none_o


Dopo l'articolo incentrato sugli avvenimenti dell'inizio del 1800 e sugli adempimenti che Napoleone chiedeva al territorio della Comune di San Giuliano, in cui Vecchiano era stata inclusa da Pietro Leopoldo nel 1776, insieme con tutte le 31 Comunità della precedente Podesteria di Ripafratta, arriviamo ora alle vicende al tramonto dell'Impero napoleonico.Nel 1808 Vecchiano era stata separata, sempre dai francesi, dai Bagni di San Giuliano, dividendo le Comunità a destra e a sinistra del Serchio, ma la procedura fu molto ostacolata dall'amministrazione di San Giuliano. 

Ma il silenzio di un popolo …
A volte scrivere per .....
Stamattina per cause da stabilire c’è stato un incendio .....
. . . come tanti "noialtri autoctoni" a 4 (quattro) .....
Che bellezza il 2 giugno: 10. 000 auto a 10 euro/ cadauna .....
Di Mattia Feltrio
none_a
di Roberto Sbragia - Capogruppo Vecchiano Civica
none_a
Di U M (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Fabio Poli
none_a
Di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Libri.
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Ar vernàolo, a questa lingua antìa,
io provo a fanni ‘na radiografia.
Per noi pisani, tanto pe’ chiarì,
è la parlata ‘he si parla ‘vi
inventata .....
A me, come a tanti altri hanno rubato il vaso portafiori in bronzo al cimitero di Pontasserchio, è troppo abbandonato. Anche i defunti meritano rispetto .....
SAN GIULIANO TERME - Assessorato alla cultura
Settembre sangiulianese

10/9/2012 - 8:51

 
 
 
Il sindaco Panattoni e l'assessore alla cultura Martinelli hanno presentato ufficialmente il cartellone del settembre sangiulianese 2012.

A causa della crisi economica e delle ristrettezze finanziarie, quest'anno la tradizionale kermesse di fine estate della cittadina termale non avrà sede nella cava di nord-est e si svolgerà nella seconda metà del mese in diverse località del territorio, si svolgerà comunque grazie alla determinazione della giunta comunale.
"Non abbiamo voluto rinunciare - ha esordito il Sindaco - a questo appuntamento storico del nostro Comune, ma in un momento difficile per il nostro paese e senza un budget a disposizione, abbiamo dovuto ripensarlo e ricollocarlo in ambienti già allestiti per ospitare iniziative culturali. Quest'anno la cava di nord-est non farà da cornice ad alcun appuntamento, ma il settembre sangiulianese verrà fatto e manterrà un elevato profilo qualitativo ed un'offerta variegata e piuttosto ampia".
"Fondamentale - ha continuato l'assessore Martinelli - è la collaborazione che abbiamo trovato sul territorio e il contributo degli sponsor che hanno deciso di investire in cultura. In tempi di crisi economica e finanziaria, non dobbiamo infatti sottovalutare l'importanza del ruolo della cultura nell'aggregare i cittadini e nel favorirne la socialità attraverso momenti di riflessione e di elaborazione".
Il primo appuntamento è la consueta cena della legalità organizzata presso il ristorante "La Rota" di Madonna dell'Acqua da Unipol per il 13 settembre alle ore 20. Ospite della serata sarà Giovanni Impastato e il ricavato della cena verrà devoluto a Libera.

 Per informazioni e prenotazioni chiamare il n. 050.540540.


A chiudere la kermesse, il 4 ottobre, alle ore 18 alla Villa di Corliano, sarà la conferenza del rinomato prof. Salvatore Settis dal titolo: Niente Cultura! Niente futuro!
La maggior parte delle iniziative sarà organizzata dalle realtà associative locali (associazione Grazia Deledda; associazione Periphéria; associazione Crear è bello; Auser; ADSI; società pisana di danze storiche; edizioni ETS; Felici editore; associazione The thing; associazione Il Gabbiano; Comitato Pontasserchio; FISAR di Pisa) con il patrocinio del Comune stesso e altre saranno offerte dagli sponsor Unipol assicurazioni e centro Le Querciole.
Il programma del settembre prevede circa 20  iniziative tra cui presentazioni di libri, danze storiche, uno spettacolo teatrale sulla figura di Teresa Mattei, uno spettacolo di burattini, una rassegna cinematografica, la festa della lettura, la mostra dell'hobby dell'anziano e non, una iniziativa enoculturale.
Alla conferenza stampa è intervenuto il presidente dell'associazione dimore storiche italiane (ADSI) che ha presentato le attività della sua associazione e le quattro date dell'iniziativa denominata "Quadri di ballo dell'ottocento nelle ville del Lungomonte".

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri