none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . mia nonna aveva le ruote era un carretto. La .....
. . . la merda dello stallatico più la giri più puzza. .....
. . . ci siamo eruditi, siamo passati da Rametti a .....
Ripetere 1000 volte la verità assoluta dei fatti con .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per scrivere alla rubrica: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Tirrenia, 17 giugno
none_a
di Alessio Niccolai con Alma Pisarum APS
none_a
Villa di Corliano, 27 giugno
none_a
Pugnano, 22 giugno
none_a
Tirrenia, 15 giugno
none_a
Le cose andrebbero meglio
se non bene
se si procedesse
tutti quanti insieme. . .
rispettando modi, tempi, capacità
valorizzando le competenze .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
SAN GIULIANO TERME
Consigliere Riccardo Cini: il bilancio di previsione 2012/14 è la conseguenza di scelte del passato

4/5/2012 - 16:34

SGT - CONSIGLIERE RICCARDO CINI – IL BILANCIO DI PREVISIONE 2012-2014 E’ LA CONSEGUENZA DI SCELTE DEL PASSATO.
 
Il Bilancio di Previsione 2012-2014 approvato a metà aprile u.s., con  l’aumento al massimo delle leve fiscali, è la conseguenza di una gestione che risente di scelte fatte nel recente passato e che oggi ricadono su tutti i cittadini termali.
La gestione che ha portato a tutto ciò si evince anche dal Bilancio Consuntivo 2011 approvato nel Consiglio Comunale del 30 aprile u.s.: risultato di amministrazione con un disavanzo di 3,5 milioni di euro, 4 milioni di euro di disavanzo sulla parte corrente, il non rispetto di 4 dei 10 parametri per l’individuazione delle condizioni strutturalmente deficitarie dell’ente.
Con il non rispetto di 5 parametri,  l’ente è considerato in dissesto finanziario.
Oggi l’Amministrazione paga, o meglio fa pagare ai Cittadini,  il non aver voluto affrontato per tempo, i tanti e gravi problemi che la affliggono, con riforme di cambiamento  strutturale del bilancio che avrebbero dovuto essere messe in atto perlomeno da un lustro.
Sono state preferite soluzioni tampone che nel giro di poco tempo hanno fatto riemergere nuovamente gli stessi problemi in modo più acuto.
Non c’è dubbio che Berlusconi per questo Paese sia stato una iattura, ma non è pensabile che tutte le finanziarie che si sono succedute nello scorso anno, Berlusconi  e poi Monti, siano la sola causa  del grande buco di bilancio nel nostro Comune.
Gli effetti di quelle manovre son ricadute su tutti i Comuni, ma non sono usciti dal Patto  di Stabilità come l’Amministrazione di S. Giuliano. T..
Evidentemente gli altri, hanno fatto scelte diverse rispetto a quelle fatte a San Giuliano Terme, e conseguentemente oggi si ritrovano un bilancio più solido strutturalmente, capace di reggere alle finanziarie del Governo Centrale, anche seppur con molte difficoltà.
Oggi i servizi vengono mantenuti con l’aumento delle solo entrate correnti (tasse sui Cittadini), così come detto dal Sindaco.
E’ cosa da auspicare, perché con i pesantissimi sacrifici che sono stati chiesti ai Cittadini, Irpef al massimo seppur a scaglioni, Imu (ex ICI)  prima casa aliquota massima (6 per mille), seconda casa e terreni agricoli aliquota massima (10,6 per mille), aumento della Cosap (tassa occupazione suolo pubblico), sarebbe davvero inaccettabile che i servizi non fossero mantenuti, anzi a rigor di logica dovrebbero essere ampliati.
Di sicuro l’aumento della pressione fiscale colpirà tutti indistintamente, anche quelle fasce della società più deboli.
Purtroppo è mancata una visione d’insieme del sistema comune, mentre sono state portate avanti politiche più dettate da logiche di consenso elettorale, che graveranno sui Cittadini, anziché una seria e corretta gestione del bilancio.
 
 
Cons. Com. S. Giuliano T.
Firmato Riccardo Cini

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

7/5/2012 - 20:36

AUTORE:
Napolitano Francesco

Io faccio una domanda e un fantomatico democratico con la maschera manda un carino messaggio subliminale!

5/5/2012 - 16:41

AUTORE:
Compagno del Partito Democratico

Caro Francesco fra i Socialisti c'è chi si chiama Sandro o Benedetto detto Bettino e sembrerebbero "compagni" cioè uguali, ma non lo sono stati affatto; così come nel mio partito che ora si chiama Partito Democratico.
Ho conosciuto compagni che amavano Vladimir Ilic Ulianov detto Lenin e Mao Tze Dong ed ora si ritrovano come presidente del loro/mio partito Rosaria detta Rosy Bindi e non credo che tu ed io si sia chiamati a dare un giudizio su tutto e tutti e neppure su Totti (ormai ci sono) lui lo valuterà meglio di noi Yllari Blasi ed i suoi compagni della Roma o Luis Enrique.

ps, sai perchè a Lucca vivono più felici che a SGT!?
Perchè ognuno pensa a lui medesimo!

5/5/2012 - 15:45

AUTORE:
Napolitano Francesco

Perchè mai, nonostante il PSI sia uscito dalla giunta nel 2007, in questa legislatura è stato richiamato a farne parte?

5/5/2012 - 10:53

AUTORE:
domanda

se i socialisti fossero coerenti dovrebbero ritirare l'assessore dalla giunta

5/5/2012 - 10:17

AUTORE:
Osvaldo

Cini: il classico socialista che, a seconda dei casi, esce dalla porta per poi rientrare dalla finestra. Comunque si sappia che lui e i suoi ex compagni di partito vorrebbero dare tutti i servizi alla SEPI di Pisa, vi immaginate che risultati in termini di tariffe e servizi?

4/5/2012 - 23:02

AUTORE:
Osservatore 1

Dice il curioso: spero che i partiti piu' attenti all'etica che alla poltrona tipo l'italia dei valori escano dalla giunta.

Si fa presto a dire uscite! però per entrare al Parlamento il sig. Di Pietro Antonio e& si raccomandarono a quel tonno di Veltroni Valter per corre assieme altrimenti facevano la fine dei compagni di Bertinotti Fausto che rimasero in cento fuori dal Parlamento senza dare un voto utile e per dar agio poi a Berlusconi Silvio di mettere il suo fù amico Fini Gianfranco sulla seggiola del Bertinotti Fausto.

Per il prossimamente a SGT vedremo un governo del Sindaco rappresentate di un partito con uno o due eletti od un indipendente che rappresenta lui medesimo: saandà bene!?

piesse, Antonio disse a Valter: aiutateci ad entrare in Parlamento, poi si vinca o si perda si fa un partito unico hmm...a chiacchiere!

4/5/2012 - 21:23

AUTORE:
curioso

questa giunta e soprattutto questo sindaco sono indifendibili. a far la lista delle scelte sbagliate dettate da logiche clientelari, da poca lungimiranza ma soprattutto da tanto pressappochismo ci vorrebbe troppo tempo... pensare che da un giorno all'altro si sono accorti di essere sotto di 3 milioni e mezzo di euro mi fa venire i brividi. detto questo spero che i partti piu' attenti all'etica che alla poltrona tipo l'italia dei valori escano dalla giunta e soprattutto segnino una diversità con la vecchia politica che fino ad ora è mancata. vorrei inoltre capire le prospettive di questa giunta perchè da cittadino ho sinceramente paura di queste persone che pur di rimanere attaccate alla poltrona farebbero qualsiasi cosa.

4/5/2012 - 20:32

AUTORE:
Parisse

....o te dov'eri mentre succedeva questo terremoto. Se non mi sbaglio hai fatto tre anni l'assessore al personale 2004-2007. Poi per salvarti la faccia i socialisti sono usciti di maggioranza.
Deh, dopo 2 anni c'hai ribevuto: candidato eletto nella maggioranza che ha votato i bilanci dal 2009 al 2011.
Mi sa che un pò di quelle scelte del passato sono anche tue. Tirato il sasso e poi nascosta la mano?

4/5/2012 - 20:10

AUTORE:
Marco

Se tutto ciò che scrivi fosse anche vero la domanda è dove eri fino a ora.
E ora che sei uscito dal PSI e dalla maggioranza ti sei lavato la coscienza.
Complimenti