none_o

 

 

 

Cronaca della prima regata dell’America’s Cup, tra un Forza Italia e un Forza Nuova Zelanda, con disappunto del nostro corrispondente sul giro di miliardi spesi in una gara in cui la vela non c’entra niente; ecco quindi, per contrasto, il riferimento al Maori e alla sua antica canoa. E poi la polemica: i monoscafi volanti sono ancora barche a vela?

. . . . . . . . . . . . di San Frediano vincitore .....
I M5S e le destre ci vogliono divisi.

E’ certo .....
. . . la stima verso se stessi lascia il tempo che .....
. . . devo ringraziare l'amico Beppe di T. che stamattina .....
  • Circolo ARCI Migliarino

      Consegna mascherine

    Campagna per la consegna della mascherine fornite dalla Regione Toscana per tutti i cittadini di Migliarino.

    Il circolo ARCI aderisce alla iniziativa. Di seguito gli esercizi che hanno aderito dove si possono ritirare e gli orari addetti.

     

    CONSEGNA MASCHERINE PROROGATA FINO A LUNEDI 23 NOVEMBRE (SABATO E DOMENICA COMPRESI)


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


. . . che restano nel porto per paura
che le correnti le trascinino via con troppa violenza.
Conosco delle barche che arrugginiscono in porto
per .....
Fra uno ( leghista ? ), che parla di mercato delle vacche di Conte, come se il centrodestra non l' avesse mai fatto, ricordate Scilipoti e altri, e .....
VECCHIANO
Cristiano Meciani: Capogruppo di Insieme Per Vecchiano ed i costi della politica.

12/4/2012 - 18:31

“Chiederò al Sindaco di annullare le discussioni in Consiglio Comunale perché diventano inutili se prontamente travisate il giorno dopo a mezzo stampa”.
Nonostante le affermazioni di Tradizione e Futuro, la posizione di Insieme Per Vecchiano rispetto alla questione “costi della politica”, è chiara e parte dalla consapevolezza della necessità inderogabile di risollevare il grado di credibilità dei Partiti a cui affidiamo, ai sensi dell’Art.49 della Costituzione, la funzione fondamentale per l’esercizio della Democrazia.
Riteniamo intollerabili e insostenibili i privilegi diversi dalla indennità, propri dei livelli nazionali e regionali.
Riteniamo indispensabile una riforma stringente delle norme che regolano i Partiti, sia in termini di finanziamento pubblico che di rendicontazione contabile.
Riteniamo doverosa una rivisitazione al ribasso delle indennità, ma rifiutiamo la logica della loro cancellazione perché inizio di un processo che garantirebbe l’accesso alle cariche politiche, quindi la guida delle Istituzioni di ogni grado, solo a coloro che godono di posizioni socio-economiche vantaggiose con gravi rischi per la tenuta della democrazia.
Sappiamo bene che la delegittimazione dei Partiti è l’anticamera per la riproposizione della formula con cui Forza Italia, sull’onda di “mani pulite”, ha illuso con successo nel 1994 gli italiani e per questo recentemente richiamata dal PDL con le sembianze di Lista Civica.
Come se l’eliminazione della simbologia partitica, professata indistintamente da destra a sinistra,  fosse sinonimo di verginità politica esente da inquinamenti.
Vogliamo che la questione venga affrontata alla radice e la rinuncia al gettone di presenza dei Consiglieri, la riduzione delle indennità di Assessori e del Sindaco, appaiono ininfluenti ed effimeri gesti simbolici  equiparabili a beneficienza che se sventolata diventa pura e semplice pubblicità commerciale.
Ma la democrazia non può essere assoggettata alle leggi del mercato e parificata a merce nella disponibilità del miglior offerente, anche a Vecchiano.
Tra l’altro realtà che non prevede sprechi per auto blu, dotazioni telefoniche, compensi per capogruppo, spese per commissioni consiliari permanenti e dove le indennità degli assessori sono ridotte del 10% rispetto ai livelli del 2001 e non aggiornate nel 2004.
La questione vera è di natura morale, semmai denunciata con largo anticipo da Enrico Berlinguer e purtroppo ancora attuale: degenerazione condannabile di ogni comportamento del singolo che in nome e per conto dei Partiti, produce arricchimento personale diretto per appropriazione indebita o indiretto per leggi costruite a proposito.
E’ proprio per questo che Insieme Per Vecchiano attende, per l’adesione dell’Amministrazione Comunale, la presentazione della Carta di Pisa: vero e proprio Codice Etico a garanzia di un onesto comportamento istituzionale e della trasparenza dei redditi, rivolto a tutti i componenti del Consiglio Comunale, Assessori e Sindaco compresi.
Questa è la concretezza di un impegno assunto nel dibattito consiliare e che non può essere confuso da affermazioni costruite ad arte.
 
                                                                         Il Capogruppo Insieme Per Vecchiano
                                                                                            Meciani Cristiano

Fonte: Meciani Cristiano
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




17/4/2012 - 14:34

AUTORE:
percentuale

a Vecchiano un assessore ci costa più di 12000 euro l'anno e 5 assessori sono troppi. Si sa che sono suddivisione di quote tra partiti: sindaco PD Angori e Canarini PD Del Zoppo SEL Sermonti PRI Meini PRC Ma cosa fanno? e' il lavoro svolto che da' il compenso. Quindi qualcuno si dovrebbe mettere una mano sulla coscienza. A meno che non lo versi pari pari al Partito, peggio che mai.
E elettore facci il piacere di non raccontare la balla che il compenso serve a fare politica ai più poveri perché è una bella baggianata. La politica la deve fare chi un lavoro ce l'ha già e non va a sfruttare i soldi di tutti per NON LAVORARE PER ANNI E ANNI. E' più comodo stare sul seggiolone che andare a lavorare.

14/4/2012 - 22:30

AUTORE:
Alessio Niccolai

Mi tengo fuori tendenzialmente perché la Democrazia Rappresentativa Borghese mi ha scocciato in tutte le sue declinazioni, ma una precisazione va fatta: gli USA sono il Paese in cui un Presidente, quando va bene rappresenta il 18-22% degli americani (nel senso di Yankees, non quello reale) per effetto del meccanismo elettorale a dir poco perverso e a pagare il conto sono le lobbies industriali e finanziarie nella migliore delle ipotesi, la mafia, l'industria bellica e i cartelli criminali quando va male; inoltre i due partiti che solitamente competono sono uno di destra e un altro di destra (come in Italia).
Di buono c'è che, visto che poi saranno rappresentati nelle becere e guerrafondaie istituzioni USA soltanto la media e la grande borghesia, a quelle classi compete finanziare in prima persona quella buffonata planetaria che sono le presidenziali americane: in Italia invece le classi sociali rappresentate in parlamento sono la borghesia finanziaria, l'industria delle costruzioni, la grande manifattura responsabile di tutti i dissesti economici dello Stato, borghesia di toga e pochi altri, ma in genere a pagare è chi non è rappresentato proprio.

14/4/2012 - 12:21

AUTORE:
Vecchianese

Lascia perdere gli Americani sono i padroni del mondo.
Forse proprio loro sono quelli che hanno creato la crisi economica.
Inoltre stai attento tornava bene avere un presidente come Obama.
Come alla chiesa tornerà bene un giorno avere un papa asiatico.
Lascia perdere i costi della politica a Vecchiano sono molto bassi.
Sono invece molto alti quelli di Amministratori delegati e manager di società a capitale misto e di quelli privati, che fanno aumentare di molto i costi dei servizi per i cittadini.
Inoltre è facile fare pubblicità contro la politica di questi tempi e mettersi in evidenza con certi slogan.
Cambiate disco è meglio.

14/4/2012 - 11:22

AUTORE:
Elettore di Insieme Per Vecchiano

Basta invertire la "r" con la "l" e ci capiamo meglio.
La dinastia "sfortunata" dei fratelli Kennedy stava ad indicare nel bene come nel male che un cognome contava più della persona che lo portava.
Poi nell'America dove i Bush si sono tramandati di padre in figlio il potere seguiti poi da Hillary Clinton moglie di cotanto marito e allora la meteora del figlio non di quella terra: mpò abbronzato come lo definì il babbo di Marina Berlusconi speriamo si mantenga senza strascichi e lasciti nepotisti.

nb, per altro ho già espresso la mia opinione e... per niente; anche il prete non dice anzi non canta la messa perchè a Vecchiano si dice che quelle 'antate (anche perun morto; gostan di più.

14/4/2012 - 10:54

AUTORE:
Corti Emiliano

Cristiano voglio ricordarti che non é obbligatorio seguire sempre e comunque le indicazioni del partito su tutti gli argomenti, buona parte del tuo intervento non solo divaga sulle vicende nazionali ma ricalca le parole del Segretario Bersani.
Io credo che mai padroni economicamente più potenti di quelli che attualmente comandano l'Italia, abbiano mai governato in nessuno Stato Occidentale (i nomi li conoscono tutti); tutto questo é avvenuto prima con il finanziamento pubblico dei partiti e poi con i cosiddetti rimborsi elettorali.
Mi preme ricordarti che negli Stati Uniti d'America dove il finanziamento pubblico non esiste, c'é come Presidente il figlio di un'immigrato, ma la cosa più importante in tutta questa storia é che il Popolo Italiano su questo argomento si é già espresso in modo netto ed inequivocabile con un Referendum.
Ogni tentativo di aggirare questa volontà io lo rifiuto, quando il Paese si esprime in merito ad un argomento preciso e definito, non ci devono essere margini di interpretazione, il legislatore non deve far altro che prenderne atto ed emanare leggi che assecondino in tutto e per tutto quella Volontà.
Per quanto riguarda la mozione di Tradizione e Futuro sui costi della politica, credo sarebbe bastato un gesto simbolico di buona volontà.

14/4/2012 - 9:38

AUTORE:
Vecchianese

C'è da dire che sono costi,anche fare delle interpellanze e mozioni ed altro che non servono a niente.Solo a mettersi in mostra per pubblicità.
Per i consigli di frazione che sono nel programma elettorale che hanno votato, come mai si sono astenuti e addirittura c'è chi ha votato contro?

14/4/2012 - 9:05

AUTORE:
Elettore di Insieme Per Vecchiano

Dopo la sconfitta del fascismo ad opera dell'esercito di liberazione nazionale, l'Italia si ri/dette regole democratiche che furono abolite nel ventennio ed i primi a far la proposta che i parlamentari non dovessero percepire alcun compenso per il loro impegno furono il Liberali.
Loro erano ricchi di suo e quindi potevano andare a Roma, comprarsi una villa o vivere al "Rafael" come poi avvenne ad un nuovo ricco arricchitosi alle nostre spalle.

Far politica a gratis vorrebbe dire:
Riservata a chi è fuori dai bisogni e cioè ricco di suo.
Riservata ai pensionati od ai grandi invalidi che hanno vitalizi per vivere.
Oppure riservata ai ladri che loro in qualche modo camperebbero.
Poi c'è una quarta categoria che mi è venuta a mente scrivendo: i mafiosi, i cosiddetti uomini d'onore che aiutano i bisognosi per ingraziarsi tutti i santi del paradiso e farsi baciare le mani per grazia ricevuta.

A livello nazionale vediamo che: Tremonti dichiarò che fare il Ministro dell'economia per tutti noi ci rimetteva qualche miliardo l'anno e sarebbe ritornato volentieri al suo vecchio lavoro di economista per conto suo.
A livello locale invece dal dopoguerra ad ora l'impegno dei Sindaci ed Assessori è più impegnativo per il semplice fatto che prima la gente andava al Palazzo del Comune pochissime volte l'anno causa lavoro intenso nei campi ed in fabbrica ed un Sindaco poteva essere benissimo eletto anche se semianalfabeta.

In tempi dove i candidati a Sindaco vantano più lauree con 110 e lode, sarebbe assurdo contrapporgli l'ultimo dei camporaioli od operaio a conto diretto (categorie ormai scomparse come chi comprava ferri vecchi e pelli di "conigliolo")

Ci si vanta che due su quattro della tradizione ed il futuro di Vecchiano sia lo specchio per tutti!? dateci un metro sicuro di riferimento, non che si allunga o scorcia a prescindere.
Di solito chi perde le elezioni comunali quasi sempre chiede la diminuzione del compenso del Sindaco e dei suoi delegati Assessori, non vorrei che in cuor suo/loro si coltivasse l'idea dello scatafascio per andare a nuove elezioni come in Comuni limitrofi succede.
Dice Andreotti Giulio: il potere logora chi non ce l'ha ed a pensar male, le più volte ci si indovina.
buona giornata

14/4/2012 - 1:04

AUTORE:
Elena

qui si parla di assessori che non ci stanno a fare nulla e prendono degli stipendi. Non penso che ci si riferisse ai gettoni. Intanto 2 di T e F hanno rinunciato per quest'anno. Di là cosa hanno fatto? Nulla

13/4/2012 - 20:15

AUTORE:
Angiolo

Ma di cosa stiamo parlando

13/4/2012 - 14:42

AUTORE:
Luca

21 euro lordi. Per ogni presenza, se uno non viene non viene accreditato nè lasciato alla collettività gettone. Non credo che la collettività abbia bisogno di elemosine. Ha bisogno di essere governata con trasparenza, con scelte motivate dall'interesse generale, ma l'interesse generale non lo persegue nessuno da solo, nè i singoli gruppi in cosiglio, nè i singoli consiglieri, anche se ci vanno gratis. La gratuità dell'impegno è sbagliata perchè non si rappresenta la collettività per divertimento, la collettività non ha bisogno di regali da nessuno, ha bisogno di impegno serio e chi si impenga ha un diritto ad un gettone, che è un presa in giro rispetto alla gravità delle scelte che sono chiamati a prendere. Non abbiamo bisogno di amministratori che non costano, costano anche se non costano, perchè le decisioni costano, sempre. Siamo gente onesta, si guarda ai fatti e si guardano nel tempo. Perchè il tempo non mette in luce solo le rughe, ma anche la saggezza e la lungimiranza delle scelte. A meno che si vogliano politici sempre con i capelli neri, con la pelle liscia e lustra, e con altre cose diritte, ma con i fili che si usano a pesca.

13/4/2012 - 12:16

AUTORE:
J.P.D.

Sarebbe bene che fosse TeF a tirare fuori i numerelli e rendere partecipi i cittadini di cosa si parla da mesi a mio avviso perdendo tempo nei consigli comunali.
Se non sbaglio i consiglieri hanno un "gettone" di circa 20 € lordi per ogni seduta consiliare anche se si protrae dal pomeriggio a tarda serata.
Se si considera che tutte le spese per viaggio,riunioni preliminari,consultazione documentazioni etc, mi sembra che lucro ce ne sia proprio poco.
Ce ne sarebbero di cose più importanti a cui dare la precedenza ma mi sembra che a forza di mozioni sull'aria fritta si cerca solo "visibilita'".

13/4/2012 - 11:42

AUTORE:
Democratico

parole e parole ma i fatti a quando? ora che il PD sta con il PDL in Parlamento che ne dite a Vecchiano? La barzelletta dei finanziamenti pubblici ai partiti che i 3 A B C non vogliono mica levare. O chi la fa la pubblicità? O chi lo cerca solo il consenso? I partiti. Indifendibili Meciani La democrazia è altro e non aspettiamo certo che ce la insegni te

13/4/2012 - 0:08

AUTORE:
Angiolo

Domando, quanto è il gettone di presenza

12/4/2012 - 22:06

AUTORE:
Enrico

Guarda che da qualche parte bisogna iniziare. Diminuire i costi della politica nel nostro Comune, gettoni di presenza e indennità degli assessori non significa "fare elemosina".
L'esempio deve partire dalle piccole realtà altrimenti ditelo chiaramente che vi stà bene così.

12/4/2012 - 21:29

AUTORE:
Cittadino

Meciano, rileggiti prima di scrivere....vergogna!!!