none_o

In questo momento di pandemia siamo di fronte a molte Italie. C’è prima di tutto quella degli addetti alla sanità, impegnata in prima linea nelle corsie degli ospedali a difendere con affanno la salute dei cittadini e un modello di sanità che sembrava perfetto, ma che in effetti non lo era.Il progresso scientifico, tecnologico e farmacologico impone infatti di alimentare in continuazione le risorse da destinare alla salute per stare al passo ...


Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Siamo giunti quasi al termine dell'anno 2020 che a .....
. . . adesso per i soldi europei vuole assumere altri .....
. . . detto tra noi sono solo un brigante, non un .....
. . . non immaginerebbe mai.
Ho sentito un "uccellino" .....
POSTE ITALIANE
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Recupero delle opere d'arte
none_a
Il Gruppo guidato da Matteo Del Fante ha ricevuto il riconoscimento per la categoria “Grandi imprese FTSE MIB”
none_a
Progetto Libri
Ass. culturale La Voce del Serchio
none_a
di Simona Fruzzetti
none_a
Primo corso online di scrittura per la scena
none_a
San Giuliano Terme
none_a
A breve in libreria
none_a
di Lorenzo Tosa
none_a
Per effetto del DPCM del 3 novembre 2020
none_a
Quarantesimo della morte del Cav. Vittorino Benotto
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Consegna mascherine

    Campagna per la consegna della mascherine fornite dalla Regione Toscana per tutti i cittadini di Migliarino.

    Il circolo ARCI aderisce alla iniziativa. Di seguito gli esercizi che hanno aderito dove si possono ritirare e gli orari addetti.

     

    CONSEGNA MASCHERINE PROROGATA FINO A LUNEDI 23 NOVEMBRE (SABATO E DOMENICA COMPRESI)


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


Natale 2020

Un angelico coro sopra la capanna
l'amore sviscerato della mamma
il calore del bue e dell'asinello
il vagito del dolce Bambinello
le .....
E' semplice: positivo al 1° e 2° tampone. . dopo 21 gg la asl mi dà la liberatoria. Al 23° giorno, per mio scrupolo, e da privato. . effettuo 3° .....
MIGLIARINO
Trentaquattresima Scarpinata migliarinese

16/4/2012 - 11:22

Si è svolta ieri, domenica 15 aprile, la 34.ma SCARPINATA MIGLIARINESE organizzata all’interno del parco naturale Migliarino-S.Rossore-Massaciuccoli dal Circolo Ricreativo ACLI di Migliarino Pisano.
Come ogni anno la corsa si è svolta nel tratto che si snoda dal Borgo Salviati, attraversando zone di particolarissimo interesse naturalistico fra campi e bosco fino alla foce del Serchio.
I percorsi erano divisi in 5, 10, 15 e 20 km ed hanno attirato un discreto numero di partecipanti, poco più di 600 (circa la metà delle passate edizioni), che hanno sfidato il cattivo tempo non volendo rinunciare ad un svago che ben difficilmente avrebbero trovato in un altro contesto anche se soleggiato.
A tutti i partecipanti è stato dato un pacco alimentare e premi vari ai gruppi più numerosi.
La marcia valeva come  prova del Trofeo delle Tre Province.


Oltre ai vari posti di controllo che vidimavano i cartellini con apposito timbro ad umido e da questo anno anche con un nuovo sistema elettronico di lettore chip, vi erano quattro punti di ristoro e uno più sostanzioso e ricco all’arrivo.


Sono diversi anni che partecipo come ausiliario volontario insieme a molti altri paesani e supportati dalla Pubblica Assistenza di Migliarino con ambulanza e gruppo Protezione civile, e devo dire che è sempre un’esperienza straordinaria.
Questa volta la pioggia e il numero ridotto hanno aumentata la socievolezza che si sente fra noi (fermi) e loro (a corsa) e che non si manifesta solamente con l’immancabile educatissimo gentile benevolo “buongiorno” o “buona giornata”, ma anche da battute scherzose, scambi di vista, di informazioni, di interesse che si hanno nel breve momento della timbratura o del rifocillamento.


Aneddoti ce ne sono a centinaia, ma questa volta la battuta con spirito che non poteva essere se non livornesaccio, è stata quella del gruppetto dei quattro della foto 14 che, vedendomi nell’atto di fotografarli, hanno detto: “deh, fermamosi che sennò allui lì ni viene mossa!”,

alla quale non potevo non rispondere che era perché “loro lì” non ce la facevano più e tutte le scuse eran bone!


Alla prossima cari coridori o semplici passeggiatori.

 

Un grande garzie a tutti coloro che hanno supportato logisticamente ed economicamente l'evento e che non cito singolarmente per paura di dimenticarne qualcuno.

Grazie alle Ditte e singoli Privati paesani e no.

Fonte: testo e foto u.m.
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: