none_o

Ar Campo Sportivo (Partita accanita) 

 

 - Tonfani 'n pedata alla galetta!...

a me un me lo faresti sa!... pioppino.

Nato d'un cane, na fatto anco gambetta,…

lassa 'r pallone, rivogani un golino.

- O l'arbitro un lo vede?... fa trinchetta...…o mallegato, venduto, burattino...però ti becco doppo 'n bricichetta...ti sganghero, ti stronco, ti spicino...

P.A. (sezione di Migliarino).
none_a
La forza della storia, la visione del futuro
none_a
A.S.B.U.C. di Migliarino
none_a
Piazza Garibaldi-Vecchiano
none_a
. . . . al di là di una decina scarsa di persone normali, .....
. . . mi ha telefonato or ora da Amsterdam, dicendomi .....
Aspettiamo von ansia che RENZI Matteo confermi la sua .....
Credo sia vergognoso che solo due esponenti della lega .....
di Giuseppe Pierozzi
none_a
Racconto breve di: Giuseppe Pierozzi
none_a
RITROVATO A PISA L'ARON PIU' ANTICO DELLA TOSCANA
none_a
Libri ed altro.
none_a
Pisa, 13 dicembre
none_a
Pisa, 7 dicembre
none_a
Pappiana, 13 dicembre
none_a
Pisa, 4 dicembre
none_a
Giovedì 5 dicembre alle ore 21.00
none_a
di Stelya Biagiotti
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Pontasserchio, 7 dicembre
none_a
SECONDA CATEGORIA.
none_a
Il CONI nazionale conferisce
none_a
Il punto di vista di Marlo Puccetti
none_a
Polisportiva Sangiulianese
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Alla cassa di un supermercato una signora anziana sceglie un sacchetto di plastica per metterci i suoi acquisti.
La cassiera le rimprovera di non adeguarsi .....
none_o
Progetto per un nuovo modello di informazione con il portale La Voce del Serchio

26/11/2012 - 10:53

Progetto per un nuovo modello di informazione con il portale La Voce del Serchio per enti e associazioni
 Il portale La Voce del Serchio è gestito in collaborazione con l'associazione culturale senza fini di lucro denominata Associazione La Voce del Serchio, con sede a Migliarino, via dei Pini 85, che ha tra i suoi obiettivi quello di facilitare l'accesso all'informazione on line a enti ed associazioni, mettendo a disposizione un servizio professionale a costi molto accessibili, soprattutto tramite internet. 
Gli obiettivi che ci proponiamo sono principalmente due:
 
1) Contribuire alla diffusione corretta della notizie, soprattutto quelle che riguardano le piccole comunità,  che difficilmente trovano spazio sui grandi organi di informazione.
 
2) Favorire la partecipazione dei cittadini alle scelte di carattere pubblico.  Per cercare di raggiungere questi scopi abbiamo scelto internet: perchè l'informazione on line sta prendendo sempre più spazio nel mondo della comunicazione, perchè le informazioni in un prossimo futuro sono destinate a transitare tutte sui quotidiani on line, perchè è un tipo di comunicazione usata da giovani (i lettori di domani), e quindi è quella destinata a diventare prevalente entro breve tempo..
La comunicazione 
 
Per comunicare con i cittadini, gli enti e le associazioni si rivolgono quasi sempre ai quotidiani cartacei che però hanno poco spazio a disposizione.
E così neppure i Comuni più grandi, pur avendo propri uffici stampa,  non sempre riescono a farsi pubblicare tutto il materiale prodotto. I Comuni più piccoli (e di solito anche le Associazioni), non potendo dotarsi di uffici stampa, utilizzano i propri siti on line, che però sono visitati da numero molto esiguo di persone. Infatti, anche se l'accesso alla rete è semplice e poco costoso, non è semplice allo steso modo, realizzare un prodotto di qualità, in grado di farsi leggere e catturare il lettore. Il punto è proprio questo. Per assurdo molti creano un portale per comunicare con il mondo e poi scoprono che, in realtà comunicano solo con le persone già conosciute, perchè i visitatori sono pochissimi.
Nuovo modello di informazione.
 
Ecco, il portale La Voce del Serchio è nato con lo scopo di venire incontro a queste esigenze, e con l'obiettivo di fare informazione in modo nuovo. Anche se si presenta con la veste grafica di un quotidiano, in realtà non è un vero e proprio giornale nel senso tradizionale del termine. E cioè non esiste una grande redazione che produce tutte le notizie.
Molte notizie  vengono prodotte dagli stessi utenti-lettori, e così il  giornale nasce dalla collaborazione di più soggetti (redattori, collaboratori, associazioni, enti, Comuni) che fanno parte di una specie di grande redazione allargata distribuita su tutto il territorio.
 
A tutti coloro che partecipano a questo progetto viene fornita una password personale che consente di inserire le notizie in modo diretto, senza passare in modo preventivo dalla redazione, che si limiterà a fare un controllo a posteriori. Più che un giornale si tratta dunque di una specie di piattaforma condivisa.
 Piazza on line.
 
L'obiettivo è realizzare uno strumento di crescita collettiva a disposizione degli enti e delle associazioni, ma anche dei cittadini, perchè il portale consente ai lettori di esprimere le loro opinioni sia mediante uno specifico spazio dedicato alle opinioni, sia attraverso la possibilità di commentare ogni notizia.
Le opinioni e i commenti sono ovviamente prima filtrati dalla redazione. Si forma così una specie piazza permanente, aperta a tutti in qualsiasi ora del giorno e della notte.
La forza di questo meccanismo - già sperimentato con successo da diversi anni - sta nel fatto che tutte le notizie di enti e associazioni, tutte insieme, riescono a suscitare interesse, cosa che invece non sono in grado di fare se prese singolarmente.
Ciascun ente ottiene la massima visibilità con il minimo sforzo. 
Questo strumento consente inoltre agli enti e alle associazioni di mantenere tra di loro un permanente collegamento in rete.
Come funziona il giornale?
 
 Per riassumere, la realizzazione del giornale avviene in questo modo. All'ente o associazione viene fornita una password personalizzata (o anche più password) con la quale può accedere liberamente alle varie sezioni del portale.
Con questa password si possono inserire foto, video, notizie, fare link, senza alcun limite, e si possono correggere o cancellare in qualsiasi momento (ovviamente solo le notizie inserite con questa stessa password).
Le notizie si succedono in base a un ordine temporale e cioè l'ultima inserita va in testa.
La redazione integra queste informazioni con altre notizie di carattere generale.
Le notizie inserite dall'ente o associazione finiscono in due spazi contemporaneamente: la prima pagina e la pagina della cronaca locale.
Abbonamento
 
 Il servizio ha ovviamente un costo, però infinitamente più basso rispetto a quanto potrebbe costare (a prescindere dai risultati e cioè dal numero dei visitatori) se ciascun ente o associazione volesse organizzare un proprio notiziario.
L'accesso al servizio avviene attraverso la sottoscrizione di una specie di abbonamento annuale, che può essere rescisso in qualsiasi momento, e che ha un costo pressochè simbolico.
L'abbonamento può essere fatto anche di sei mesi per prova.
  A noi interessa un'adesione convinta e partecipe al progetto. Lo scopo dell'abbonamento è proprio questo, fare in modo che gli enti e le associazioni abbiano interesse a inserire più notizie possibili (quante più notizie inseriscono, meno spendono). Il costo dell'abbonamento è di 200 euro più iva (totale242 euro). Sarà emessa regolare fattura.
La Voce del Serchio  
per contatti : lavocedelserchio@yhoo.it 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: