none_o


Questa volta lo sguardo dello storico Gabbani si spinge molto più lontano dal solito, addirittura fino all'anno Mille, per raccontarci le complesse e appassionanti vicende del Castello e della Chiesa di Santa Maria, anche se i fatti maggiormente approfonditi sono quelli del 1800.Ancora una volta emerge prepotentemente la storia di questi luoghi e la sua ricchezza, secondo me non utilizzata adeguatamente sia nella fruibilità verso chi abita il territorio, sia per supportare uno sviluppo turistico ampiamente meritato per gli eccezionali contenuti, anche archeologici. 

. . . non mi angoscio, tranquillo. Smetto solo quando .....
Bada se io smetto, te smetti ar seguro, la indi per .....
Della tua liaison con la Moretti mi interessa il giusto, .....
. . . che era portavoce di Bersani, ho indirizzo .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
di Umberto Mosso
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Primo Levi#Auschwitz #PrimoLevi #ebrei #campidiconcentramento #giornatadellamemoria
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
L'amore è amore
senza se e senza ma
Raggiungerlo
è l'aspirazione
più ambita
desiderata
sentita
a cui tende
ogni creatura. . .
pur essendo .....
BG. sono un nuovo abitante di migliarino
abito in via mazzini a meta tra il mobilificio e la chiesa . a qualsiasi ora la velocita sulla strada e'molto .....
none_o
di Samuele Agostini

I più grandi perditori di tutti i tempi

5/3/2013 - 14:49

                             I più grandi perditori di tutti i tempi
 

Ieri, un po' infastidito dal fatto che Grillo si senta padrone del mondo e che continui a trattare tutti in modo sprezzante ho scritto questo status su facebook: "Caro Grillo, se vuoi fare il Governo Passera devi vincere le elezioni te.

Te sei determinante, ma non hai vinto le elezioni, la tua coalizione è arrivata terza alla Camera e terza al Senato.

Tocchi boccia perché la destra in Italia è in mano a un delinquente, se no i tuoi stavano a Roma a mangia' la pajata e in Parlamento non capivano nemmeno che succedeva.

Detto questo, se ti garbano gli otto punti proposti dal PD si prova a lavorare per il bene del Paese, se no arrivederci e grazie.

Si riva' a a vota', e se prendi la maggioranza ti fai il governo Passera-Casaleggio".

Beh, che dire? Mi aspettavo la bacheca piena di insulti di neo-grillini e vetero-grillini. Invece mi è successa la stessa cosa di Fantozzi, quando solennemente affermò in faccia a GuidoBaldo Maria Riccardelli che "la corrazza Potemkin è una cagata pazzesca".

92 minuti di applausi, e tutto l'orgoglio ferito di noi poveri democratici allo sbando è tornato fuori prepotentemente.

Provo a spiegarmi meglio:Va beh, il PD non ha vinto le elezioni, come tutti si aspettavano.

 

Va beh, lo slogan "smacchiare il giaguaro" era davvero una cagata pazzesca.

 

Va beh, facciamo campagne elettorali come fossimo negli anni '70 e invece siamo nel XXI secolo.

 

Va beh, non ci rinnoviamo mai abbastanza.

 

Va beh, alla Camera siamo arrivati primi per lo 0.4%, e al Senato non abbiamo la maggioranza assoluta.

 

Va beh, il M5S ha avuto un grande successo.

 

Va beh, loro sono bravi a comunicare e a sfruttare anche i media ostili per prendere voti.

 

Va beh, la crisi c'è e la gente è scontenta.

 

Va beh, la politica in questi anni ha esagerato, ha speso troppo, sprecato tanto, dato il cattivo esempio a un Paese che, in quanto a comportarsi male non avrebbe bisogno di cattivi esempi.

 

Ora le cose stanno così:

1) abbiamo un leader un po' intontito dalla tronata presa che però è una brava persona, capace, che propone un Governo su 8 punti di buon senso: legge elettorale, taglio costi politica, conflitto di interessi, legge anticorruzione, riduzione spese militari, rimborso dei crediti che le aziende hanno nei confronti dello stato, esenzione IMU prima casa (fino a 500 Euro), interventi per l'occupazione.

2) abbiamo gruppi parlamentari in gran parte rinnovati, col 42% di donne, dove ci sono sempre alcune cariatidi, ma che sono pieni di gente competente.

Gli otto punti che proponiamo sono parte del nostro programma, sono anche (con qualche sfumatura diversa) nel programma del cinquestelle, e non si possono realizzare con il PDL guidato da Berlusconi.

Non li possiamo e non li vogliamo realizzare col PDL, perché non vogliamo governare con chi ha distrutto il Paese negli ultimi 12 anni, con chi ci ha ridicolizzato davanti al mondo, con chi fa della violazione delle leggi strumento di vita quotidiana.

Quindi, caro GrilloBaldo Maria Riccardelli ora lei ha due scelte:

 

a) capire che "da un grande potere derivano grandi responsabilità"(mi perdoni la citazione non dotta) e attrezzarsi per dare qualche risposta ai milioni di cittadini italiani, che esasperati dalla crisi e dalla politica che alla crisi non ha dato risposta lo hanno votato.

 

b) continuare ad offenderci e a trattarci con sufficienza. Deve essere chiaro che nel caso "b" si va tutti a casa.

Tutti. Andiamo a casa noi, va a casa lei e i suoi parlamentari/cittadini appena eletti, e i loro portaborse parenti ancora da nominare.

Noi abbiamo fatto la nostra proposta. Ora sta a lei scegliere. Ma si ricordi, caro GrilloBaldo Maria Riccardelli, che noi democratici abbiamo un orgoglio. "Veniamo da lontano e andiam lontano", direbbe qualcuno (e mi perdoni la citazione dotta).

Noi siamo pieni di difetti, ma proviamo a fare il massimo per il nostro Paese.

Non se la sente di governare? Andiamo tutti a casa.

Se lei vuole andiamo tutti a casa. E andiamo a rivotare.

E si ricordi, lei ha molto da perdere, noi un po' meno. Perché lei, caro dottor GrilloBaldo Maria Riccardelli ha fatto il colpo della vita, è proprio sicuro di ripetersi? Noi no.

Mal che ci vada, se andiamo a rivotare, perderemo le elezioni. E cosa vuole che sia? Proveremo a vincere le prossime. Perché noi ci saremo di sicuro anche alle prossime.

Lei è solo abituato a folle oceaniche che la osannano. Noi no.

 

Noi siamo i più grandi perditori di tutti i tempi.

E per questo siamo indistruttibili. Non ci sottovaluti, caro dottor GrilloBaldo Maria Riccardelli.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

6/3/2013 - 19:05

AUTORE:
leonardo bertelli Migliarino

Cominciamo un po' a smettere di farci male da soli: le elezioni le abbiamo vinte,certo non come avremmo voluto ma le abbiamo vinte.E adesso vogliamo governare questo benedetto Paese.Per farlo l'unico interlocutore possibile è il Mov5 stelle, con cui abbiamo alcune prospettive simili per lo sviluppo futuro italiano.Ci stanno?!? Bene, si può fare un pezzo di strada comune.Non ci stanno ? Pazienza, si tornerà a votare.
Poi voglio vedere Grillo cosa dirà a chi lo ha votato e che gli sta chiedendo di provare a dare un futuro diverso a se stessi e ai loro figli.

P.S.
I nuovi deputati e senatori "grillini" a prima vista mi sembrano tanti dilettanti allo sbaraglio, alle prese con qualcosa più grande di loro che pensavano di non raggiungere tanto presto.Sarò felicissimo se mi smentiranno...

6/3/2013 - 13:55

AUTORE:
Dante

Sono un perdente elettore del PD che alle primarie ha purtroppo tifato per Bersani.
Ma non sono sordo ed ho cercato di riflettere.
Ma se un italiano su quattro ha votato per Grillo perchè ha voluto dichiarare che si è rotto le scatole dell'attuale andazzo della politica non sarebbe meglio anche noi riflettere e fare quello che la gente si aspetta senza sceneggiate e bizantinismi??
Solo così si può sgonfiare o gonfiare il grillismo (che è in pratica come i cogli... dei cittadini)