none_o

Nei giorni 26-27-28 aprile verranno presentati manufatti in seta dipinta: Kimoni, stole e opere pittoriche tutte legate a temi pucciniani , alcune già esposte alla Fondazione Puccini Festival.Lo storico Caffè di Simo, un luogo  iconico nel cuore  di Lucca  in via Fillungo riapre, per tre mesi, dopo una decennale  chiusura, nel fine settimana per ospitare eventi, conferenze, incontri per il Centenario  di Puccini. 

#NotizieDalComune #VecchianoLavoriPubblici #VecchianoSport
none_a
Pisa, 17 marzo
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
Ad un grosso trattore acquistato magari con l'aiuto .....
. . . che su questo ci intendiamo. Sai qual è il .....
. . . . . . . . . . . . hai dimenticato di dire che .....
. . . per fiaschi ? In Sicilia mancano acquedotti, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
Anci Toscana
Demanio marittimo

26/3/2013 - 16:38

Demanio marittimo, Buratti: "Riscrivere da zero tutta la disciplina del turismo balneare. Il legislatore nazionale intervenga"
Il responsabile demanio di Anci Toscana al convegno promosso da Anci Toscana e ANCI a Forte dei Marmi
Firenze, 26 marzo 2013. "Come Anci, dopo avere fotografato ancora una volta, anche con la giornata di oggi, la situazione attuale di estrema incertezza per quanto riguarda la normativa rispetto ai compiti e alle funzioni, chiediamo al legislatore nazionale di intervenire per poter riscrivere da zero tutta la disciplina che riguarda il turismo balneare". Ad affermarlo è Umberto Buratti, sindaco di Forte dei Marmi e responsabile Settore Demanio di Anci Toscana che è intervenuto oggi a Forte dei Marmi  al convegno "Le concessioni demaniali marittime, oggi, in Toscana", promosso da Anci Toscana e ANCI.

 "L'intervento del legislatore nazionale - prosegue Buratti - è necessario per semplificare e dare ossigeno alle imprese turistico-balneari. Occorre ripensare totalmente la costruzione normativa esistente, per dare certezze agli imprenditori, consentire gli investimenti e rilanciare così quel sistema turistico- balneare che rappresenta un fiore all'occhiello per la nostra regione. Se liberiamo risorse rispetto all'attuale giungla normativa riusciamo anche a dare impulso al sistema economico del Paese". 

L'iniziativa di oggi, che ha visto la partecipazione di oltre 80 persone, è stata l'occasione per approfondire il punto di vista dei comuni in merito alla disciplina vigente sul demanio marittimo e per un primo confronto sulle prospettive di una riscrittura sistematica della materia che tutti i relatori hanno ritenuto necessaria

Secondo Anci Toscana è difatti imprescindibile offrire chiarezza normativa su numerosi aspetti della disciplina (ad esempio sul concetto di facile e difficile rimozione, sulle modalità per l'assegnazione delle concessioni, sul SID) affinché gli uffici e i concessionari possano operare in un contesto di sufficiente certezza.
Ulteriore spazio alle istanze dei Comuni sarà dato già domani in occasione della terza riunione, a Roma, della Consulta del mare dell'Anci alla presenza del sindaco di Pineto e delegato Anci al demanio marittimo, Luciano Monticelli, tra i relatori del convegno di oggi.

 

Al convegno di oggi sono intervenuti inoltre Enrico Amante, consulente Anci Toscana; Francesco Messineo, presidente dell’Autorità Portuale di Carrara; Gabriele Lami, consulente Anci Toscana e dirigente del Comune di Follonica; Antonio Cerulli, sindaco di Monte Argentario; Paolo Bongini (Regione Toscana); Domenico Iaria (Università di Siena).

 
Ufficio stampa Anci Toscana

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri