none_o

Ho assistito ad una interessante conversazione riguardo al problema della manifestazione novax del 20 giugno scorso. Qualche offesa è passata, qualche frase di troppo a mio giudizio è scappata ma certo è difficile esimersi dal classificare e definire una tale sconsiderata presa di posizione. L’articolo di giornale che riporta il fatto va giù duro e titola “La vittoria degli imbecilli: il 41% degli italiani non vuole vaccinarsi contro il Covid 19”.

Landini sono circa 10 anni che lo propone, sul modello .....
. . . come da proposta renziana:
l'elezione di un .....
. . . . . con i suoi riferimenti verso Berlinguer .....
Sono stati fatti tanti studi e molti convegni sulle .....
Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Di Guido Solvestri
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso..
di Valdo Mori
none_a
Convention Bureau di Firenze
none_a
Molina di Quosa, 11 luglio
none_a
Tirrenia, 12 luglio
none_a
Maigret sulle Mura
none_a
Tirrenia
none_a
Pisa, 9 luglio
none_a
Pontasserchio, 10 luglio
none_a
Molina di Quosa, 11 luglio
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
camp estivi
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
PISA: Aula Magna della "Scuola Superiore Sant’Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento"
Incontro dibattito sul nuovo "Codice antimafia"

14/11/2012 - 16:38

 

Incontro dibattito sul nuovo "Codice antimafia"

 

L’Aula Magna della "Scuola Superiore Sant’Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento" ha fatto da degna cornice al convegno sul nuovo "Codice Antimafia", organizzato dalla Prefettura di Pisa, che ha visto alternarsi nei diversi interventi, esperti, studiosi ed appassionati della materia.

Hanno preceduto i lavori, iniziati intorno alle ore 9, i saluti e i contributi dal Prefetto Francesco Tagliente, dal Sindaco di Pisa Marco Filippeschi, dall’Assessore della Regione Toscana Gianni Salvadori e dal Presidente della Provincia Andrea Pieroni. Hanno, poi, preso la parola i vertici Regionali della Guardia di Finanza Generale Giuseppe Vicanolo e dei Carabinieri Franco Mosca. Il ruolo di moderatore è stato brillantemente svolto dal direttore del quotidiano "La Nazione", Gabriele Cané.

Nell’intervento introduttivo, il Prefetto ha evidenziato l’importanza dell’iniziativa volta a diffondere la puntuale conoscenza degli strumenti antimafia previsti dall’ordinamento, in particolar modo tra coloro che sono chiamati ad applicarli.

"Le Prefetture – ha affermato Tagliente – grazie alla loro capacità di fare rete sul territorio, svolgono un ruolo centrale nell’attività di promozione della legalità e della trasparenza amministrativa.

Nella consapevolezza dell’importanza di tale funzione – ha aggiunto il Prefetto – si è deciso di organizzare questa giornata tematica, formativa-informativa, poiché, come evidenziato dal Ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri, la guerra alle mafie non deve essere fatta solo di buone norme e buone prassi investigative ed operative, ma anche di comunanza di saperi, di sentimenti e di valori".

Il programma del convegno è stato strutturato in modo da approfondire tutti gli aspetti più significativi ed attuali del Codice antimafia.

Un contributo rilevante ed altamente qualificato è stato reso dall’intervento del Direttore dell’Ufficio per gli Affari legislativi e le Relazioni parlamentari del Ministero dell’Interno, Prefetto Bruno Frattasi, uno dei massimi esperti del settore della legislazione antimafia.

Il prof. Alberto Gargani, ordinario di Diritto Penale presso l’Università di Pisa, ha invece fornito uno "sguardo d’insieme sul Codice Antimafia" sotto il profilo scientifico ed accademico.

Particolarmente interessanti, per l’alto contenuto scientifico e di esperienza professionale, sono stati gli interventi del Procuratore Distrettuale Antimafia di Firenze, Giuseppe Quattrocchi, che si è soffermato sulle "Misure di prevenzione e realtà Toscana" e quello del Presidente del Tribunale di

Pisa, Salvatore Laganà, che ha illustrato "La confisca di Prevenzione e le altre forme di confisca alla luce del nuovo Codice Antimafia".

A seguire, le relazioni del Dirigente della Divisione Anticrimine della Questura di Pisa Maria Carmela Santoro, che ha parlato delle "Misure di prevenzione applicate e proposte dal Questore" e dei Viceprefetti del Ministero dell’Interno Giovanni Migliorelli e Stefano Gambacurta, soffermatisi rispettivamente sulle "Misure di prevenzione applicate dall’Autorità giudiziaria" e sulle "Attività informative nella lotta alla criminalità organizzata e la certificazione antimafia".

I lavori si sono conclusi alla presenza del Presidente della Scuola Superiore Sant’Anna Giuliano Amato e del Sottosegretario di Stato Giovanni Ferrara – già Capo della Procura della Repubblica di Roma – intervenuto in rappresentanza del Ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri, impossibilitata ad essere presente a causa di un sopravvenuto impegno Governativo ad Algeri per il Vertice Italo - Algerino.

Pisa, 14 novembre 2012

 

Fonte: Prefettura di Pisa - Ufficio Stampa
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: