none_o

 

 

Una chiacchierata con Gabriele Santoni. Martedì 29 settembre, alle ore 17, l’Associazione dà appuntamento all’ex asilo di Molina di Quosa, per discutere di nuove povertà, con interventi di Maurizio Iacono, Armando Zappolini, Emanuele Morelli e Francesco Corucci, coordina Francesco Bondielli.

Settembre, tempo di passeggiate.
none_a
#NotiziedalComune #EstateVecchianeseInsiemeaDistanza
none_a
AVVISO
none_a
vivi solo il presente dei tuoi interventi sulla VdS, .....
Quando io da buon soldatino ed iscritto al partito .....
Leggo ora di questa polemica su Bersani e dico la mia. .....
I noti problemi legati al coronavirus hanno acceso .....
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
SPECIALE FINALMENTE DOMENICA!
none_a
Casa Nannipieri Arte
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Associazione culturale "Nati per scrivere"
none_a
Villa di Corliano, 4-10 ottobre
none_a
Corso di Scrittura Creativa
none_a
Pisa, 3 ottobre
none_a
Villa di Corliano, 4 ottobre
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Molina di Quosa, 29 settembre
none_a
Molina di Quosa, 25 settembre
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
PISA
Nasce il Presidio Giovanile di Libera “Giancarlo Siani”

12/11/2012 - 13:29

Nasce a Pisa, con l’intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e nella promozione dei principi di Legalità e Giustizia, il Presidio Giovanile di Libera intitolato alla memoria di Giancarlo Siani, il giovane giornalista napoletano de Il Mattino, assassinato dalla camorra a soli 26 anni per le sue inchieste sulle connivenze tra la criminalità organizzata e la politica locale, nella gestione degli appalti per la ricostruzione dopo il terremoto del 1980.
 
La presentazione ufficiale del Presidio avrà luogo lunedì 12 Novembre alle ore 18.30 presso il Cinema Arsenale, che ha messo a disposizione i propri spazi in vicolo Scaramucci n.4. Avverrà alla presenza dei referenti regionale e provinciale di Libera e con la partecipazione straordinaria del giornalista Riccardo Orioles, già fondatore de I Siciliani insieme a Pippo Fava (altro giornalista ucciso da Cosa Nostra) ed esempio di strenuo impegno di contrasto alle mafie e alla corruzione. Da Napoli, non potendo presenziare per motivi di lavoro, farà pervenire un suo messaggio augurale Paolo Siani, fratello di Giancarlo.
 
Al termine di questo momento di incontro, un aperitivo con i prodotti di Libera Terra, provenienti dalle terre confiscate alle mafie, introdurrà alle 20.30 la proiezione del film “Fortapàsc”, che il regista Marco Risi ha dedicato nel 2009 alla figura di Giancarlo Siani per ricostruire le vicende che portarono alla sua uccisione.
 
Il Presidio Giovanile di Libera “Giancarlo Siani” si propone di avere uno sguardo attento ai rischi di infiltrazioni mafiose, illegalità e malaffare presenti sul territorio, utilizzando gli strumenti dell'analisi, dell'inchiesta giornalistica e della denuncia pubblica.
Il Presidio nasce infatti con l'intento di costituire una redazione di giovani militanti che, nell’ambito del territorio provinciale, si occupi di appalti, usura, racket, gioco d’azzardo patologico... con l’ambizioso obiettivo di fare una informazione che scuota le coscienze e tenga alta la memoria di uomini come Giancarlo Siani.
 
Dopo Riccardo Orioles, diversi giornalisti come Santo Della Volpe, Attilio Bolzoni, Carlo Lucarelli ed altri hanno già dato la loro disponibilità per sostenere nei prossimi mesi il percorso di formazione che questo gruppo di ragazzi ha deciso di intraprendere. Un percorso che fin dal primo appuntamento di lunedì 12 si caratterizza per essere aperto a tutta la cittadinanza, con un invito particolare a quel grande bacino di intelligenze e sensibilità che è costituito dagli studenti universitari presenti in città.



Fonte: LIBERA - Coordinamento Provinciale di Pisa
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: