none_o

Proseguendo la serie di articoli sulle vicende ( e leggende) del territorio, Agostino Agostini ci regala il resoconto immaginifico del serpente-alato, che abitava il castello dei Pagano da Vecchiano. Fu ucciso - secondo la leggenda - da Nino Orlandi nel 1109 nella selva palatina di Migliarino (oggi tenuta Salviati). Imbalsamato fu posto nel Duomo di Pisa ma ando' perduto nell'incendio del 1595. Una ulteriore riprova della grande ricchezza storica del nostro territorio.

Buongiorno a tutti, sono Costanza Modica, ho 17 anni, .....
Ammetto l'errore, ho solo visto il simbolo di presentazione, .....
. . . . Buonafede Alfonso, candidato sindaco di Firenze, .....
Cosa ci dicono le votazioni in Sardegna?

Calenda .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
none_a
Associazione ambientalista - LA CITTÀ ECOLOGICA APS
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Eccolo
Come una furia scatenata
è arrivato il vento
a riportare tormento
alle marine
Prima con le piogge
che hanno colpito
la montagna
con smottanento
frane .....
LA TARI è ARRIVATA E SALATA
MA IL KIT PER LA RACCOLTA NON ANCORA
SIAMO A MARZO.

COME MAI?
COSì NON VA BENE.
VECCHIANO
Due Consigli Comunali venerdì 14 settembre
Vedi OdG in PDF

10/9/2012 - 12:30

 
Due Consigli Comunali  venerdì 14 settembre

 

Vecchiano –

Ricomincia a pieno ritmo l’attività istituzionale del Comune di Vecchiano con un Consiglio Comunale aperto e uno in seduta ordinaria. Si tratta delle prime sedute dopo la pausa estiva.

 Venerdì 14 settembre alle 17.30 si terrà un Consiglio in seduta pubblica relativo al “Processo di riordino delle province ed il nuovo assetto delle autonomie locali”. Interverrà l’Onorevole Paolo Fontanelli.

 Molto intenso anche il programma del Consiglio Comunale in seduta ordinaria che si riunirà, sempre venerdì 14 settembre, alle 21.15. Molti i punti all’Ordine del giorno, tra i vari argomenti, ci sono: il riordino delle aziende di gestione del trasporto pubblico locale; la ratifica di una variazione al bilancio di previsione corrente e al bilancio pluriennale 2012/2014; una interpellanza presentata dal gruppo Tradizione e Futuro sull’estensione della raccolta differenziata tramite il porta a porta a Marina di Vecchiano.

 L’appuntamento è, dunque, per venerdì prossimo alle 17.30 ed alle 21.15, quando, nella Sala Consiliare di Via Barsuglia 209, si riunirà l’organo in seduta prima pubblica e, poi, ordinaria.

L’Ordine del Giorno delle sedute sarà pubblicato in versione integrale sul sito www.comune.vecchiano.pisa.it  nella sezione Notizie.

 

Ufficio Comunicazione



+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

15/9/2012 - 23:19

AUTORE:
Dylan Dog

Magari fosse er Pecusse! Lo sai vanta gente ci sarebbe a vende' e' ghiaccioli 'nSiberia 'nvece di sta' a rompe' 'oglioni 'nsulla Voce o a fa' le mozioni stupite ar Comune di Vecchiano per poi 'nvia' con la novella dello stento...
Ma durela durela poi ci 'ascate ner tramaglio!

15/9/2012 - 19:05

AUTORE:
Cronaca

una interpellanza presentata dal gruppo Tradizione e Futuro??????? ma decidetevi o date l'informazione o non la date. L'ordine del giorno è diverso da quel che comunica l'ufficio comunicazione. o cosa è il PCUS???

12/9/2012 - 21:34

AUTORE:
Alessio Niccolai

Marina di Pisa - dove di recente ho lavorato alla realizzazione di Marina Slow con Slow Food - somiglia più a un morto che cammina che ad un paradigma da imitare.
È caduca, crepuscolare e si avverte che l'unico reale interesse al momento da parte dell'Amministrazione è quello scempio al posto del quale dovrebbe sorgere il porto (cioè un altro scempio).
Quest'anno non mi è toccato muovermi (avrei scelto l'Occitania o l'Alto Adige), ma non ne faccio un dramma: sarà per la prossima volta e comunque a me piace viaggiare sul Berlingo grigio e con la mia famiglia, con tutto il bene che posso volere a Bruno.
Per il resto il mio modello nella gestione dei rifiuti è quello di cui sotto: non si devono produrre.
Se qualcuno proponesse per Marina di Vecchiano erogatori di acqua (pubblica) con la variante gassata a pochi centesimi, sarei sicuramente favorevole e senza cestini.
In Francia del Sud non si vedono cassonetti, eppure non si trova una cicca di sigaretta per chilometri: quindi di che stiamo parlando?
In tempi remoti avevo ponderato l'ipotesi, ma «Rifiuti-Zero» a partire proprio da Marina di Vecchiano sarebbe veramente il massimo!

12/9/2012 - 17:58

AUTORE:
Bruno Baglini Migliarino

...uno alle vorte c'ha d'andà anche mpopò nell'orto e..se te hai 'apito fischi per fiaschi, attrappoino è buio.. e poi tira vento... e poi.. chi voleva 'ntende ammodino ha 'nteso.
e 'nteso? poi...io sono io e te chi siei!?

Piesse,
di solito quando vado in Trentino, vado con la mia famiglia e non credo che "uno" che si firma Max così di primo acchito possa salire sulla mia autovettura, poi gia' per me è difficoltoso fare in una giornata il Sellaronda.
Ci sono discese del tipo Gran Risa e Saslong, poi ..c'è il Portavescovo e li caro Max se non sei un zinzinino pratio, ti ritrovi a caprioli come succede a tanti(me compreso)
Ora vedi, gia' che ci siamo; se tu dicevi: sono rtar di tale, un gocciolino scio, ma se unti 'onoscio, ome faccio a fatti fa'la nera del Ciampac? E se scii mellio di me e mi cai li, e se me la fai a spazzaneve e ti tronchi tutto?
Vedi se unci 'onosciamo, liè difficilerrino trovassi da-cordo.

Ora se vuoi seguire l'argomento che tu caro Max mi dici che son di parte etc ette ci.
Se riesco a trovare le foto tele ("tele" tuttattaccato) metto in un altra parte del giornale e poi se ti va di ragionare, si ragiona: però non è obbligatorio fare pippogallo su un argomento se non si hanno argomenti.
Modestamente da come scrivi ummi sembri un redivivo Niccolai:lui sa di che si tratta e tu se non lo sai..sallo!
bona

12/9/2012 - 15:30

AUTORE:
Max

capisco benissimo che tu sia di parte ma non ritengo che la cosa sia impossibile, basti guardare realtà ben vicine alle nostre come ad esempio Marina di Pisa o Tirrenia per capire che la raccolta è fattibile! o preferisci quell'obrobrio di rifiuti ai margini dei cassonetti?
Basta semplicemente che i vari titolari delle attività si adoperino alla raccolta dfferenziata non importa andare lontano bruno, basta la volontà.
Sai vorrei tanto anch'io andare in trentino ma sta crisi ci ha messo in ginocchio e speravo in un lavoro più stabile, più vicino ma IKEA non l'hanno fatta......magari da buon Comunista la prossima volta in trentino mi ci porti anche me!
Saluti

11/9/2012 - 22:52

AUTORE:
Alessio Niccolai

Adottiamo il protocollo «Rifiuti-Zero» promosso da Capannori: bene differenziare, ma bene anche chiudere le filiere dei rifiuti.
Consiglio tutti i lettori di dare un'occhiata.

PS
Quando si affermano cose come «i cittadini pagano anche per colpe di amministratori che si sono rimpinzati il portafogli», bisogna fare molta attenzione: questa è una teoria o una congettura che ha rilevanza penale.
Occorre un documentato impianto probatorio per poter affermare una cosa del genere: la «cattiva amministrazione» talvolta è un fatto soggettivo, talaltra dipende da scelte impopolari, talaltra ancora da scelte oggettivamente sbagliate.
Prima di divenire fatto soggettivo (come ad esempio «gestione privatistica della cosa pubblica» da parte di un amministratore - il reato più di moda in Italia) serve qualcosina di più che una sparata di così evidente natura populista.
La demagogia non ha mai aiutato l'uomo a sospingersi verso una sua evoluzione sociale o verso cambiamenti progressivi...

11/9/2012 - 22:18

AUTORE:
Marco

di girare non solo in Alto Adiege, ma sulle spiagge anche a noi vicine dove la raccolta è differenziata. Si vuol far le cose per bene o tanto per fare?Per riempire gli occhi agli ignoranti o per fare sul serio?

11/9/2012 - 18:25

AUTORE:
Luca

Visto che sono giovincello e pago la tassa per intero permetti che voglio un servizio soddisfacente! Il comune di Vecchiano è solo fumo nell'occhi. i cittadini pagano anche per colpe di amministratori che si sono rimpinzati il portafogli! potrei farti tanti esempi ma un giornalino on line come La Voce del Serchio non gradirebbe la cosa.......

11/9/2012 - 17:30

AUTORE:
Informato qb

Quando pagava "pantalone" la spesa per la raccolta della spazzatura che ora chiamiamo "tassa" era a carico 60/40 nostra e del governo centrale.
Ora invece è tutta a carico del cittadino e se i cittadini (nel loro complesso) non rispettano i parametri di riciclo della legge Ronchi, il comune verrebbe penalizzato con multe salate e chi credi che pagherebbe le multe? l'Assessore all'Ambiente ed il Sindaco? oppure tutti noi ed in misura uguale per i parsimoniosi nei rifiuti e/o chi tirava le biciclette nei cassonetti dell'organico e mai ha rotto le scatole (per rompere le scatole intendo togliere il nastrino isolante che tiene quadrata la scatola come fanno le commesse nei supermercati per compattare i cartoni).

11/9/2012 - 15:55

AUTORE:
Luca

Vedi ti sei già ridimenzionato..... BRAVO! PS: io uso l'oasi ecologica però pago sempre uguale ... ANZI!!!

11/9/2012 - 13:48

AUTORE:
Bruno Baglini Migliarino

Ben venga il dio cassonetto ma non come lo vediamo a Napoli (sempre aperto/traboccante/circondato da tonnellate di rifiuti indifferenziati ed incendiato dai soliti coglioni).

Bene invece i cassonetti interrati che vediamo nei maggiori centri di svago e di lavoro nelle cittadine del Trentino Alto Adige.
Sono una serie di "eleganti se vogliamo" nella parte emersa con tutte le spiegazioni possibili nelle diverse lingue più conosciute/frequenti e sono semplicemente dei grossi e larghi tubi circolari interrati fino a 4/5 metri dove gli addetti prelevano il pieno ed immettono nella profonda buca il vuoto, eppero!!! tutti hanno un lucchetto ed una scheda magnetica che pesa l'indifferenziata (l'altra è libera)e il bello è che con la scheda prepagata, non pagano come noi tuttuguale alla comunista con: (chiamiamola tassa annuale Geofor e simili)li chi più non differenzia più paga!
facile vero!? ma, Loro sono si Italiani uguale a noi ma..di trenta/quaranta anni più in avanti di noi e noi siamo "un gocciolino" più avanti del sud Italia.
Quindi l'attuale situazione del noioso porta a porta è una fase intermedia per arrivare di nuovo al (maiuscolo stavolta) DIO cassonetto; ermetico, sotto il controllo di noi tutti e liberatorio di tante noisità ma, bisognerà conquistarla la libertà che hanno gli Alto Atesini e&.
Ma con il tempo e con la paglia matureranno anche le sorbe.
Auguri di buona vita soave e pulita!

11/9/2012 - 9:57

AUTORE:
Luca

Togliendo i cassonetti non è che mi abbassano la tassa sulla spazzatura... ben venga il Dio cassonetto!

11/9/2012 - 0:15

AUTORE:
Bruno Baglini Migliarino

..una interpellanza presentata dal gruppo Tradizione e Futuro sull’estensione della raccolta differenziata tramite il porta a porta a Marina di Vecchiano.
:::::::::::::::::::::::::::::::
...ma non facciamoci del male.
Obbligare di punto in bianco i clienti di ristoranti/pizzerie a differenziare i loro rifiuti a tavola non credo che a breve sia possibile perchè manca l'abitudine a farlo come lo facciamo singolarmente nelle nostre case di Vecchiano/San Giuliano.
Sarei favorevole da subito a togliere i cassonetti incustoditi sia quei 6 sulla Via del Mare (sono solo per l'idifferenziata ed invogliano i soliti Pillaccheroni a portare il loro rifiuto indifferenziato in trasferta)
Sono favorevole al che: come ormai da anni vedo in Trentino quando vado in vacanza, che le grandi strutture alberghiere hanno un luogo dove differenziare i rifiuti e naturalmente a quel luogo riservato hanno accesso solo loro tramite serrature e non chi porta i rifiuti in trasferta come succede da noi sulla Via del Mare e sulla Via del Balipedio in mezzo ai parcheggi ed anche le 18 (diciotto) buche per l'indifferenziata messi nell'Orto dele Dune (rotonda sul mare) al tempo che non facevamo raccolta differenziata sono da chiudere immediatamente perchè fuori dalle leggi vigenti della raccolta differenziata, ed anche quei tubi affilati sulla nostra Spiaggia del Parco messi li perchè "uno" faccia 200/300 metri con il suo sacchetto di vuoti e lasci ad "un'altro" il compito ingrato di finire il lavoro con dispendio di tempo che poi gravano sul biglietto di sosta giornaliero.

10/9/2012 - 23:56

AUTORE:
Nuova di Paese

Secondo voi nel comune di Vecchiano la legge è uguale per tutti? secondo me NO!