibilmente i livelli occupazionali e contrattuali dei lavoratori Geste. 

 

                                                                         Daniela Andreotti                                                                          Segretaria Pd  S.Giuliano T.




Coordinamento Comunale PD
Piazza Shelley, 26
56017 San Giuliano Terme
 
Tel. 050 818672
Fax 050 815707
 
Web         www.pdsangiulianoterme.it
E-mail     info@pdsangiulianoterme.it   



Fonte: Daniela Andreotti
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

10/3/2012 - 11:20

AUTORE:
polemico

mi pare che geste e cerratelli non debbano stare sullo stesso piano. geste fornisce servizi alla collettività ed è stata creata dal comune per ottimizzare i costi di questi servizi la cerratelli a cosa e a chi serve?

8/3/2012 - 10:52

AUTORE:
massimo

c'è la necessità di tagliare geste e la cerratelli

7/3/2012 - 20:54

AUTORE:
Ernesto

Mi dispiace deluderti, ma non hai detto una cosa esatta. E poi, quanto sarebbe stato più interessante sentire la tua opinione in merito all'argomento, invece di questa puerile reazione, peraltro non vera. O forse non ne hai alcuna, di opinioni?

6/3/2012 - 22:56

AUTORE:
Marco

Pensa fare il presidente del tuo partito

6/3/2012 - 9:54

AUTORE:
Magilla

Ho fatto un copia-incolla di quanto detto dal PD, in modo da fare un confronto più veloce....."il comune dovrà perseguire con la finalità di incrementarne l’efficienza e di ridimensionarne i costi attraverso l’attuazione di un percorso da pianificare e realizzare in tempi brevi, di snellimento della struttura amministrativa con conseguente riduzione della spesa di personale e progressiva diminuzione del numero delle funzioni dirigenziali. una consistente diminuzione di alcune categorie di spesa non più sostenibili in relazione ai cospicui tagli effettuati nel corso del 2011 dal Governo centrale e che limitano fortemente la quantità dei servizi erogabili dagli Enti Locali rispetto al livello finora conosciuto." TRADUZIONE PER IL CITTADINO IGNORANTE:"...diventeremo più efficienti con minori costi, come ancora non si sa, ma lo faremo alla svelta, riducendo le spese di personale, pur garantendo i livelli occupazionali di Geste e diminuendo gradualmente il numero delle poltrone. Poi aumenteremo immediatamente IMU e IRPEF, ma siccome i soldi non basteranno ancora, risparmieremo su altri titoli di spesa che non vi dico, perchè tanto ve ne accorgerete da soli!
Mah!, io continuo a sentirmi culato per il piglio!

5/3/2012 - 11:34

AUTORE:
riccardo sbrana

perchè Sbrana, non ci scrivi anche il nome?

3/3/2012 - 18:50

AUTORE:
massimo

cerratelli e geste
non necessariamente nell'ordine

3/3/2012 - 18:34

AUTORE:
Urimaco

Caro Chiunquetusia,
visto che sei un ben informato:
1)Cerratelli : non vorrei che la facessi fuori dal vaso...mi spieghi dove tiri fuori i conti che ammontano a 4 milioni?
2)Dirigenti e funzionari: un milione di euro? idem come sopra spiegami ancora per favore, giusto per capire
Solitamente quando non si hanno argomenti su cui basarsi si finisce per sparlare: si fa meno fatica.
P.s.:ma i conti gli hai fatti a mano o hai usato la calcolatrice?

3/3/2012 - 14:18

AUTORE:
ELETTORE PD

Caro matteo vorrei ricordarti che di acquistare la CERRATELLI (circa 4 milioni di euro)e poi farci stare la fondazione (gratis),di assumere nuovi DIRIGENTI E FUNZIONARI (costo annuo circa un milione di euro), di avere consulenze esterne(con tutti gli impiegati che CI SONO IN COMUNE),di fare spese inutili come feste,luminare ecc...,ecc TUTTO CIO ED ALTRO AL COMUNE DI SAN GIULIANO TERME NON GLIE LO HA IMPOSTO IL GOVERNO CENTRALE .QUESTO TI FACCIA RIFETTERE.

3/3/2012 - 13:50

AUTORE:
critico

il problema del comune sono le scelte sbagliate fatte dagli amministratori, scelte tutte politiche. se amico bus di cascina funziona e geste no, la colpa non è degli autisti dei pullmini o delle cuoche delle mense...ma perchè non si dice chiaramente?il pd difende il capitano ma la barca affonda...sicuri che non convegna a tutti provare a cambiarlo questo capitano?

3/3/2012 - 10:47

AUTORE:
alberto lorenzoni

Egr. sig. Matteo,
è giusto che la popolazione sia messa in condizione di poter usufruire di servizi importanti come il trasporto scuolabus e mense relative. Il problema non è fornire questi servizi oppure non fornirli. Il vero problema è agire con criteri di economicità per non fare spendere più soldi ai cittadini del dovuto. La Geste si è rilevata una società che ha creato grossi debiti che oggi siamo chiamati tutti a ripagare, in un periodo tra l'altro di vacche magre. Il servizio scuolabus di Cascina , ad esempio, ha prodotto degli utili a fine 2011, tanto che gli amministratori hanno erogato un premio ai dipendenti a fine anno ed hanno stabilizzato 2 precari. Il pasto che il Comune deve pagare a Geste costa di più rispetto ad altre aziende private del settore a parità di qualità e quantità. Molti servizi di manutenzione sul territorio sono stati fatti senza la dovuta copertura finanziaria preventiva, cosicché i debiti si sono accumulati. Ogni anno ci viene ripetuto che le cose per il prossimo anno cambieranno e che verrano prese misure al fine di non ripetere queste storture che generano grossi debiti. I piani industriali presentati puntualmente vengono disattesi ed ogni volta il Comune deve erogare somme ingenti per salvare la società dall'implosione per debiti. Purtroppo ad oggi non si riesce a vedere una soluzione alternativa se non una riforma dell'azienda comunale che parta dalla esternalizzazione dei servizi e adeguamento del personale alle effettive esigenze.

2/3/2012 - 21:43

AUTORE:
vedi sotto

e della cerratelli che mi dici?quanto costa? chi ne beneficia? perchè a firenze non l'hanno voluta? la solita italia...investimenti pubblici e ricavi privati...

2/3/2012 - 20:38

AUTORE:
Matteo

Lo sperpero è una parola molto grossa, basterebbe informarsi un minimo per scoprire che i debiti sono stati contratti perchè per anni l'amministrazione ha deciso di garantire i servizi senza mettere le mani in tasca a nessuno nonostante i tagli dei vari governi. Basta documentarsi per scoprire che a San Giuliano molte tariffe sono rimaste invariate negli anni mentre in altri comuni venivano aumentate ogni anno. Adesso la scelta è eliminare i servizi o aumentare le entrate che possano garantire tali servizi. A me pare una scelta saggia, a cui non saremo mai arrivati se il governo Berlusconi non avesse messo in ginocchio i comuni con l'eliminazione dell'ici... Una di quelle operazioni di facciata che ha ridotto i comuni e quasi affondato lo stato italiano. Ora bisogna uscirne, con molti sacrifici purtroppo, ma lo sperpero è solo una brutta parola che non c'entra proprio nulla.
Per quanto riguarda geste non so cosa abbia letto lei, perchè io leggo che il PD intende investire su geste attraverso una ristrutturazione che viene imposta dal mutamento di norme nazionali.
Ritengo che la strada scelta dall'amministrazione sia l'unica percorribile per il bene di tutti.
Ricordiamoci una cosa: tutti facciamo presto a dire andate a casa, ma poi cosa succederebbe, cosa pensate che farebbe un commissario? Riflettiamo bene perché questo significherebbe tagli totali di quasi tutti i servizi e tasse al massimo per tutti.... Che bella prospettiva!!!

2/3/2012 - 20:31

AUTORE:
coraggioso

ma nemmeno una parola di autocritica? il comune è vicino al commissariamento, i fornitori vengono pagati dopo almeno un anno, i servizi sono al collasso e nemmeno una parola di autocritica?

2/3/2012 - 20:01

AUTORE:
SBRANA

Per ripianare i debiti aumentate le tasse a noi sangiulianesi.
Vendete le farmacie e fate chiudere Geste.
Tenete la cerratelli.
L'assessore Pizzi non doveva essere l'unico a dimettersi,insieme a Lui tutta la giunta doveva andare a casa con il Sindaco Paolo Panattoni in testa.

2/3/2012 - 15:09

AUTORE:
riformista

chi va piano va sano e va lontano
PS a volte rischia di arrivare fuori tempo massimo