none_o

Trapani, ore 13 di un’ordinaria giornata d’estate.
 All’orizzonte spunta uno dei tanti ambulanti africani che affollano le spiagge italiane. Solo che stavolta è donna. Solo che stavolta è mamma. Sulla testa porta una cesta enorme, pesantissima, e dietro, legata ad una fascia, la sua bambina...

. . . . . . . . . . . . con poche parole, e questo .....
. . . io per cugini democratici a SGT (se non hanno .....
mi fa molto piacere vedere con quanta foga ed orgoglio .....
Gentile Riccardo….
Qualcuno scrisse: “sono i .....
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Solidarietà
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
"Io lo vedo così"
none_a
teatro nei boschi di Coltano
none_a
San Giuliano Terme, 31 agosto
none_a
San Giuliano Terme, 1 settembre
none_a
Pisa, 31 agosto
none_a
Pisa, 31 agosto
none_a
Estate Vecchianese
none_a
Marina di Pisa
none_a
Un libro di Fabrizio Manfredi
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
SAN GIULIANO TERME
PDL - San Giuliano Terme: “Sprofondo Rosso”

9/6/2012 - 18:10


  San Giuliano Terme: “Sprofondo Rosso”   

 

          Dopo il sforamento del Patto di Stabilità di dicembre scorso, a Palazzo Niccolini sono iniziate a cadere le prime teste. La prima a cadere è stata quella del Pizzi, ex assessore al bilancio, le cui deleghe (tra cui quella al personale) sono passate interamente al Sindaco. Il primo cittadino attualmente ha quindi tutti i poteri che derivano dal suo ruolo, ed in più le deleghe di Bilancio e Urbanistica: a cosa servono allora 6 assessori se una sola persona controlla il comune?

 

                         Poi è arrivato l'ennesimo e pesantissimo pronunciamento della Corte dei Conti, ed a farne le spese questa volta è stato il Direttore Generale Perna, il quale ha perso la carica rimanendo semplice dirigente. In pochi mesi questo regolamento dei conti ha fatto fuori quelli che per il sindaco sono i responsabili del disastro dei conti pubblici. Ma la realtà è ben diversa, e certamente Panattoni non può tirarsi fuori quando frequenta gli uffici del comune da quasi 15 anni. E certamente non può dire non aver condiviso e appoggiato politicamente le scelte fatte dal suo assessore e dal capo degli uffici.  

 

           Scelte che sono finite sotto l'inchiesta della Corte dei Conti. Prima con il bilancio del 2009, con una delibera consegnata al Consiglio Comunale dopo 4 mesi dalla ricezione: alla faccia della trasparenza! Poi con l'ultima di pochi giorni fa sul 2010: questa volta invece si è saputo dai giornali! Nel pronunciamento emerge come sussistano “irregolarità gravi” che portano ad una valutazione “sostanzialmente negativa in termini di sana gestione finanziaria e di mantenimento degli equilibri di bilancio”. Emerge inoltre come la gestione dei residui (i crediti del comune) porti ad una “distorta rappresentatività dei dati del consuntivo”  e che il nostro comune ha debiti per oltre il 120% rispetto alle entrate correnti. Con una metafora assai triste possiamo dire che San Giuliano Terme è come la Grecia!  

           Forse che il Sindaco in tutti questi anni non si è accorto della situazione dei conti del suo comune? Forse che le responsabilità sono imputabili solo agli uffici e all'ex assessore al Bilancio? Le cose stanno diversamente: il disastro “certificato” della Corte dei Conti è il naturale prodotto di anni e anni di malgoverno della sinistra, un governo cialtronesco che ha spremuto i cittadini con tasse pesantissime, che fa pagare il suo fallimento ai contribuenti. Ma adesso basta: è necessario istituire una commissione di indagine che faccia luce sugli ultimi bilanci e chieda l'audizione di tutti coloro che questi bilanci gli hanno firmati e controllati. Dagli uffici ai revisori dei conti, è necessario che all'interno dell'ente emergano quelle che sono le responsabilità politiche, dirigenziali e della struttura amministrativa. Vogliamo che sia controllato l'operato all'interno degli uffici: dei funzionari, dei dirigenti, del sindaco e di chi preposto al controllo. Chiediamo trasparenza! Non chiediamo una purga, ma vogliamo che chi si è assunto le responsabilità non sia anche colui che pensa di risolvere i problemi! Siamo stanchi di sentirci dire che la colpa è di Berlusconi o dello spread!   

          La situazione è molto grave, la voce che gira in comune è che ormai il dissesto finanziario arriverà a breve. Dopo il 2009 e il 2010, cosa ci aspetta il 2011 ed il suo consuntivo?  Di fronte a tutto questo è bene che il Sindaco si dimetta e faccia arrivare quanto prima il Commissario Prefettizio per permettere a lui di rimettere in sesto le finanze del comune: chi è responsabile dei danni si faccia da parte e permetta di lavorare chi ha le capacità per farlo. Come Popolo della Libertà chiediamo che il primo cittadino faccia un passo indietro. Ci colpisce l’assordante silenzio del Partito Democratico sia a livello comunale che provinciale: nessuna voce di sostegno si è levata a difesa di Panattoni. Pare che anche all’intero del gruppo comunale del PD stia aumentando l’insofferenza verso il Sindaco e le sue riunioni siano sempre più burrascose. Come mai il segretario Nocchi non difende pubblicamente il primo cittadino?  Forse il PD sta preparando un allontanamento soft dal Sindaco? Il Coordinamento Provinciale del Partito sta seguendo insieme al gruppo consiliare sangiulianese tutta la situazione del comune. Dopo il comune di Siena e la ASL di Massa, anche in provincia di Pisa la sinistra presenta il conto: quello che scricchiola è l'intero sistema di potere instaurato per decenni nella nostra regione. Un sistema di potere che è stato capace solo di accumulare debiti e spremere i cittadini.

            La prossima settimana, dopo la riunione della commissione Bilancio,  chiederemo a tutte le forze di opposizione di presentare una mozione di sfiducia al Sindaco: vedremo allora chi sta effettivamente dalla parte dei cittadini!

 

 

 


           Il Coordinatore  Provinciale       Il Responsabile provinciale  Enti Locali       Il Capogruppo Comunale                                    Silvia Silvestri

 

                                  Fabrizio Grossi                                    Giacomo Mannocci

 

   

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




12/6/2012 - 8:47

AUTORE:
Senza pancreatite al sicuro (per ora)

...nel groppone da chi morì sul lavoro e che in quel momento rappresentava il più grande dei partiti politici Italiani ed il maggior numero di iscritti ad un partito politico che in Europa non aveva eguali un milione e mezzo d'iscritti al Partito Comunista e..l'altro bisognò che le sue idee fasciste fossero tramutate in Movimento Sociale perchè il partito fascista fu messo fuori legge con legge Costituzionale.
bona.

12/6/2012 - 8:29

AUTORE:
Magilla e poi basta!

Io non capisco perchè non vuoi capire: io sto professando un mondo migliore in cui tutti si vada un pò più d'accordo ed uniti si cerchi un futuro meno cupo per le giovani generazioni . Tu continui con le tue tiritere che non portano a nulla e pertanto non intendo spendere un secondo in più del mio tempo a risponderti, pensala come vuoi e tanti auguri per la pancreatite epatica che prima o poi ti verrà, se continui così!
Un'ultima precisazione: quando Almirante firmò quel bando io non ero nato, ne prendo atto come testimonianza di un infelice momento storico, punto e basta. Il riferimento che ho fatto ai due politici era unicamente riferito alla loro idea della politica mentre erano rappresentanti eletti democraticamente dal popolo, seppur in due schieramenti ideologicamente distanti. Non si parlava di escort, di mutui pagati a loro insaputa, di ristrutturazioni misteriose, di corruzione dilagante: la gente si sentiva rappresentata, cosa che oggi non avviene più, e questo volevo dire, senza che ci fosse bisogno che tu portassi la discussione fuori tema. Di questo chiedo scusa ai lettori della Voce, fine delle trasmissioni.

11/6/2012 - 20:32

AUTORE:
Amico di tuo nonno di Enrico e dei compagni onesti

...cristo non sia morto dal sonno e non bisogna essere conterranei di chi scriveva le sacre scritture per crederci o meno.
Se tu quando Almirante firmò quel bando infame eri piccolino non cambia niente e rimane un fatto storico.

Mio figlio Francesco quando va al centro per l'impiego come tu dici trova il mondo che trova e cosa credi che con le tue chiacchiere sullo jogurt di aver risolto l'insoluto?

Totò Riina e quelilì hanno rovinato più di mezza Italia.
I nazifascisti la misero a ferro e fuoco la nostra italia.

Con questo ti dico che tuo nonno, Enrico Berlinguer e Roberto Benigni volevano e vogliono altra civiltà di chi firmò quel bando infame e senza gli Almirante ed i Riina puo darsi che a mio figlio non occorrese andare al centro per l'impiego, ma che lo chiamassero a lavorare subito dopo finita la scuola dell'obbligo come succede dove non ci sono stati Italiani contro Italiani e mafie al governo della nazione Italia.

11/6/2012 - 19:52

AUTORE:
Magilla

E allora caro amico di Enrico e di Roberto, ti dico quello che vuoi sentirti dire? Bene, durante il fascismo non ero ancora nato, il mio nonno socialista aveva però la schiena piena di cicatrici perchè era stato "stirato" dalle camicie nere e mi ricordo che gliele guardavo incuriosito quando faceva il bagno nella tinozza grande, dopo che l'avevamo fatto noi bambini (allora non si cambiava subito l'acqua, perchè si andava a prendere alla fontana). Solo quando ero grandicello i miei zii mi hanno spiegato che quel signore con i baffi raffigurato nella cornice sopra il "lettone" non era un santo, ma si chiamava Stalin ed era amico dello zio Aquila ( questo non era il suo vero nome, ma tutti lo chiamavano così perchè era il suo nome di battaglia da partigiano). Lo abbiamo recentemente accompagnato al cimitero e con noi c'erano molti labari dell'ANPI.
Il tuo paragone tra Benigni e Riina lo ritengo indegno di ogni commento, anche perchè uno calca le scene e l'altro è giustamente in galera.
Spero che tu che scrivi sia una persona anziana, poichè se fossi giovane avrei forti preoccupazioni sulle soluzioni concordate che vado professando. La tolleranza non è sicuramente il tuo forte, sei sicuramente rancoroso e poco propenso alle aperture nei confronti di chi non la pensa come te.
Per quanto mi riguarda, ci vuole ben altro per farmi sentire a disagio ed a Fiuggi c'ero anch'io, ma a fare le cure delle acque!

11/6/2012 - 18:39

AUTORE:
Amico di Enrico e di Roberto

Accumunare Enrico Berlinguer a Giorgio Almirante è come se io accumunassi il mio amico Roberto Benigni a Totò Riina.
Da cosa vengono accumunati queste due persone intelligentissime; dal fatto che non hanno fatto scuole superiori e basta.
Ma mentre il mio amico Roberto da quando nel/76 venne a Migliarino è arrivato a prendere quella statuetta prestigiosa, mentre l'altro ha ucciso e fatto uccidere tanta gente per arricchirsi forse più di Roberto

Il tuo chi ha dato a dato e chi ha preso ha preso è sintomo di profondo disagio ed anche il discepolo di Almirante se ha voluto sedere sulla terza poltrona dello Stato Italiano ed essere rappresentante della Repubblica Italina nata dalla Resistenza al fascismo ha dovuto passare da Fiuggi.

11/6/2012 - 17:29

AUTORE:
valerio ciacchini

...si da il caso che l'amico Alberto Cubeddu,viva e risieda in zona La Fontina,...
a me risulta che ancora ad oggi quella zona sia San Giuliano Terme. Però mi complimento per l'attenzione che hai verso il gossip, ora così tutti sapranno che Alberto forse ha la fidanzata a Gello.
Ma l' 11° comandamento,alias FCT , mai ?

Valerio Ciacchini

11/6/2012 - 14:53

AUTORE:
Magilla

Non posso entrare nel merito di una discussione che non mi appartiene, dovrei citare nomi di troppe persone, giornalisti, filosofi, sportivi, tutta gente che ha fatto quel che ha fatto per convinzione e credo politico.
Il vero problema è che si sta ostacolando il futuro dei nostri figli e nipoti mettendo sul loro cammino motivazioni che sono ormai storia passata, spinti da un'acredine che non ha più motivo di essere.
Che il compagno di Enrico Berlinguer, leader politico di rango della sinistra italiana, vada in un centro per l'impiego a raccontare cosa ha fatto Almirante 70 anni fa, sicuramente si renderà conto quanti giovani sono sensibili al problema e conoscono quel periodo storico italiano.
Se continuate a rendere "acido" l'ambiente che vi circonda, potrete diventare buoni produttori di yogurt, ma difficilmente riuscirete a vivere più in una società dove la famiglia, il lavoro, il rispetto per il prossimo restano i principi fondanti di un sereno vivere insieme.

11/6/2012 - 13:40

AUTORE:
Onofrio

Mi chiedo chi rappresenta il Pdl a san Giuliano? Difficile che sia credibile il Manocci che risiede a Pisa e mi sembri che frequenti San Giuliano solo in occasione dei consigli comunali. Stessa sistuazione per il Cubeddu ( a meno che non si possa equiparare ad un sangiulianese colui che ha la fidanzata a San Giuliano). Neanche il Grossi (vecchianese di provenienza) credo possa avere parola in capitolo. E forse neanche la segretaria provinciale Silvestri che magari si limita ad ascoltare ciò che le dicono. Ce ne sarebbe rimasto uno. Figlio del territorio e stimato da molti: il Benotto. ma il fatto che proprio lui stia zitto .....

11/6/2012 - 11:47

AUTORE:
Compagno di Enrico Berlinguer

PREFETTURA DI GROSSETO

UFFICIO DI P. S. IN PAGANICO

COMUNICATO




Si riproduce testo del manifesto lanciato agli sbandati a seguito del decreto del 10 Aprile.



"Alle ore 24 del 25 Maggio scade il termine stabilito per la presentazione ai posti militari e di Polizia Italiani e Tedeschi, degli sbandati ed appartenenti a bande.
Entro le ore 24 del 25 Maggio gli sbandati che si presenteranno isolatamente consegnando le armi di cui sono eventualmente in possesso non saranno sottoposti a procedimenti penali e nessuna sanzione sarà presa a loro carico secondo quanto è previsto dal decreto del 18 Aprile. I gruppi di sbandati qualunque ne sia il numero dovranno inviare presso i comandi militari di Polizia Italiani e Tedeschi un proprio incaricato per prendere accordi per la presentazione dell'intero gruppo e per la consegna delle armi. Anche gli appartenenti a questi gruppi non saranno sottoposti ad alcun processo penale e sanzioni. Gli sbandati e gli appartenenti alle bande dovranno presentarsi a tutti i posti militari e di Polizia Italiani e Germanici entro le ore 24 del 25 maggio.

Tutti coloro che non si saranno presentati saranno considerati fuori legge e passati per le armi mediante fucilazione nella schiena.
Vi preghiamo curare immediatamente affinché testo venga affisso in tutti i Comuni vostra Provincia."

p. il Ministro Mezzasoma - Capo Gabinetto


GIORGIO ALMIRANTE

Dalla Prefettura 17 Maggio 1944 - XXII

11/6/2012 - 9:05

AUTORE:
Tiziano Nizzoli

Finchè nella Voce verranno accettati i nicknames, cosa che tra l'altro non condivido, ciascuno di voi è autorizzato a pensare e scrivere quello che vuole, la cosa non mi tange, io rispondo solo di quello che firmo, il resto è paccottiglia celebrale. Ma siccome sono stato citato in causa, esprimo anche il mio punto di vista.
In un momento in cui a livello nazionale c'è un governo tecnico che cerca di rimediare in qualche modo agli errori fatti dalla politica, quando il mio Comune rischia il fallimento per scelte e politiche opinabili, invece di abbaiare alla Luna come mi pare qualcuno stia facendo, occorre reagire per il bene della comunità.
C'è in atto una rivolta popolare che viene da alcuni sottostimata e da altri cavalcata, eppure c'è ancora gente che identifica il reale pericolo in Mussolini, Stalin, Almirante ed altri fantasmi del passato, in questo do ragione a Magilla.
I pericoli al momento sono altri, occorre accantonare le diversità ideologiche e far fronte tutti insieme all'emergenza, accordandosi per un programma condiviso che ci porti fuori dal tunnel.
Di questo ne parlo con gli amici Barbuti, Luvisotti, Benotto, Sbrana e tanti altri che non mi metto ad elencare ma vi assicuro sono molti, ricevendo contributi di pensiero che molte volte trovo simili, altre volte meno.
Allora dico: se esistono dei punti condivisi, perchè non ne parliamo tutti insieme ed ammettiamo che si può essere d'accordo su qualcosa, anche se ideologicamente diversi?
Il fine ultimo deve sempre essere il benessere dei Cittadini e la salvaguardia del Territorio, ecco perchè questo è il nome dell'associazione che presiedo.
Visto che "datti pace" l'ha citata nel suo profondo, lungimirante ed acuto intervento, vi posso garantire che sul nostro progetto della Marina di S.Giuliano si sono espressi positivamente la quasi totalità dei consiglieri comunali interpellati, Sindaco e Vicesindaco in testa. E come questo argomento ce ne sono tanti altri che potrebbero essere condivisi, se non si mettessero di traverso quegli antagonismi ideologici precostituiti che fanno perdere di vista a molti le vere finalità della loro "missione".

11/6/2012 - 8:47

AUTORE:
elettorebenotto

Caro Gabriele, ti ho votato alle ultime elezioni ma se le cose stanno cosi non lo faro' piu' nemmeno coinvolto in questa iniziativa nemmeno una riga. solita arroganza di qualcuno?

10/6/2012 - 15:58

AUTORE:
Teodorico Del Ceschia

... che c'insegni a tutti. sai qual'è la differenza? Che un usa qui accumunà Almirante a Berlinguer. Qui Berlinguer è il nostro babbo e Almirante un fascista.

10/6/2012 - 15:11

AUTORE:
Datti Pace

Era uscito un pò dalla ribalta e ora eccolo di nuovo, questo Magilla mi puzza del salvatore della patria l'uomo della marina di S. Giuliano, il presidente di Cittadini e Territorio l'integerrimo il denucciatore, scusate se penso male

10/6/2012 - 11:20

AUTORE:
trextre

Ma il Benotto che fine ha fatto? E' sempre del PDL o l'hanno cassato?

10/6/2012 - 10:05

AUTORE:
Magilla

Destra, sinistra, maggioranze litigiose, opposizioni inesistenti, politiche clientelari, bilanci disastrosi, forti disagi sociali....ed ecco le immancabili battute, tese più che altro a distogliere l'attenzione dalle valutazioni sull'incapacità dei nostri governanti, che riesumano fantasmi del passato. Pur avendo una veneranda età, ai tempi dei balilla ero uno spermatozoo, mentre ricordo bene i politici come Almirante e Berlinguer, tanto per citarne due dalle antitetiche idee politiche. Guardatevi intorno nel panorama politico nazionale, vedete personaggi della loro levatura politica ed integrità morale?
Oggi si sguazza in scandali indicibili, in una corruzione dilagante con una giustizia che annaspa, la gioventù senza lavoro, le imprese al collasso, le banche al potere ed i grandi patrimoni che nessuno osa toccare, come i grandi privilegi e le grandi retribuzioni.
Cari Cittadini "rifondaroli" e non, lo capite o no che con le critiche di bassa lega non fate altro che incrementare il popolo dei "grillini"? Portate avanti solo proposte, scegliete solo persone di riprovata capacità ed onestà, indipendentemente dal loro colore, lasciate stare i fantasmi del passato, loro non rappresenteranno mai più un pericolo, almeno nella nostra Europa.

10/6/2012 - 0:29

AUTORE:
Teodorico Del Ceschia

A San Giuliano siamo sempre stati severi e chi sbaglia è criticato con durezza.
E i nostri li critichiamo da noi. E questo lo stiamo facendo.
Ma chi da piccino ha avuto passioni che risalgono ad Almirante o peggio ancora, può mettere l'anima in pace. Da queste parti non passerà.

10/6/2012 - 0:21

AUTORE:
Rifondarolo

Occhio amici mai con la destra vi ricordo cosa fecero col libro mai con loro qundi carissimi claudio e marco che stimo non confondetevi con i balilla

9/6/2012 - 22:43

AUTORE:
Elettore di Rifondazione

Tò gurda chi riappare il sig.Mannocci, quello che chiede sempre e poi sparisce; quello che abbaia e poi non morde.Anche questa volta arrivi secondo caro Mannocci noi di Rifondazione e Comunisti Italiani ci siamo già attivati.

9/6/2012 - 20:27

AUTORE:
Elettore del Partito Democratico

...grazie a loro fu "nominato" Assessore Provinciale poi..per nostra fortuna a preso altre strade e dove passa lui ora, la sconfitta è certa, vedasi le ultime elezioni vecchianesi e..il Sig. Massimo Carlo non mi sembra un eccelso analista politico se crede che Mannocci possa allearsi con noi compagni del Partito Democratico

9/6/2012 - 19:36

AUTORE:
Massimo Carlo

Consiglierei di stare un po più cauti nelle critiche al PD visto che a Roma state governando insieme e l'apertura di Bersani leggibile sui giornali di oggi verso il centro moderato getta le basi per un allenza tra voi e loro anche per il futuro. Con queste motivazioni meglio cambiare il titolo a questo pezzo sostituendo il ROSSO con un rosina bianchetto che non si addice alla situazione economico finanziaria del comune ma sgombra da possibili incomprensioni politiche.
I Comunisti e la sinistra (che del ROSSO fanno e faranno ancora il loro unico colore)son ben lontani da questi governi truffaldini e ammazzapopoli. Messi cosi vicini in fin dei conti vi differenzia una sola L