none_o

Dopo tanta guerra che ci circonda, dopo tanti articoli e commenti un po’ di sana riflessione. Lo spunto è banale, un nero in una strada che si affanna ad indicare posti liberi alle auto in transito nella speranza di ricevere in cambio qualche euro. E la mente va e si allontana dalla guerra, almeno per un attimo.

BASE MILITARE A COLTANO
. . . . . finalmente la Provincia .....
La saluto affettuosamente senza improperi…non mi .....
. . . . . . . . . . . . . . . tu sia indottrinato .....
. . . . trovatene uno bono, ne hai immensamente bisogno. .....

Per tutte le guerre, passate e presenti: una poesia di Daniela Falconetti.


Quando la poesia chiama bisogna rispondere.

(di Nadia Chiaverini)


Credo che nascondere o modificare il proprio corpo che invecchia, faccia parte di un agire - imparato - che non vuole farci accedere con agio alla saggezza dell'invecchiamento.

di Umberto Mosso (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Umbero Mosso (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Mara Carfagna, ministro per il Sud (a cura di BB, red VdS)
none_a
Dal blog di Fulvia Ferrero (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Umberto Mosso (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
MIgliarino-Vecchiano calcio
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Sentirsi come zolla di terra appena arata e accogliere i semi portati dal vento per sperare sempre in nuove messi.
Ho apprezzato moltissimo che qualcuno abbia sentito il bisogno di far conoscere la scritta di un probabile spacciatore-tossicodipendente poeta presso la .....
“La Befana di Slow Food”
Condotta Slow Food Pisa Monte Pisano

2/1/2013 - 20:52

 

 
Condotta Slow Food Pisa Monte Pisano

 
L’associazione Slow Food negli ultimi anni si è sempre più impegnata nella difesa del cibo locale, che sappiamo poter essere un volano per una buona economia. La nostra condotta, che va dai Monti Pisani fino a Marina di Pisa e a Coltano, si è impegnata in molte attività di educazione al gusto, il modello che Slow Food preferisce per avvicinare i cittadini al cibo buono, pulito e giusto: chi  compra premia con un prezzo giusto il lavoro di chi produce cibo buono in maniera pulita.
Il “cibo locale” è un tema centrale di impegno per il nostro futuro: celebrarlo nella vita di tutti i giorni, come negli eventi speciali, è il modo migliore per promuoverlo. L'obiettivo è difendere la biodiversità, agendo sulla leva delle produzioni locali, dei contadini, dei pescatori, dei bottegai di valore che contano sul fatto che i propri clienti trovino nei negozi, insieme al cibo, la tradizione, le ricette, il territorio e la qualità della vita.
In questo contesto la nostra condotta ha organizzato una serie di incontri che, articolandosi nei prossimi 12 mesi, sottolineeranno la stagionalità e la qualità del cibo in una cinquantina di appuntamenti nei principali locali del territorio.

“Da 1 a 12” è il progetto che porterà i produttori, con il loro cibo di prima qualità, ai cittadini che vorranno uscire dal modello dell’agricoltura industriale. Dalle Terme di San Giuliano ai locali pisani di Via San Martino, dal frantoio di Vicopisano ai ristoranti di Marina di Pisa, passando per le terre di Coltano, senza dimenticare le culture del cibo degli altri Paesi.
Partiremo il 6 gennaio con il pranzo degli auguri di Befana, presso l’Agriturismo “Green Farm”  di Madonna dell’Acqua, basato sulla polenta come piatto principe della tradizione contadina, che incontrerà verdure, carni e formaggi del territorio. Ecco il menu: crostini di polenta fritta con cavolo nero, fegatini, formaggio, funghi; polentina fritta di ceci; bordatino; pallette ai formaggi; pallette al ragù di chianina; polenta tagliata a filo con intingoli vari: cinghiale, coniglio, salsiccia, porri, patate e cipolle, funghi, olio novo; bavarese al kiwi. Materie prime dei produttori Cortazzo, per le verdure; Frantoio di Vicopisano per olio, vino e kiwi; chianina dell'azienda agricola “Bonifica della casa rossa” (Massarosa).

 

(Prezzo 25 euro, 20 euro soci Slow Food.

Prenotazioni, entro il 5 gennaio: tel. 050 890671)



+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri