none_o

Tornano i concerti Musikarte del Festival Musicale Internazionale Fanny Mendelssohn. Uno straordinario viaggio musicale, iniziato sette anni fa, un appuntamento ormai classico atteso con trepidazione da moltissimi appassionati. Artisti provenienti da 20 nazioni di tutto il mondo hanno portato la loro musica e il loro talento nelle dimore storiche del Lungomonte pisano, veri gioielli del nostro territorio, nei palazzi, nei teatri, nei musei della provincia di Pisa.

Invito alla partecipazione gratuita
none_a
ASBUC di:Vecchiano-Filettole-Nodica-Avane
none_a
La Redazione
none_a
Vecchiano
none_a
Non sta a me risolvere il caso, ci sono persone preposte. .....
Evisto? noi ci siamo chetati e te sei rimasto con il .....
Caro sig. Gio' la facevo migliore. E invece è solo .....
Hai ragione, sono un bischero a confondermi ancora .....
di David Barontini portavoce M5S di Cascina
none_a
Il nostro é un ordinamento garantista non giustizialista
none_a
“Magari che ci metta lo zampino il coronavirus…”
none_a
Umberto Mosso‎ #SEMPREAVANTI Pistoia e provincia.
none_a
di Renzo Moschini, ex parlamentare
none_a
di Giovanni Greco coordinatore CascinaOltre
none_a
Calci
none_a
Pisa
none_a
Il sito degli "ARTISTI PISANI SCOMPARSI" per una significativa memoria culturale
none_a
Come Steve McCurry e l'afghana dagli occhi verdi nel 2002
none_a
Torna il 16 febbraio l’anteprima del Consorzio Vino Chianti e del Consorzio Tutela Morellino di Scansano
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Pisa, 1 marzo
none_a
Pontasserchio, 16 dicembre
none_a
Pontasserchio 22-23 febbraio
none_a
Pisa, 22 febbraio
none_a
L'Associazione il retone-presenta
none_a
Molina di Quosa, 16 febbraio
none_a
Ernesto va alla guerra
none_a
Pontasserchio, 11 febbraio
none_a
Il pettirosso è in procinto di partire
mentre la mimosa comincia a fiorire.
Esitano i narcisi dal color del sole
più audaci si mostrano le odorose .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
di Renzo Moschini
none_a
Riserva del Chiarone
none_a
SR-domenica 26 gennaio
none_a
SAN GIULIANO TERME
Articolo di Stefano Barsanti, per precisazioni ed altro

18/9/2012 - 7:28

TITOLO: “Il coraggio è la prima delle qualità umane, perché è quella che garantisce le altre” Winston Churchill.
 
 
Dopo l’avvenuta pubblicazione su questo giornale web della nota da me redatta quale replica all’articolo dell’Amministratore Unico di GESTE srl, Sig. Alfio Coli, dopo la lettura dei commenti effettuati da vari lettori, ritengo opportuno fare talune precisazioni.
Tengo nuovamente a ribadire come lo scrivente sia abituato ad avere il coraggio di proporsi ed esporsi sempre in prima persona, ovvero a “metterci la faccia”, senza nascondersi dietro nomi inventati o dietro pseudonimi, usando sempre il proprio nome e cognome, perché, come scrisse Winston Churchill, “il coraggio è la prima delle qualità umane, perché è quella che garantisce le altre”.
Con altrettanta serenità posso riferire che stanno per essere inoltrate alle Autorità, anche giudiziarie, competenti, sulla base e sulla scorta dei dati in mio possesso e che mi sono stati forniti da GESTE srl stessa, esposti e denunce, al fine di poter ottenere, come lavoratore e come cittadino, chiarezza in ordine alle problematiche cui ci si è riferiti.
Da parte mia posso anche precisare di aver inviato mie personali lettere con le quali ho richiesto spiegazioni e chiarimenti sia al Sig. Sindaco del Comune di San Giuliano Terme, Paolo Panattoni, sia  allo stesso Amministratore di GESTE srl, Sig. Alfio Coli, ritenendo di dover coinvolgere anche il Partito di maggioranza, scrivendo quindi anche al Segretario del Partito Democratico di Pisa, Sig. Francesco Nocchi.
Ad oggi, non ho ricevuto alcun riscontro da nessuno dei suddetti!
È pur vero che ci sono state le ferie (per chi ha potuto farle senza avere altre preoccupazioni quale la ricerca, in questo momento, oltretutto, di un’altra occupazione....) per cui posso sperare che allorquando queste finiranno e costoro potranno riprendere il loro posto nei loro rispettivi “uffici”  faranno….chissà!
Devo altresì ancora una volta ribadire come lo scopo del mio intervento sia sempre stato unicamente quello di mettere al corrente i contribuenti di San Giuliano Terme e dintorni sulle modalità di gestione dei loro soldi, condividendo i dubbi di molti.
Non c’è mai stato nessun altro fine.
È stata questa la ragione per cui ho chiesto che l’Amministratore di GESTE srl Sig. Alfio Coli facesse chiarezza e trasparenza.
Si parla tanto di disoccupazione giovanile e di quella di persone di media età e questa carica, tanto per dare il buon esempio, è ricoperta da un pensionato.
L’Amministratore, infatti, nell’articolo dal titolo “Informativa a consuntivo dell’Amministratore unico della cucina centralizzata”, riepilogava il percorso di creazione della cucina centralizzata e sosteneva che la sua realizzazione aveva richiesto un investimento di 500 mila euro.
Ho ritenuto, pertanto, fornire anch’io il mio punto di vista, sulla base, RIPETO, dei dati che ho ricevuto da GESTE srl, considerando anche che il capannone in cui si trova la cucina centralizzata di cui ci si riferisce non è stato acquistato, ma affittato da GESTE srl.
Spesso ho incontrato ed incontro tuttora amici ed abitanti e non del Comune di San Giuliano Terme e sono molte le persone che riconoscono e concordano sulla “discutibile” gestione del Comune di San Giuliano e di GESTE srl, ma pochi hanno la voglia o il coraggio di parlarne.
Io ho cercato, da lavoratore GESTE srl, di sanare alcune situazioni, di lavorare seriamente e di far risparmiare l’Azienda, mantenendo un buon livello del servizio fornito, chiaramente con i mezzi che avevo a disposizione.
Da SILURATO GESTE srl, invece, ho scelto di fare luce, desideroso di ricevere anche chiarezza  su questa Azienda.
Mi sarei aspettato che il Sig. Coli, e non solo lui, rispondesse e fornisse chiarimenti sulla sua gestione in modo da non lasciare nel dubbio, e nel sospetto, onesti lavoratori e cittadini.
Infine: se qualcuno è interessato a chiudere le “caste” e a mettere fine ai privilegi derivanti dalla copertura di certi tipi di cariche, che in taluni casi ha permesso di “sistemare” figlie e parenti più o meno stretti a discapito dei pochi che della loro ideologia non ne hanno fatto un mezzo per avere vantaggi personali, si facciano sentire, senza avere paura delle conseguenze.
Se altri, come me, hanno subito delle ingiustizie e sono stufi di certi soprusi, si facciano avanti. Avere paura della propria onestà per timore di ritorsioni è ingannare sé stessi, le proprie famiglie e i propri figli.
Paure e rimorsi lasciamoli a coloro che hanno scheletri nascosti nell’armadio e che gli impediscono perfino di guardarsi allo specchio.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




22/9/2012 - 16:06

AUTORE:
cittadino SGT

ben detto Damiana, concordo in tutto, pur conoscendo poco il Sig Stefano Barsanti.
A tutto quanto detto devo solo aggiungere che ancora non abbiamo visto tutto; la geste è stata uno strumento di potere politico, adesso ha fatto il suo tempo, chissà se arriverà al prossimo anno, visto che ogni giorno ne viene smantellata una porzione, senza offrire alcuna garanzia a chi vi lavora ...così vanno le cose pubbliche........

22/9/2012 - 10:52

AUTORE:
damiana

Chi come me ha avuto la possibilità di conoscere sia per lavoro ma anche in altre occasioni il Signor Barsanti, ritiene lo stesso, persona con capacità lavorative e gestionali idonee e altamente professionali, con doti umane e personali di chiarezza e coraggio. Se discuti con lui sai chi hai davanti e sai anche come la pensa... purtroppo oggi siamo abituati a parlare con voltagabbana, con affaristi, con lecchini e quant'altro di più spregevole possa racchiudersi nell'individuo e nell'ego di noi umani.
Quindi un plauso alla esposizione in prima persona di Barsanti, che per lo meno il tale occasione ha dimostrato di avere "fegato" e di essere uomo "tutto d'un pezzo" . Cosa diversa mi sembra di capire siano gli interlocutori richiamati nell'articolo, che tacciano facendo finta di nulla di fronte a palesi e legittime domande che gli vengono poste.
Mi creda Barsanti, chi come me ha visto passare tanta acqua sotto i ponti, si è resa conto del degrado della società attuale, dove i principi basati sull'egoismo, sull'interesse personale e degli amici, prevalgono su quei valori nei quali lei ancora oggi crede e porta avanti come un portabandiera ed un Don Chisciotte bello ed oserei dire quasi eroico in un pantano colmo di uomini ed "ominicchi" che si avvalgono di un rumoroso silenzio, preferendolo ad un confronto chiaro e proficuo nel rispetto dei cittadino -utente....
Registro anche le affermazioni dette dai lettori: terreni che diventano edificabili, consulenze discretamente retribuite, favoritismi per parenti ed amici, ecc. La riflessione amara è la solita: così è l'Italia e così deve andare... fino a quando?
Damiana

20/9/2012 - 0:04

AUTORE:
mario

Mi sorge un dubbio :Tutte queste (definiamole )elargizioni a cui fa riferimento il sig.Ciacchini non saranno mica il frutto di passati pentimementi e rientri ?

19/9/2012 - 18:00

AUTORE:
Napolitano Francesco

Ma allora la famosa associazione "The thing" sarebbe "opera" del figlio del Baroncini Claudio?

19/9/2012 - 11:24

AUTORE:
Marco

Cosa grave sarebbe caro Consigliere Baroncini,
Ma il segretario del Pd non dice nulla? Certo se cio' che dice pippo e' vero.

19/9/2012 - 10:06

AUTORE:
Pippo

Che ad un attuale cosigliere comunale certo Vanni Mauro ex dipentente GESTE gli sono stati affidati a pagamento circa Euro 25.000,00 per consulenze.
Tutto in famiglia come il chiosco a Pontasserchio dato ad un figlio di un Consigliere Comunale e Presidente Agrifiera un certo Baroncini Claudio

18/9/2012 - 22:20

AUTORE:
Marco

Considerazioni su geste

Facchini direttore generale compenso € 42000
Facchini fa anche una parte o tutta non lo so, di amministrazione e attraverso il suo studio, o peggio lui direttamente fa fattura per altri € 18000
Coli come amministratore unico € 18000
Ora in un intervista a Coli, si dice che la sua gestione, ha portato il comune ad un risparmio di alcune centinaia di migliaia di euro.
Ma allora prima domanda, Facchini cosa lo paghiamo a fare ?
Seconda domanda, ma lei vada dal magistrato se pensa che esistano illeciti ?
Se come dice sono stati sistemati parenti, amici figli e figlie, faccia i loro nomi?
Vede geste e' stato un parto di tutta una giunta, da rifondazione,ai comunisti italiani,al pd ecc, il comune era messo male, i precari amici facevano pressioni, i raccomandati premevano per essere inseriti in comune ,come faceva a nascere sana e competitiva una societa' con queste premesse ?


(dati da geste al 2010) i dati sulle consulente si fermano ad agosto 2011,

18/9/2012 - 9:51

AUTORE:
PIPPO

Condivido e Ti ricordo che al proprietario del capannone dove Geste ha la cucina centralizzata
il Comune ha fatto diventare i terreni adiacenti edificabili con la possibilità di fare altri capannoni.
La sfacciattaggine di questo signore è che oltre ad arricchirsi con il terreno edificabile ha preteso l'affitto dal Comune.