none_o

 «Terremoti di intensità analoga a quella registrata nel Mugello, tra i 4 e 5 gradi della scala Richter, sono abbastanza frequenti nel nostro territorio e se ne contano una ventina nell’arco di un anno lungo tutta la Penisola. Sono definiti leggeri. Se, purtroppo, si verificano dei danni è perché gli edifici non sono stati costruiti in modo adeguato»...

P.A. (sezione di Migliarino).
none_a
La forza della storia, la visione del futuro
none_a
A.S.B.U.C. di Migliarino
none_a
Piazza Garibaldi-Vecchiano
none_a
Delle persone come te mi piace l'entusiasmo, come .....
Mai dire mai.
Salvini, La Meloni, e Berlusconi .....
E chi lo vota sul Colle più alto di Roma ? Te ?
di Matteo Renzi: Sponsorizzato ⋅ Finanziato da .....
di Giuseppe Pierozzi
none_a
Racconto breve di: Giuseppe Pierozzi
none_a
RITROVATO A PISA L'ARON PIU' ANTICO DELLA TOSCANA
none_a
Libri ed altro.
none_a
ALLE OFFICINE GARIBALDI DI VIA GIOBERTI
none_a
SECONDA CATEGORIA.
none_a
Il CONI nazionale conferisce
none_a
Il punto di vista di Marlo Puccetti
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Alla cassa di un supermercato una signora anziana sceglie un sacchetto di plastica per metterci i suoi acquisti.
La cassiera le rimprovera di non adeguarsi .....
SAN GIULIANO
Il silenzio delle donne

18/3/2013 - 11:45


Sabato 2 marzo si è svolto, presso il  Teatrino dei Granduchi delle Terme di San Giuliano, l’evento “Il silenzio delle donne” organizzato dal gruppo “Roberta  Ragusa dove sei?” e alla stessa dedicato.
 “Il Comune – interviene l’assessora alle Pari Opportunità e alle Politiche Sociali Fortunata Dini - ha sostenuto la manifestazione che ha avuto lo scopo di far capire alle donne,  fra musica, poesia e video, che non  devono stare in silenzio di fronte alla violenza, di qualunque natura, ma che la  violenza deve essere denunciata perché c’è chi ascolta e aiuta, come ha illustrato molto chiaramente Giovanna Zitiello rappresentante della Casa della Donna di Pisa.”
 Alla serata hanno partecipato anche rappresentanti dell’ Ente Nazionale Sordomuti che hanno tradotto e interpretato brani musicali e poesie nella lingua dei segni dando così la possibilità anche alle partecipanti sordomute di sentirsi parte integrante e attiva dell’iniziativa.
 “Un  sentito ringraziamento  – continua l’assessora Dini – a nome mio e di tutta l’Amministrazione, va alle organizzatrici e in particolare ad  una delle interpreti,  Giusy Marchesini, scultrice e pittrice che ha donato al Comune una scultura eseguita con l’antica  tecnica “Raku” raffigurante una ballerina   in ricordo della manifestazione”.
 
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: