none_o


Il 16 luglio 1969 il lancio dell’Apollo 11, una delle più grandi imprese di esplorazione spaziale mai avvenute. Mezzo secolo tra storie, ricordi e promesse di ritorni

Arpat Toscana
none_a
ASBUC Migliarino
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Leggo sul Fatto Quotidiano, tramite la sezione giornali .....
Da cosa l'ha 'ndovinato il nome Bruno?
Sicuramente non è la segnaletica di una volta l'ho .....
In quanto a segate Ultimo non lo batte nessuno. Chiede .....
"Io lo vedo così"
none_a
"Io lo vedo così" (il mondo)
Una nuova Rubrica per tutti
none_a
Incontrati...per caso
di Valdo Mori
none_a
Dio arriverà all'alba - Alda Merini
none_a
  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Migliarino
none_a
Migliarino, 3 luglio
none_a
Milano e Cortina hanno vinto
none_a
di Fausto Bomber
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
Circolo di Rifondazione Comunista di San Giuliano
Degrado stazione ferroviaria

15/3/2013 - 18:01




PARTITO DELLA RIFONDAZIONE COMUNISTA
                 Circolo San Giuliano Terme                
 
 

                                                                                          Il Circolo di Rifondazione Comunista di San Giuliano denuncia lo stato di degrado in cui si trova la struttura della Stazione Ferroviaria  e che da tempo crea notevoli disagi agli studenti  e ai lavoratori che quotidianamente utilizzano il treno per recarsi nei luoghi di studio e di lavoro.
 In particolare rileviamo il regolare allagamento del sottopasso  a seguito di precipitazioni atmosferiche che costringe gli utenti a bagnarsi le scarpe per raggiungere i binari, una calata della gronda staccata dalla quale fuoriesce copiosamente acqua che impregna una parte del muro esterno, la sporcizia, le foglie i rami secchi sparsi ovunque, la presenza di piccioni sotto la tettoia, unico luogo riparato ove attendere il treno, che lasciano cadere i loro escrementi sulle panchine in marmo rendendole di  fatto inutilizzabili, lo stato di abbandono, con persiane aperte che sbattono,  dei due appartamenti ubicati all'ultimo piano dell'immobile. 
Ricordiamo che ormai da oltre 10 anni la Stazione Ferroviaria a seguito del piano di tagli, loro le chiamano razionalizzazioni, operato dalle Ferrovie dello Stato ha subito lo spostamento del  personale presente, la chiusura della biglietteria e della sala d'aspetto, creando non pochi disservizi ai viaggiatori e ridimensionando di fatto l'utilizzo di tale importante mezzo di trasporto che invece, a nostro avviso, in  un'ottica di rimodulazione della mobilità generale con riduzione del trasporto privato a vantaggio di quello pubblico,  andrebbe potenziato.
Il caso della Stazione Ferroviaria  di San Giuliano è emblematico degli effetti  della politica di privatizzazione in salsa italiana: mancanza di un piano razionale dei trasporti, depotenziamento delle linee minori, degrado dei  treni dei pendolari, il tutto a vantaggio dei treni veloci, ad alto costo, e delle linee principali. Per non parlare della Tav...
Infine mentre le tariffe subiscono continui aumenti, il compenso dell'amministratore delegato delle Ferrovie dello  Stato, Mauro Moretti, ammonta ancora a ben 870.000 euro, un cifra esorbitante che oltre ad essere immorale, soprattutto di fronte a quasi 3.000.000 di disoccupati, non trova corrispondenza nei pari ruolo degli altri stati europei, dove le Ferrovie  rilevano ben altro livello di efficienza.
Una situazione del genere che crea disagi quotidiani ai pendolari e arreca danno all'immagine di San Giuliano come cittadina votata al turismo termale, sapremo noi come risolverla, quando, dal 2014, saremo al governo del comune, requisendo gli appartamenti e destinandoli ai custodi di tutta la stazione. Casa e lavoro per due famiglie travolti dalla crisi che verranno messe al servizio dell'intera  comunità sangiulianese
                                                                   Per il Circolo di Rifondazione Comunista di San Giuliano
                                                                                                            Andrea Vento
 
San Giuliano Terme 15 Marzo 2013

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




19/3/2013 - 9:03

AUTORE:
Luca Ruberti

La vedrei bene come predicatore e' comunque visto che è' tanto bravo dica ai suoi consiglieri di andare in consiglio comunale visto che da un controllo sul sito non si presentano in consiglio e la gente dovrebbe votarvi per poi non essere rappresentati? Oppure dico bugie?

19/3/2013 - 0:57

AUTORE:
Tiziano Nizzoli

Cittadini e Territorio non corteggia nessuno, ma apre le braccia a tutti coloro che vogliono partecipare alla vita attiva del nostro Comune, di qualsiasi ideologia politica.
Non subiamo condizionamenti da parte di chicchessia e vogliamo continuare a promuovere lo spirito del fare le cose da fare, denunciando gli illeciti e formulando le proposte. Troppe persone su questo Forum si divertono a dileggiare e criticare senza alcuno spirito critico e propositivo, solamente per il gusto di "inacidire" l'ambiente. Spero che tu non voglia appartenere a tale genìa.

18/3/2013 - 20:10

AUTORE:
Puma Lina

Non capisco tutto questo accanimento nei confronti di Tizzanini a me sembra un bravo uomo

18/3/2013 - 16:45

AUTORE:
Giuseppe Tizzanini

La mia risposta al Sig. Luca Ruberti era intesa solamente a far comprendere che i problemi che esistono sul territorio sono tutti di nostra conoscenza, in quanto attivati dagli stessi interessati, e che in vari modi e dai diversi gruppi vengono dibattuti in Consiglio. Il fatto significativo però è quello che alcuni lettori e ne leggo tanti, non lo sanno e nemmeno sanno che è possibile tenersi informati sui lavori delle Commissioni e del Consiglio, solo andando ad ascoltare le registrazioni che vengono messe a disposizione dei cittadini sul sito istituzionale del Comune. Chi vuol tenersi aggiornato, dialogare, confutare o meno l’operato dell’opposizione o quello della maggioranza, non può prescindere da questa semplice operazione o altrimenti presenziare, da ascoltatore, ai lavori del Consiglio la cui partecipazione é pubblica, mentre l’orario e la data vengono notificati da pubblici manifesti.

giuseppetizzanini@inwind.it

18/3/2013 - 15:59

AUTORE:
libertario

é vero,a volte ritornano: questo non è il caso di Gilberto che c'è sempre stato.
Qualcuno però non si è mai nemmeno affacciato e quindi non merita risposta.
Forse se nella vita si fosse impegnato un terzo di quello che ha fatto Gilberto, senza nessun tornaconto, una certa considerazione sarebbe meritata! Come diceva Dante"non ti curar di lor ma guarda e passa".
libe.free@libero.it

18/3/2013 - 12:44

AUTORE:
martina

GM e GS nel gergo tecnico si chiamano Troll, da wikipedia:
"Con il termine troll, nel gergo di internet, e, in particolare, delle comunità virtuali, si indica una persona che interagisce con gli altri utenti tramite messaggi provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, con l'obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi. " E' sempre più in uso nella comunicazione politica dell'epoca grillini, insultare, tirare fuori accuse alla casta o ai politici completamente fuori tema dall'argomento che si sta discutendo. Il circolo di rifondazione ha tirato fuori la questione del degrado alla stazione di sgt. Non siamo stati i primi a farlo, forse l'abbiamo fatto con alcune lacune. Benissimo, parliamo di questo e di come articolare meglio il problema e risolverlo. Le discussioni sulla casta, su né rossi né neri ma liberi pensieri, su sono tutti uguali ecc ecc, andatele a fare ai meetup di beppe grillo.

17/3/2013 - 23:57

AUTORE:
Redazionale

Cari sig. G.M-G.S.
con questa nota vi allego il CHI SIAMO ed è stampato li sul giornale fin dalla nascita ed a quei giorni si avevano n° 150/200 visite giornaliere (ora siamo a 4/5.000 giornaliere)ed il giornale da poco assunse il nome "Voce del Serchio" prima si chiamava "Quì Migliarino" poi assunse la veste comunale e dopo due anni ci fu richiesta la partecipazione dei cittadini di SGT ed attualmente si hanno mediamete 130/150.000 visite al mese e quindi il giornale ha bisogno di un adeguamento per esserci ed esservi strumento dialettico utile e pensiamo a breve con i tecnici della Nebis di adeguarlo per maggior protezione vostra e nostra.

L'adeguamento che intendiamo adottare varrà lo stesso anche per nostri giornali nati dopo e cioè "La Voce di Pistoia" e "Valdinievole oggi"

Si tratta di questo:
Al momento dell'invio di un opinione bisognerà riempire anche la casella dell'indirizzo mail altrimenti viene rifiutato il tutto automaticamente, ma rimarrà la possibilità di usare nik name a piacimento per garantire la possibilità di libera espressione perchè come abbiamo visto tutti i giornali online fanno questo e chi chiede firma mail evidenziato e nome di battesimo ben presto chiude perchè li invece della lotta sulle idee vien fatto la lotta sulle persone.
Quindi alla Redazione arriva l'opinione corredata d'indirizzo mail, il forummista se vorrà pubblicare il suo indirizzo lo dovrà mettere anche fuori dalla casella perchè come avviene ora SOLO nelle opinioni viene evidenziato l'indirizzo di chi lo vuol mettere, mentre in risposta alle CRONACHE ed altro la "macchina" lo evidenzia a noi redattori ma non ai lettori.
(per ora è così).
In seguito per maggiore protezione vostra non potrà più avvenire che altri si firmino a nome vostro dicendo tutto il contrario di tutto e ci saranno si smentite se uno se ne accorge, ma ci sarà sempre qualcuno che non crederà alla smentita della smentita.

Precisando il nostro/vostro indirizzo mail è unico e riconducibile ed un'altro furummista NON potrà usare il vostro per dire il contrario di tutto.

nb. per altro- lavocedelserchio@yaoo.it


::::::::::::::::::::::::::::::::::

Chi Siamo

Il mondo digitale è oramai affollatissimo. Chi naviga in quel mare senza una meta precisa o senza i necessari mezzi di informazione e di orientamento sicuramente si perde o viene preso dallo sconforto. In questa immensità sembra quasi inutile o ridicolo aggiungere ai miliardi di miliardi di notizie, informazioni, dati, indicazioni, comunicati, annunci e nozioni una particella minuscola come un giornale on line locale.
Abbiamo tuttavia pensato che ne valesse la pena perchè se ormai i media ci fanno spaziare in tutto il mondo con i loro inviati e i loro servizi e troppo spesso le notizie locali vengono trascurate a causa della loro scarsa audience. Interessando un numero limitato di persone restano fatti marginali e non raggiungono la statura minima della segnalazione. Solo in casi più gravi, come in caso di delitti o gravi incidenti, la cronaca se ne occupa con ampi servizi anche a livello nazionale mentre le piccole cose, i piccoli misfatti, gli avvenimenti marginali specie avvenuti in zone periferiche vengono tranquillamente trascurati. E' per colmare questa lacuna che nasce e prende vita questo giornale on-line.
La veste grafica è carina, le notizie vengono aggiornate quotidianamente, i nostri inviati fotografi fanno egregiamente il loro lavoro grazie alle oramai diffusissime e pratiche fotocamere digitali.
Il giornale è uno spazio aperto ed ognuno può partecipare come meglio crede, scrivendo direttamente al forum oppure alla casella di posta elettronica. La lettera al forum può riguardare qualunque argomento ed ospitare qualunque opinione, espressa naturalmente con la decenza prevista dalla legge. Ogni lettera è benvenuta. Ogni segnalazione ben accetta.
Ci auguriamo possa crescere e diventare un luogo di confronto partecipato dove ognuno possa trovare il suo spazio. La linea del giornale è decisa dalla Redazione senza interferenze di partiti o interessi padronali o personali. Per qualunque contatto con noi, può essere inviata una lettera alla casella di posta elettronica (lavocedelserchio@yahoo.it). Se qualcuno desidera collaborare, oppure vuole un confronto diretto (un colloquio su qualunque argomento) deve solo allegare il telefono, e lo richiameremo nel giro di breve tempo. Il numero dei contatti al sito che compare sotto al titolo, fa fede del numero delle visite, in costante aumento, e della utilità di quello che stiamo realizzando.
La nostra speranza è quella di avere colmato una lacuna e che il giornale possa servire come strumento di informazione e formazione per la comunità in cui è nato e a cui è dedicato.
La Redazione


LA VOCE DEL SERCHIO - Testata giornalistica fondata nel giugno del 2007 e iscritta dal 24/1/2008, con il numero 2/2008, al Registro della Stampa del Tribunale di Arezzo

www.lavocedelserchio.it

17/3/2013 - 23:24

AUTORE:
G.M.

Se la redazione da ascolto alle parole di Andrà Vento che da buon comunista chiede d farmi tacere sei davvero bravo complimenti ma fortuna mente non sono come te

17/3/2013 - 21:25

AUTORE:
Andrea Vento

Vorrei suggerire agli amici de La voce del Serchio di non pubblicare più i commenti privi delle identità riportate in modo chiaro e inequivocabile perchè offronio la possibilità, a persone prive del coraggio delle loro azioni di rendere pubblici commenti che, in primis, sono offensivi e pertanto inaccettabili in una logica di confronto civile sulle idee e, in secondo luogo, quasi sempre sono fuorvianti rispetto al tema trattato e quindi di nessuna attinenza e interesse.
Fornite solamente un paravento a persone codarde, provocatrici e prive di argomentazioni sensate.
Per quanto riguarda Gilberto ce ne fossero di persone come lui che da sempre si sono impegnati per il miglioramento della comunità sangiulianese in modo deol tutto disinteressato senza avere alcun ritorno in termini di vantaggi personali.
Ricordo solo che nel 2000 quando sedeva sui banchi dell'opposizione di sinistra riuscì ad evitare l'introduzione dell'addizionale Irpef e coprendo il mancato gettito di tale iniquo balzello (in quanto non progressivo..) con la creazione della seconda farmacia comunale, quella al Carrefour, di recente (s)venduta per far fronte al dissesto finanziario comunale.
Per dar credito alle affermazione occorre innanzitutto oggettivarle e in secondo luogo dargli una paternità mettendoci la firma.
Altrimenti si chiama denigrazione codarda...
Andrea Vento

17/3/2013 - 21:03

AUTORE:
Gilberto Vento

E' facile lanciare accuse senza uno straccio di riferimento ai contenuti e mantenendo l'anonimato. In quento al riferimento alla mia esperienza amministrativa preciso che sono stato vicesindaco del comune di San Giuliano Terme dal 1970 al 1975 e sono orgoglioso di quella esperienza. I sindaci di quel quenquiennio sono stati prima il partigiano Giuliano Vincoletti poi il sindaco operaio Siverio Bonaccorsi, recentemente scomparso. Quella è stata una buona amministrazione che teneva a salvaguardare il territorio e l'ambiente e a garantire i sevizi sociali ed era considerata tale anche al di fuori del nostro Comune. In un ricordo doveroso di Silverio Bonaccorsi, operaio Saint Gobain che, dopo l'esperienza di sindaco, ritornò a fare l'operaio si può discutere di quella esperienza di buon governo a cui personalmente ho portato un piccolo tassello.
Gilberto Vento

17/3/2013 - 20:34

AUTORE:
G.S.

A volte ritornano ecco che spunta Gilberto Vento uno che assieme agli attuali amministratori ha distrutto da anni il ostro comune

17/3/2013 - 19:59

AUTORE:
G.M.

Tizzanini pur avendo cambiato più volte idea e' una persona onesta ma farà la scelta giusta.

17/3/2013 - 19:58

AUTORE:
Gilberto Vento

Il problema denunciato da Rifondazione è lo stato comatoso di degrado della Stazione di San Giuliano e le responsabilità innanzitutto delle Ferrovie, ma anche l'inerzia e la latitanza dell'Amministrazione Comunale.Va benissimo la mail di F. Baracca che segnala "Peccato che nell'intervento manchi la questione degli ascensori per disabili". Va in questa direzione anche la segnalazione che proprio stamani mi ha detto a voce un cittadino di San Giuliano "Ma lo sai che non viene più concessa per le iniziative la saletta della stazione perchè la Geste non la gestisce più?".E ben vengano altri interventi nel merito, ma francamente la polemica sui percorsi politici di Tizzaznini mi sembra fuori tema.

Gilberto Vento

17/3/2013 - 18:39

AUTORE:
Luca Ruberti

Tizzanini sarà confuso adesso dopo il pdl adesso lo corteggia anche cittadini e territorio e vaiiiiii

17/3/2013 - 18:11

AUTORE:
Tiziano Nizzoli

....per fare propaganda o denigrare la controparte. Il problema c'è, è sotto gli occhi di tutti, ma la cosa ancor più grave è che la stazione rappresenta il punto di informazione turistica di chi passa da queste parti, è il biglietto da visita del nostro Comune!
Come Strada dell'olio dei Monti Pisani abbiamo tenuto degli incontri nella sala riunioni realizzata al suo interno, dove niente funziona e tutto cade a pezzi ormai da anni.
Per quanto riguarda il problema del trasporto, con treni che viaggiano semivuoti con cadenze di fermate assurde per un loro affidabile utilizzo, abbiamo ancora nell'archivio dell'associazione Cittadini e Territorio una simulazione al computer su come funzionerebbe una metropolitana di superficie sulla linea Pisa- Lucca. Visto che con questa amministrazione non si può concludere niente, aspettiamo fiduciosi il 2014 per vedere cosa farete voi quando sarete al governo del Comune, visto che lo date come cosa certa!
Ruberti, ero presente al consiglio comunale quando Tizzanini ha sollevato la questione dell'ascensore per disabili che non funziona; cosa c'entrano i trascorsi politici e le poltrone? Perchè non ci limitiamo a valutare la finalità dell'intervento senza necessariamente seminare livore o creare acredini senza significato? Non mi risulta che i buoni propositi e gli interventi in favore della comunità siano patrimonio di una sola ideologia politica.

17/3/2013 - 15:10

AUTORE:
Bruno Sabato

Caro Signor Ruberti questa gente e' così ma stia sereno manca poco per mandorli a casa sono lì a nostre spese pensano sono a ingozzar si con i gettoni di presenza. Sono tutti uguali destra e sinistra e noi paghiamo

17/3/2013 - 13:48

AUTORE:
L. Ruberti

Mi sembra la novella dello stento. Comunque ma che bravo Tizzanini. Uno eletto nel Pdl che approda a Fli passando da Gruppo Misto forse perché non accontentato nelle poltrone

17/3/2013 - 11:43

AUTORE:
G.M.

Tizzanini e' bravo ricordatevene

16/3/2013 - 15:05

AUTORE:
Giuseppe Tizzanini

Se va sul sito istituzionale del Comune di San Giuliano ad ascoltare la registrazione dell'ultimo Consiglio Comunale, troverà la risposta dell'assessore Verdianelli alla mia interrogazione sugli ascensori, inagibili, per portatori di handicap della Stazione.

16/3/2013 - 11:49

AUTORE:
F. Baracca

Peccato che nell'intervento manchi la questione degli ascensori per disabili, per i quali non posso dire di più, tanto diventa un commento "inadatto".