none_o

Nei giorni 26-27-28 aprile verranno presentati manufatti in seta dipinta: Kimoni, stole e opere pittoriche tutte legate a temi pucciniani , alcune già esposte alla Fondazione Puccini Festival.Lo storico Caffè di Simo, un luogo  iconico nel cuore  di Lucca  in via Fillungo riapre, per tre mesi, dopo una decennale  chiusura, nel fine settimana per ospitare eventi, conferenze, incontri per il Centenario  di Puccini. 

#NotizieDalComune #VecchianoLavoriPubblici #VecchianoSport
none_a
Pisa, 17 marzo
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
. . . la merxa più la giri, più puzza e te lo stai .....
. . . camminerebbe meglio se prima di fare il tetto .....
Ad un grosso trattore acquistato magari con l'aiuto .....
. . . che su questo ci intendiamo. Sai qual è il .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
VECCHIANO
L’Amministrazione Comunale di Vecchiano presenta lo schema di
Bilancio di previsione 2012

6/4/2012 - 13:08

 

Vecchiano –

 

 Presentato al Consiglio Comunale del 4 aprile lo schema di Bilancio di previsione 2012, si apre ora il confronto con la cittadinanza e soltanto dopo si arriverà alla sua approvazione. “Al fine di informare tutti i cittadini vecchianesi e discutere insieme delle linee del bilancio di previsione 2012, stiamo mettendo a punto un calendario di assemblee pubbliche che si svolgeranno in ogni frazione, a partire dalla prossima settimana” afferma il Sindaco Giancarlo Lunardi.

 “Sarà un’occasione importante per presentare ai cittadini le future scelte economiche del nostro Comune e per realizzare un percorso partecipato per l’approvazione del bilancio 2012”, aggiunge il primo cittadino.

I tagli alle risorse degli enti locali da parte, del governo Berlusconi e della manovra “Salva-Italia” di Monti hanno portato ad una riduzione sul bilancio del Comune di Vecchiano di oltre 2 milioni e mezzo di euro.

 Per recuperare queste risorse, al fine di poter mantenere i servizi alla popolazione, a partire dai servizi sociali ed educativi, è stata predisposta una manovra sulle entrate, che ha al centro l’IMU, introdotta dal Governo Monti.

 Per l’abitazione principale si applica l’aliquota base del 4 per mille, per gli altri fabbricati (a partire dalla seconda casa) si applica l’aliquota base del 7,6 per mille, elevata all’8,6 per mille per gli immobili sfitti: la metà di tali importi andrà a finire nelle casse dello Stato.

L’addizionale IRPEF, oggi al 5 per mille, sarà elevata all’8 per mille, con 10.000 euro come area non soggetta a tassazione.

Non rientrerà, invece, tra le entrate del Comune di Vecchiano la tassa di soggiorno, per favorire la crescita del comparto turistico in sinergia con le bellezze ambientali e paesaggistiche del Parco.

 La TIA rimane sostanzialmente invariata, grazie all’impegno dei cittadini nella raccolta differenziata ed all’utilizzo del Centro di Raccolta in località Legnaio. “Ora la parola passa ai cittadini che incontreremo negli incontri che faremo nelle frazioni”, dichiara il Sindaco Lunardi. “Intanto si può affermare che abbiamo lavorato ad uno schema di bilancio con una tassazione più equilibrata possibile, in una fase così difficile per la vita dei cittadini”.
Nei prossimi giorni, infine, sarà definito il calendario delle assemblee pubbliche di presentazione del Bilancio di previsione 2012 che si svolgeranno in tutte le frazioni comunali: l’elenco degli appuntamenti sarà disponibile sul sito www.comune.vecchiano.pisa.it


 Ufficio Comunicazione

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

7/4/2012 - 11:05

AUTORE:
Alberto

Finanziare il Comune incrementando l'addizionale IRPEF da 5 a 8 per mille significa chiedere il contributo maggiore sempre agli stessi, ossia ai lavoratori dipendenti.
Ne saranno sicuramente felici gli evasori che continueranno a versare meno oneri non solo alla Stato centale ma anche al Comune.

6/4/2012 - 17:45

AUTORE:
Fabio

Sarebbe stato più corretto inserire anche l'importo presunto derivante dalle nuove entrate comunali dopo avere per prima cosa ricordato del taglio al bilancio del governo Berlusconi prima e Monti poi per un importo di 2,5 milioni di euro.
Bene gli incontri nelle frazioni ma chiarezza e numeri alla mano per tutti.