none_o

Se la guerra si dovesse decidere in televisione probabilmente sarebbe una guerra infinita, stante le diverse e spesso divergenti opinioni. Su tutto, sulle cause, le strategie, le soluzioni. Ma ogni opinione è di per sé, per definizione, rispettabile, se non presa per interesse personale o strategia politica. Ognuno ha il diritto costituzionale di esprimere la sua evitando sempre di offendere gli altri.

La saluto affettuosamente senza improperi…non mi .....
. . . . . . . . . . . . . . . tu sia indottrinato .....
. . . . trovatene uno bono, ne hai immensamente bisogno. .....
Apprezzo l’impegno, ma il risultato è scarso, .....


Quando la poesia chiama bisogna rispondere.

(di Nadia Chiaverini)


Credo che nascondere o modificare il proprio corpo che invecchia, faccia parte di un agire - imparato - che non vuole farci accedere con agio alla saggezza dell'invecchiamento.


Quando ero bambina aspettavo con entusiasmo la seconda domenica di maggio perché era la festa della mamma e coincideva con quella del paese di Migliarino dove vivevo con la mia famiglia.

di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Giovanni Frullano eletto segretario all’unanimità
none_a
Sinistra Civica Ecologista–Sinistra Italiana–Europa Verde Verdi
none_a
L'opinione di LILLY CAMOLESE
none_a
dal web (a cura di BB, red VdS)
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
MIgliarino-Vecchiano calcio
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Sentirsi come zolla di terra appena arata e accogliere i semi portati dal vento per sperare sempre in nuove messi.
Ho apprezzato moltissimo che qualcuno abbia sentito il bisogno di far conoscere la scritta di un probabile spacciatore-tossicodipendente poeta presso la .....
PISA: Aula Magna della "Scuola Superiore Sant’Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento"
Incontro dibattito sul nuovo "Codice antimafia"

14/11/2012 - 16:38

 

Incontro dibattito sul nuovo "Codice antimafia"

 

L’Aula Magna della "Scuola Superiore Sant’Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento" ha fatto da degna cornice al convegno sul nuovo "Codice Antimafia", organizzato dalla Prefettura di Pisa, che ha visto alternarsi nei diversi interventi, esperti, studiosi ed appassionati della materia.

Hanno preceduto i lavori, iniziati intorno alle ore 9, i saluti e i contributi dal Prefetto Francesco Tagliente, dal Sindaco di Pisa Marco Filippeschi, dall’Assessore della Regione Toscana Gianni Salvadori e dal Presidente della Provincia Andrea Pieroni. Hanno, poi, preso la parola i vertici Regionali della Guardia di Finanza Generale Giuseppe Vicanolo e dei Carabinieri Franco Mosca. Il ruolo di moderatore è stato brillantemente svolto dal direttore del quotidiano "La Nazione", Gabriele Cané.

Nell’intervento introduttivo, il Prefetto ha evidenziato l’importanza dell’iniziativa volta a diffondere la puntuale conoscenza degli strumenti antimafia previsti dall’ordinamento, in particolar modo tra coloro che sono chiamati ad applicarli.

"Le Prefetture – ha affermato Tagliente – grazie alla loro capacità di fare rete sul territorio, svolgono un ruolo centrale nell’attività di promozione della legalità e della trasparenza amministrativa.

Nella consapevolezza dell’importanza di tale funzione – ha aggiunto il Prefetto – si è deciso di organizzare questa giornata tematica, formativa-informativa, poiché, come evidenziato dal Ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri, la guerra alle mafie non deve essere fatta solo di buone norme e buone prassi investigative ed operative, ma anche di comunanza di saperi, di sentimenti e di valori".

Il programma del convegno è stato strutturato in modo da approfondire tutti gli aspetti più significativi ed attuali del Codice antimafia.

Un contributo rilevante ed altamente qualificato è stato reso dall’intervento del Direttore dell’Ufficio per gli Affari legislativi e le Relazioni parlamentari del Ministero dell’Interno, Prefetto Bruno Frattasi, uno dei massimi esperti del settore della legislazione antimafia.

Il prof. Alberto Gargani, ordinario di Diritto Penale presso l’Università di Pisa, ha invece fornito uno "sguardo d’insieme sul Codice Antimafia" sotto il profilo scientifico ed accademico.

Particolarmente interessanti, per l’alto contenuto scientifico e di esperienza professionale, sono stati gli interventi del Procuratore Distrettuale Antimafia di Firenze, Giuseppe Quattrocchi, che si è soffermato sulle "Misure di prevenzione e realtà Toscana" e quello del Presidente del Tribunale di

Pisa, Salvatore Laganà, che ha illustrato "La confisca di Prevenzione e le altre forme di confisca alla luce del nuovo Codice Antimafia".

A seguire, le relazioni del Dirigente della Divisione Anticrimine della Questura di Pisa Maria Carmela Santoro, che ha parlato delle "Misure di prevenzione applicate e proposte dal Questore" e dei Viceprefetti del Ministero dell’Interno Giovanni Migliorelli e Stefano Gambacurta, soffermatisi rispettivamente sulle "Misure di prevenzione applicate dall’Autorità giudiziaria" e sulle "Attività informative nella lotta alla criminalità organizzata e la certificazione antimafia".

I lavori si sono conclusi alla presenza del Presidente della Scuola Superiore Sant’Anna Giuliano Amato e del Sottosegretario di Stato Giovanni Ferrara – già Capo della Procura della Repubblica di Roma – intervenuto in rappresentanza del Ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri, impossibilitata ad essere presente a causa di un sopravvenuto impegno Governativo ad Algeri per il Vertice Italo - Algerino.

Pisa, 14 novembre 2012

 

Fonte: Prefettura di Pisa - Ufficio Stampa
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri