none_o

In questo periodo di grande confusione una guida medica per chi è malato o pensa di esserlo perché ha avuto, o pensa di aver avuto, un contatto con un positivo al Covid. Un contributo della Voce per fare chiarezza.
 

Angori Massimiliano
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
Massimiliano Angori
none_a
. . . . . . . . . . . . . . . . è il mio suggerimento .....
. . . ancor di più se avessi il tuo indirizzo mail, .....
. . . t' accontento. Una cosa giusta l'hai detta : .....
Un vecchianese; un pole di la sua ricalcando un pensiero .....
Vecchiano è Voilontariato
#tantifiliunasolamaglia


“Il gioco serio del teatro”

Vecchiano è volontariato
#tantifiliunasolamaglia

L'associazione culturale La Voce del Serchio ospite del giornale online da cui è nata

....Ci siete? Proviamo ad aprire quella porta e ad incontrarci?
Mandateci un messaggio e noi organizzeremo un incontro.

C’è un’idea strana che aleggia su Migliarino, una sorta di profezia, a Migliarino non c’è niente e non succede niente.Siamo sicuri che a Migliarino non ci sia nulla? Proviamo a fare un inventario...

La bellezza è negli occhi di chi guarda
di Luigi Polito e Sandro Petri
none_a
Di Matteo Cannella
none_a
La bellezza è negli occhi di chi guarda
di Luigi Polito e Sandro Petri
none_a
bit.ly/segre2020-"Il mare nero dell'indifferenza",
none_a
Elezioni del PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA
none_a
Alberto Zangrillo - covid
none_a
Circolo Arci Vasca Azzurra Nodica
none_a
Comelico Superiore, Veneto
none_a
"Che tempo che fa"
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Accade a volte
che in sere con orli d'autunno
il ricordo sovvenga di quando
sul finire di scale e cortili
cosparsi nel vento
folle divenni,
senz'altro .....
Con grande dispiacere e soltanto casualmente in questi giorni sono venuta a conoscenza della morte del Dottor Assanta. Ritengo sia stato un esempio di .....
TOSCANA
Rossi Valerio FGS Toscana: risposta ad Enrico Rossi

1/4/2012 - 19:37

In merito alle recenti dichiarazioni, rilasciate dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi sulla riforma del lavoro, in cui asserisce che, questa manovra “lo riporta ai tempi in cui sua madre, giovane operaia in una segheria di Buti nel dopoguerra, raccontava che il padrone si permetteva di mandare a casa le sue dipendenti solo con un urlo”.
 
Noi riteniamo che, il vero problema non sia l'Articolo 18, la cui modifica o eliminazione non rappresenta comunque un urgenza o una necessità. A sostegno di tale tesi infatti, in Toscana come in Italia, ci sono centinaia di piccole imprese al di sotto dei 15 dipendenti in cui l’articolo 18 non si applica e ciò nonostante, i lavoratori in queste imprese non vengono in ogni caso licenziati “con un urlo”; Questo in virtù del fatto che le vere regole che disciplinano il licenziamento sono scritte altrove ovvero nel codice civile e nel contratto di lavoro".
 
Noi pensiamo che, il miglior modo per tutelare i lavoratori, è una riforma dello statuto dei lavoratori, (che è stato scritto dai Socialisti Brodolini e Gino Giugni ed approvato dal parlamento con l’astensione del Partito Comunista) il quale è stato progettato per un mondo del lavoro degli anni ’70 che oggi non c’è più.
 
Il vero problema è avviare la crescita, con piani di stimoli per l'economia reale che partano da un abbassamento delle imposte dirette alle imprese e ai lavoratori, va' favorita il più possibile l'occupazione giovanile, eppure queste cose sembrano non interessare né al governo né al nostro Presidente, impegnati invece a propagandare false battaglie ideologiche.
 
Rossi Valerio FGS Toscana

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

8/11/2012 - 22:01

AUTORE:
spartaco

le forze politiche di oggi pensano alle primarie e a leggi elettorali che gli consentano di ttornarein parlamento.

2/4/2012 - 15:10

AUTORE:
massimo

anche in toscana ed a pisa
il problema piu rilevante in materia di lavoro sta diventando
la non assunzione discriminatoria